Per chi suona la campana londinese, segno di inizio delle disfide nella pancia della balena? Non per Giona, che nella pancia della balena ci stava benissimo, ma per tutti quelli che vogliono riscattare l’orgoglio del tricolore.

Oggi lo sciamano vede bagliori dorati, mentre Mecasacchi vede tutto lo staff al completo in tribuna, non manca nessuno, ci sono perfino i due liocorni.

E allora ecco che i gemelli diversi tentano la gamba gigia, versione più cattiva della vecchia sul polpaccio, inventata da Topo Gigio nel 1967. Tutto ciò manda in delirio la Caporale che da qui in poi non si riprende e non riesce a tenere il controllo sugli atleti: non piange più nessuno, la felicità pervade il piano vasca e  il futuro è tutto rose.

Iniziano proprio i due allievi moriniani, che vanno a prendersi due mitili d’oro e argento; e continua una scatenata De Memme, felicissima essendo finalmente sfuggita dal buco del culo della Turchia dove si era rintanata a preparare queste gare sgasando col suo motore diesel a doppia carburazione.

 

Per MecaSacchi la “situation is under control” ma non si direbbe: si scatena anche Barelli che va di citazioni televisive. “Attenti a quei due”, esclama il presidentissimo LEN, FIN, GNAM ecc e infatti se non sta attento Romančuk finirà in pasto a Razza the Razza, usato come arma impropria dal gemello diverso più grosso.

 

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: i 100 dorso

I 100 dorso fanno parte del programma Olimpico fin dagli albori dei giochi, cioè dal 1908 per i maschi e dal 1924 per le femmine, con l’unica eccezione di Tokyo 1964, quando gli uomini non li disputarono a favore dei 200. Si tratta di una distanza ampiamente dominata...

SwimStats, che segno hanno lasciato i Criteria 2024: scopriamolo con i numeri!

Come ogni primavera che si rispetti, il caldo si fa attendere ma quando esplode si fa sentire. Nello stesso modo, il nuoto italiano attende i Criteria per mettere in mostra tutta la sua salute, che in questo 2024 sembra particolarmente ricca e fiorita.Criteria da...

Criteria 2024, il Recap del Settore Maschile

Dopo le ragazze, sotto con i maschi! Saranno riusciti i ragazzi a far meglio delle colleghe? Allo Stadio del Nuoto di Riccione non c’è un attimo di respiro! Di nuovo tutti in vasca! Scopriamo subito cos’è successo nella sezione maschile dei Criteria 2024! PS: extra...

Fatti di nuoto Weekly: Giochi potenziati e Giochi valorizzati

Nella Fatti di nuoto weekly di oggi parliamo di un paio di argomenti sui quali la discussione è molto animata. Polemiche? No grazie. Commenti costruttivi? Sì, quanti ne volete, qui sotto o sui nostri social. Pronti?Enhanched Games Tradotto significherebbe i Giochi...

Road to Parigi 2024, il Recap dei Trials Britannici

L'Aquatics Centre di Londra ha fatto da palconscenico degli ultimi Trials Britannici che si sono svolti dal 2 al 7 aprile 2024. In campo maschile il leone Peaty è tornato a ruggire, lo stile libero ha dato spettacolo e tutte le staffette tempi alla mano sono davvero...

Criteria 2024, il Recap del Settore Femminile

Si riaprono le porte dello Stadio del Nuoto di Riccione! La beata gioventù è pronta all’arrembaggio, è il turno dei Criteria 2024! Come di consueto le prime tre giornate sono dedicate al settore femminile, dalle “debuttanti” la classe 2011 delle Ragazze, alle...

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: i 100 rana

I 100 rana fanno il loro ingresso nel programma olimpico a Città del Messico 1968, diverso tempo dopo gli storici 200 e anche dopo i 400, presenti in ben due precedenti edizioni dei Giochi. Ci sono un totale di 28 campioni in una specialità relativamente giovane -...

Fatti di nuoto Weekly: March Madness, NCAA Finals uomini

Nel pieno della March Madness vera, quella del basket NCAA, e poco prima della nostra, i Criteria, ci manca da analizzare la Finale della competizione Universitaria USA al maschile, verso la quale l’hype era discretamente elevato. Pronti? QUI le Finals donneHa vinto...

Trisome Games 2024, l’Italia del Nuoto protagonista in Turchia

Si è disputata dal 19 al 26 marzo 2024, ad Antalya, in Turchia, la seconda edizione dei Trisome Games, la competizione riservata ad atleti con Sindrome di Down valida come undicesmo campionato del mondo per nuoto e nuoto artistico. Diverse le discipline in programma,...

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: i 100 stile libero

Un pò come succede con 100 metri piani nel programma dell’atletica leggera, i 100 stile libero sono considerati la specialità Regina del nuoto. La finale Olimpica dei 100 stile libero è il momento più atteso della settimana ai Giochi, e vincerla significa venire...

I different twins fanno quello che vogliono qui dai metri 800 in su, e dai 200 in giù ci pensa Luca… da Detti a Dotto, e il gioco è fatto. Prima manda in delirio le fans londinesi, che abituate a Harry Potter non possono che andare in visibilio per il barbuto sprinter italiota, poi stacca il biglietto per il podio, infine saluta mamma papà zii e anche Carlo Alberto, il figlio del cugino di terzo grado erede del casato Dotto Savoia Odescalchi.

Dotto

Il tempo di essere un filo tristi per il felice Mencarini – suvvia c’è di peggio – ma soprattutto per le finte bandiere del podio – pessima idea, seconda solo alla bruttezza delle medaglie e pari a Razza the Razza – e arriva la perla della serata: no, non è il bronzo della Bianchi, è l’intervista del re delle pippe (non quelle che pensate voi) Ciccarese. E daje, annamo superpower!

Alla prossima, don’t worry, be happy!