In questa settimana dove tutti i riflettori erano puntati sui Campionati Europei, il circuito Supermaster è andato avanti per la sua strada con sei appuntamenti, iniziamo con tre trofei geograficamente distribuiti lungo lo stivale: il 24° Meeting città di Gallarate, il 16° Meeting Flaminio Sporting Club (Terni) e il Trofeo Aquarius nuoto sotto le stelle giunto alla nona edizione che si è disputato a Canosa di Puglia.

Partendo dal Nord, la manifestazione organizzata dal Nuoto Club Gallarate si è svolta nella mattina di sabato presso la piscina comuale cittadina in vasca scoperta olimpionica a 8 corsie, 361 gli atleti partecipanti in rappresentanza di 53 società. Lodevole iniziativa dell’organizzazione che ha deciso di evolvere una percentuale delle quote di iscrizione a un ente specifico che si occupa della prevenzione e cura dei melanomi.
La classifica di società, stilata sommando i punteggi dei primi 8 classificati, ha premiato la Nuotatori del Carroccio di Legnano con 43.167,70 punti, secondo posto per la Effetto Sport (38.254,51 p) e terzo per la Rari Nantes Legnano (32.564,57 p).

La migliore prestazione della manifestazione è nuotata nei 400 stile libero M45 da Daniela Sabatini (Team insubrika) che chiude con il miglior crono femminile di 4.57.43 e 951.75 punti. In campo maschile sono invece i 50 stile libero di Andrea Alberti (Rane rosse) oro M45 con 26.74 e 915.48 punti, nella stessa prova catgeoria M40 Vittorio Federici (RN Legnano) vince con 26.34 precedendo Davide Stell (SM Lombardia) in 26.62 (913.06 e 903.46 p).

Unico altro punteggio over-900 il 100 dorso di Carlo Franchino (AP Padana) che si aggiudica gli M25 in 1.03.62 e 905.53 punti. Segnaliamo inoltre le buone prestazioni di Stefano Boschiroli (Mioclub) nei 50 farfalla M40 vinti in 28.70 (894.77 p), la vittoria M30 dei 100 rana di Enrico Carnemolla (La Wellness MI) in 1.12.13 (894.50 p) e l’oro M35 nei 200 misti di Filippo Jacazio (Master Melzo N) chiusi in 2.28.39 (894.33 p).
Nella stessa prova e categoria ma al femminile bene Anna Foresio (GIS Milano) con il crono di 2.45.57 (892.31 p). Infine il bronzo M40 nei 50 stile di Marco Capussotti (Pol UISP River Borgaro) con 26.93 (893.06 p).

Fatti di nuoto Weekly: Elogio primaverile a Summer McIntosh

La primavera è una stagione straordinaria, forse la più bella. Più dell’inverno, che sa essere romantico ma anche rigido; più dell’autunno, che con i suoi colori è affascinante ma malinconico; più dell’estate, eccitante ma insopportabile nei suoi eccessi. Oggi, in...

60° Sette Colli | A Roma si comopleta la squadra Olimpica per Parigi 2024

Ci saranno tanti azzurri al via per il 60° Trofeo Sette Colli - Internazionali di nuoto, che si disputerà allo Stadio del Nuoto del Foro Italico di Roma, da venerdì 21 a domenica 23 giugno. Oltre ai prestigiosi titoli della manifestazione, in palio anche gli ultimi...

Road to Parigi, il Recap dei Trials Canadesi

In Canada sono tutti pronti! Dopo un’intensa settimana di Trials, il team della foglia d’acero ha tirato fuori i suoi alfieri che voleranno a Parigi a caccia di medaglie. Saranno in 29 a difendere i colori canadesi in quel dei Giochi, e le ambizioni sono tutt’altro...

EA Open Water Cup 2024 | Oro Acerenza, argento Taddeucci a Piombino

Riparte da Piombino la EA Open Water Cup 2024, il circuito europeo di cinque tappe che vede in acqua tutti i migliori interpreti del nuoto di fondo continentale, bellissimo antipasto dell’estate Olimpica.  Con il sole splendente, ma un’acqua ancora abbastanza...

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: i 200 farfalla

I 200 farfalla, una delle gare più dure del programma natatorio in vasca, hanno una storia olimpica abbastanza recente: i maschi si sfidano sulla distanza da Melbourne 1956 (per un totale di 17 campioni), mentre le donne da Città del Messico 1968 (14 campionesse).Il...

EA Open Water Cup 2024 | Prima tappa a Piombino nel segno della ricerca

La nuova stagione della LEN Open Water Cup 2024 è alle porte, sabato 18 maggio ci sarà l'apertura del cirucito con la tappa di Piombino . Tanti gli azzurri in gara in questa tappa italiana che vede oltre 140 partenti, si gareggerà con temperatura dell'acqua intorno ai...

Fatti di nuoto Weekly: semplici problemi, semplici soluzioni

Con i Trials brasiliani alle spalle e quelli canadesi in corso (#hype McIntosh), Fatti di nuoto Weekly torna nelle vostre bacheche per tessere un filo che parte da Lia Thomas, passa da Ahmed Hafnaoui, Kristóf Milák e Michael Phelps per concludersi con Nicolò...

Raduni nazionali: velocisti a Ostia, Mezzofondisti e mististi al CPO di Livigno

Continuano i raduni per gli atleti di interesse nazionale in avvicinamento al Sette Colli: un gruppo di velocisti parteciperà a tre giorni di monitoraggio presso il Centro Federale di Ostia, mentre il Centro di Preparazione Olimpica di Livigno opsiterà una selezione...

Pilato e Miressi protagonisti al Gran Prix Città di Napoli

Napoli, piscina Scandone! Il settimo Gran Prix Città di Napoli – Trofeo Vecchio Amaro del Capo è stato protagonista nel fine settimana, con tanti big azzurri scesi in acqua per continuare l’avvicinamento al Sette Colli prima e ai Giochi poi.Pilato & Miressi Due...

Road to Parigi, il Recap dei Trials Brasiliani

Da Brasilia direzione Parigi! È tempo Trials Brasiliani, vediamo subito cosa è venuto fuori dai Campionati Nazionali carioca! Al via manca qualche atleta, quelli coinvolti nell’alluvione che ha colpito la zona del Rio Grande du Sol, mentre una parte di team olimpico è...

Spostiamoci quindi nel Lazio per la manifestazione organizzata dal Flaminio Sporting Club presso le piscine dello stadio di Terni in vasca scoperta olimpionica a 10 corsie. Un impianto a “misura Master” con ampi spazi (e soprattuto usufuribili anche dai più piccoli) che ha visto la partecipazione di 379 atleti per 60 società.
Anche in questo trofeo inziativa di beneficenza con l’incasso delle staffette devoluto all’Federazione Gene (a sostegno della neurochirurgia infantile) che durante la manifestazione erano presenti per promuovere le loro finalità.

La classificà di società vede il primo posto del Flaminio SC con 85.907,05 che per fair play lascia il trofeo alla Larus nuoto (24.892,97 p), sul filo dei punti i rimaneneti gradini del podio con il Nautilus che la spunta sullo Sporting Club Tuscolano (20.531,98 e 20.339,84 p).

La migliore prestazione assoluta è il 200 farfalla M35 della primatista di corta Valeria Damiani (Pool N Sambenedettese) che con 2.32.78 raccoglie 955.49 punti, mentre per gli uomini è il 200 misto M45 Andrea Cabiddu (Flaminio SC) nuotato in 2.23.40 che vale 951.74 punti. Buoni risultati anche per la seconda gara di entrambi gli atleti, la prima nuota i 100 farfalla in 1.09.66 (926.79 p) e il secondo i 200 rana in 2.44.58 (921.98 p).

Altre 15 prestazioni over-900 si registano durnate la manifestazione, doppio centro per l’M35 Andrea Barisiello (SC Tuscolano) nei 100 farfalla con 1.02.01 (911.30 p) e 400 stile nuotati in 4.36.41 (905.83 p), così come l’M45 Alvaro Barbonari (Piscine stadio) sempre nei 100 farfalla in 1.04.92 (909.43 p) e nei 200 stile con 2.12.35 (904.87 p).
Bene il primatista del dorso M70 Giuseppe Avellone (Flaminio SC) che chiude la doppietta 50 e 100 in 39.28 e 1.28.35 (915.73 e 899.15 p), mentre Mirko Beghin (RN Aprilia) vince gli M40 nella singola vasca in 30.81 (902.95 p).

Nello sprint a stile libero i più veloci sono: la M25 Valeria Fars (Flaminio SC) con 29.06 (913.63 p) e l’M30 Mario Iacovone (CN Sulmona) con 25.24 (914.03 p), bene anche Silvia Latini (Piscine stadio) vincente nelle M35 in 29.55 (911.68 p).
Passando alla farfalla bella sfida negli M30 con Matteo Di Gennaro (CC Aniene) che la spunta su Ivan Merli (Panta Rei) per un solo decimo: 27.44 contro 27.54 (907.07 e 903.78 p).

In evidenza nei 100 rana Stefano Di Fazio (Panta rei sport) oro M45 in 1.14.52 (908.35 p) e Dimitra Kaitas (CSI Roma Flaminio) prima M25 in 1.21.28 (900.22 p), mentre nelle due vasche a stile la migliore prestazione è il 58.54 dell’M40 Marcellino Silano (Larus N) che vale 906.56 punti. Segnaliamo inoltre l’ottima prova di Giordana Liverini (Flaminio SC) nei 400 misti M50 con 6.13.15 (905.64 p) e il 100 dorso M45 di Antonio Alfano (Forum SC) nuotato in 1.08.87 (899.96 p).

Miglior quartetto della 4×50 stile la formazione M100-119 del CN Sulmona (Iacovone-Sciullo-Antonetti-Liberatore) che con 1.45.26 totalizzano 913.17 punti.

Passiamo quindi alla manifestazione organizzata da Aquarius piscina Canosa in vasca corta (5 corsie) nel pomeriggio di sabato con 87 partecipanti per 23 società. Vince la classifica finale la Adriatika nuoto con 12.702,23 punti, segutita da GP Modugno e dalla società organizzatrice Aquarius Piscina Canosa (11.298,50 e 9051,50 p).

La migliore prestazione della manifestazione è il 50 rana M25 di Domenico Lobascio (Adriatika nuoto) che nuota un 30.79 da 902.57 punti, unico risultato sopra i novecento.
Sfiora l’obiettivo nei 400 stile libero M25 Oronzo La Gioia (GP Modugno) che con 4.24.22 raccoglie 899.30 punti.  Il miglior risultato femminile è in vece il 50 stile libero M40 di Simona Lessi (Adritika nuoto) con 33.30 e 803.90 punti.

(foto copertina: Facebook Nuoto Club Gallarate ASD)