In questa settimana dove tutti i riflettori erano puntati sui Campionati Europei, il circuito Supermaster è andato avanti per la sua strada con sei appuntamenti, iniziamo con tre trofei geograficamente distribuiti lungo lo stivale: il 24° Meeting città di Gallarate, il 16° Meeting Flaminio Sporting Club (Terni) e il Trofeo Aquarius nuoto sotto le stelle giunto alla nona edizione che si è disputato a Canosa di Puglia.

Partendo dal Nord, la manifestazione organizzata dal Nuoto Club Gallarate si è svolta nella mattina di sabato presso la piscina comuale cittadina in vasca scoperta olimpionica a 8 corsie, 361 gli atleti partecipanti in rappresentanza di 53 società. Lodevole iniziativa dell’organizzazione che ha deciso di evolvere una percentuale delle quote di iscrizione a un ente specifico che si occupa della prevenzione e cura dei melanomi.
La classifica di società, stilata sommando i punteggi dei primi 8 classificati, ha premiato la Nuotatori del Carroccio di Legnano con 43.167,70 punti, secondo posto per la Effetto Sport (38.254,51 p) e terzo per la Rari Nantes Legnano (32.564,57 p).

La migliore prestazione della manifestazione è nuotata nei 400 stile libero M45 da Daniela Sabatini (Team insubrika) che chiude con il miglior crono femminile di 4.57.43 e 951.75 punti. In campo maschile sono invece i 50 stile libero di Andrea Alberti (Rane rosse) oro M45 con 26.74 e 915.48 punti, nella stessa prova catgeoria M40 Vittorio Federici (RN Legnano) vince con 26.34 precedendo Davide Stell (SM Lombardia) in 26.62 (913.06 e 903.46 p).

Unico altro punteggio over-900 il 100 dorso di Carlo Franchino (AP Padana) che si aggiudica gli M25 in 1.03.62 e 905.53 punti. Segnaliamo inoltre le buone prestazioni di Stefano Boschiroli (Mioclub) nei 50 farfalla M40 vinti in 28.70 (894.77 p), la vittoria M30 dei 100 rana di Enrico Carnemolla (La Wellness MI) in 1.12.13 (894.50 p) e l’oro M35 nei 200 misti di Filippo Jacazio (Master Melzo N) chiusi in 2.28.39 (894.33 p).
Nella stessa prova e categoria ma al femminile bene Anna Foresio (GIS Milano) con il crono di 2.45.57 (892.31 p). Infine il bronzo M40 nei 50 stile di Marco Capussotti (Pol UISP River Borgaro) con 26.93 (893.06 p).

Il giro del mondo fra i Trials in vasca

Pronti per un giro del mondo in pochi minuti? Non serve nemmeno una mongolfiera, ci basta buttarci a capofitto tra i risultati dei Trials sparsi negli angoli più opposti del mondo! Dopo quanto visto in Russia e Giappone altri atleti in questi giorni hanno coronato il...

Europei 2021 | I 48 nuotatori convocati per Budapest

Saranno 48 i nuotatori - 21 donne e 27 uomini -  che rappresenteranno l'Italia ai prossimi Campionati Europei che si disputeranno dal 17 al 23 maggio di Budapest. Il Direttore tecnico Cesare Butini, in accordo con la Direzione Tecnica delle Squadre Nazionali, ha...

Fatti di nuoto weekly: Best in the World

Buon mercoledì a tutti e bentornati su Fatti di nuoto weekly. Questa settimana parliamo non di uno, non di due, ma di ben tre BEST IN THE WORLD. Partiamo da quello ufficiale, il migliore di tutti i tempi.IAN THORPE Chi aveva pensato (giustamente) a Phelps non ha...

Zona Mista, il DS della Nuotatori Salvetti: “i Centri Sportivi vogliono lavorare”

​Domenico Acerenza con la sua riflessione verso gli impianti sportivi e i gestori ci ha fornito il collegamento perfetto, per introdurre la chiacchierata che abbiamo avuto il piacere di condividere con il Direttore Sportivo di una piscina romana, la Polisportiva...

TYR Pro Series #3 | A Mission Viejo ottima Ledecky, Dressel “in progress”

Il nuoto USA passa da Mission Viejo, California, per la tappa di aprile delle TYR Pro Swim Series 2021. Visto l’avvicinarsi del periodo più importante dell’anno, quello che porterà ai Trials e di conseguenza alle Olimpiadi, molti dei top swimmer americani si sono...

Trials Giappone, a Tokyo le sfide per le Olimpiadi di casa

Immaginatevi di essere tra gli atleti più forti del mondo e di poter disputare le Olimpiadi proprio a casa vostra. Una combinazione perfetta, che per i bimbi giapponesi non capitava dal 1964. Arriva però una pandemia mondiale che rinvia tutto di un anno. Resti tra i...

A Kazan Trials di Stato scoppiettanti per i nuotatori russi

Aprile dolce dormire… in qualche caso forse, non certo nel mondo del nuoto! Nel giro di una settimana come l’esplosione della primavera si sono prolificate manifestazioni in tutto il mondo, una dopo l’altra, tante da toglierci il fiato e darci una bella scorpacciata...

Aqua Sphere ‘una lente per ogni occasione’ con Kayenne

Che tu sia un nuotatore di acque libere o di piscina, sai benissimo quanto sia importante la scelta dell'occhialino giusto. Non solo per la forma anatomica che si deve adattare al tuo viso, per le possibili personalizzazioni dalla misura dell'elastico al "ponte sul...

Da Livigno a Siracusa per i collegiali pre-Europei di Budapest

Il prossimo evento internazionale per la Nazionale, che porta verso le Olimpiadi di Tokyo, sono i Campionati Europei di Budapest in programma dal 17 al 23 maggio prossimi. In attesa della formalizzazione ufficiale della Nazionale, oltre ai qualificati dei Campionati...

ItalNuoto e Olimpiadi | Sydney 2000, il primo argento di Massimiliano Rosolino

Basta guardare le immagini delle finali di Atlanta 1996 e, poi, quelle di Sydney 2000, per capire quanto il nuoto cambi nel quadriennio conclusivo del millennio. Non è solo l’apparizione dei primi body, su tutti quello totale di Ian Thorpe, a modificare l’impatto...

Spostiamoci quindi nel Lazio per la manifestazione organizzata dal Flaminio Sporting Club presso le piscine dello stadio di Terni in vasca scoperta olimpionica a 10 corsie. Un impianto a “misura Master” con ampi spazi (e soprattuto usufuribili anche dai più piccoli) che ha visto la partecipazione di 379 atleti per 60 società.
Anche in questo trofeo inziativa di beneficenza con l’incasso delle staffette devoluto all’Federazione Gene (a sostegno della neurochirurgia infantile) che durante la manifestazione erano presenti per promuovere le loro finalità.

La classificà di società vede il primo posto del Flaminio SC con 85.907,05 che per fair play lascia il trofeo alla Larus nuoto (24.892,97 p), sul filo dei punti i rimaneneti gradini del podio con il Nautilus che la spunta sullo Sporting Club Tuscolano (20.531,98 e 20.339,84 p).

La migliore prestazione assoluta è il 200 farfalla M35 della primatista di corta Valeria Damiani (Pool N Sambenedettese) che con 2.32.78 raccoglie 955.49 punti, mentre per gli uomini è il 200 misto M45 Andrea Cabiddu (Flaminio SC) nuotato in 2.23.40 che vale 951.74 punti. Buoni risultati anche per la seconda gara di entrambi gli atleti, la prima nuota i 100 farfalla in 1.09.66 (926.79 p) e il secondo i 200 rana in 2.44.58 (921.98 p).

Altre 15 prestazioni over-900 si registano durnate la manifestazione, doppio centro per l’M35 Andrea Barisiello (SC Tuscolano) nei 100 farfalla con 1.02.01 (911.30 p) e 400 stile nuotati in 4.36.41 (905.83 p), così come l’M45 Alvaro Barbonari (Piscine stadio) sempre nei 100 farfalla in 1.04.92 (909.43 p) e nei 200 stile con 2.12.35 (904.87 p).
Bene il primatista del dorso M70 Giuseppe Avellone (Flaminio SC) che chiude la doppietta 50 e 100 in 39.28 e 1.28.35 (915.73 e 899.15 p), mentre Mirko Beghin (RN Aprilia) vince gli M40 nella singola vasca in 30.81 (902.95 p).

Nello sprint a stile libero i più veloci sono: la M25 Valeria Fars (Flaminio SC) con 29.06 (913.63 p) e l’M30 Mario Iacovone (CN Sulmona) con 25.24 (914.03 p), bene anche Silvia Latini (Piscine stadio) vincente nelle M35 in 29.55 (911.68 p).
Passando alla farfalla bella sfida negli M30 con Matteo Di Gennaro (CC Aniene) che la spunta su Ivan Merli (Panta Rei) per un solo decimo: 27.44 contro 27.54 (907.07 e 903.78 p).

In evidenza nei 100 rana Stefano Di Fazio (Panta rei sport) oro M45 in 1.14.52 (908.35 p) e Dimitra Kaitas (CSI Roma Flaminio) prima M25 in 1.21.28 (900.22 p), mentre nelle due vasche a stile la migliore prestazione è il 58.54 dell’M40 Marcellino Silano (Larus N) che vale 906.56 punti. Segnaliamo inoltre l’ottima prova di Giordana Liverini (Flaminio SC) nei 400 misti M50 con 6.13.15 (905.64 p) e il 100 dorso M45 di Antonio Alfano (Forum SC) nuotato in 1.08.87 (899.96 p).

Miglior quartetto della 4×50 stile la formazione M100-119 del CN Sulmona (Iacovone-Sciullo-Antonetti-Liberatore) che con 1.45.26 totalizzano 913.17 punti.

Passiamo quindi alla manifestazione organizzata da Aquarius piscina Canosa in vasca corta (5 corsie) nel pomeriggio di sabato con 87 partecipanti per 23 società. Vince la classifica finale la Adriatika nuoto con 12.702,23 punti, segutita da GP Modugno e dalla società organizzatrice Aquarius Piscina Canosa (11.298,50 e 9051,50 p).

La migliore prestazione della manifestazione è il 50 rana M25 di Domenico Lobascio (Adriatika nuoto) che nuota un 30.79 da 902.57 punti, unico risultato sopra i novecento.
Sfiora l’obiettivo nei 400 stile libero M25 Oronzo La Gioia (GP Modugno) che con 4.24.22 raccoglie 899.30 punti.  Il miglior risultato femminile è in vece il 50 stile libero M40 di Simona Lessi (Adritika nuoto) con 33.30 e 803.90 punti.

(foto copertina: Facebook Nuoto Club Gallarate ASD)

Share and Enjoy !

0Shares
0