Avete fretta di parlare di risultati? Di Trials? Di chi è favorito? Di chi ha peggiorato? Di Summer McIntosh?

Avete fretta, vero?

Allora eccovi servita la vostra rubrica sul nuoto preferita, l’unica che… non ha fretta ma parla di nuoto con calma.

Ok?

Prima di tutto, un pò di leggerezza

Leggerezza che viene dal mito del fondo Ana Marcela Cunha, convolata a nozze con la storica compagna in Brasile, e dalla coppia di Imola Carraro-Scozzoli, protagonista di un progetto chiamato “Alè Europe” nel quale sportivi professionisti raccontano la propria vita ed esperienza in merito a rinascita, riqualificazione e ricerca scientifica.

Ci sarebbe anche Pechino Express, but sinceramente, who cares? Io salto a piedi pari pure i reel su Instagram, quindi fate voi. A proposito: sapete cosa mi interessa meno ancora di Pechino Express? Le matricole dei Criteria. Non mi fanno ridere, non mi fanno piangere, non mi emozionano, non mi appartengono. Zero assoluto. Ma so che a molti possono piacere, quindi massimo rispetto e un consiglio: le foto più belle le trovate qui.

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: gli 800 stile libero

Gli 800 stile libero donne sono stati introdotti nel programma Olimpico a Città del Messico, nel 1968, e sono rimasti gara esclusivamente femminile fino a Tokyo 2020ne, quando il CIO ha deciso di aumentare il programma della vasca parificando le gare tra i due sessi....

Fatti di nuoto Weekly: USA Olympic Trials Predictions

Se non è l’evento più importante e spettacolare del nuoto mondiale, poco ci manca. Mentre i Trials australiani sono appena iniziati, e promettono di essere altrettanto determinanti per le sorti Olimpiche, i Trials originali, quelli USA, iniziano tra pochi giorni....

Curtis brilla alla Campus Aquae Swim Cup 2024, Magrassi da record

Archiviata anche la quinta edizione della Campus Aquae Swim Cup di Pavia, che si è svolta dal 7 al 9 giugno presso l’omonimo impianto lombardo. Tre giorni di gare che hanno visto impegnati gli atleti delle categorie Juniores  e Assoluti venerdì e sabato,  Esordienti...

Buona la prima per l’Olimpic Race di Napoli

La prima edizione della Olimpic Race a Napoli si è chiusa con un grandissimo successo. L'evento ha portato alla piscina Felice Scandone circa 800 atleti per un totale di oltre 2400 presenze gara. La manifestazione si è conclusa con la vittoria della squadra di casa,...

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: i 400 misti

I 400 misti sono entrati nel programma dei Giochi nella prima Olimpiade di Tokyo, quella del 1964, e da allora - a differenza dei 200 che hanno saltato due edizioni - non ne sono più usciti, rimanendo un punto fermo del programma natatorio sia per valori tecnici che...

CASC2024, al via la V edizione della Campus Aquae Swim Cup

Ha ufficialmente preso il via la V edizione della Campus Aquae Swim Cup. Il primo atto ufficiale dell’edizione 2024 è stata la conferenza stampa di presentazione che si è tenuta venerdì 6 giugno presso il Centro Sportivo Polifunzionale Universitario Campus Aquae di...

Canada is on fire

Di Summer McIntosh avremo modo di parlare più approfonditamente nei prossimi giorni, e sicuramente ne parleremo ancora di più questa estate e la prossima. La sua cavalcata ai Trials canadesi ci fa immaginare un futuro di un certo tipo, per il quale abbiamo un hype di un certo tipo… tipo infinito diciamo.

Ma come dicevo, lo vedremo presto, perché è un argomento che merita approfondimento…

Parliamo invece un attimo del nuoto canadese in generale, che insieme a quello italiano è tra i movimenti che negli ultimi anni ha saputo più stupire, escludendo le grandi potenze classiche USA e Australia. La sistematicità con la quale il Canada fa emergere talenti sembra ormai consolidata, ed è evidente che sia frutto di una programmazione ben precisa, di un lavoro capillare sui giovani e sulla loro crescita graduale e costante, seguita dal principio fino alle competizioni più alte.

La cantera nordamericana ha prodotto nell’ordine Kylie Masse, Penny Oleksiak, Maggie MacNeil, Taylor Ruck, Ingrid Wilm e ora Summer McIntosh, un numero di medaglie mondiali ed olimpiche che supera la ventina, ed un volano che sembra proprio ben avviato ed oliato. Tanta roba anche al maschile, con Josh Liendo capofila ed altri come Finlay Knox e Javier Acevedo a sgasare mica male. Bello bello.

Tutto il mondo is on fire

A partire dalla Germania, con Wellbrock a 14.40 nei 1500 e 7.48 negli 800, Martens a 3.43 nei 400. Per passare dalla Nuova Zelanda, con Erica Fairweather a 1.55 nei 200 stile, dal Portogallo, dove Diogo Ribeiro scende a 51.45 nei 100 farfalla, dall’Irlanda, con Tom Fanno primo uomo in patria sotto i 22 nei 50 stile, e dal Giappone, dove c’è Seto a 4.07 nei 400 misti e Rikako Ikee a 57.68 nei 100 farfalla (che bello).

Chi manca? Gran Bretagna (escluso Peaty, che è ai box per curare la propria salute mentale) USA, Australia e, tra gli altri… Italia.

Dopo i Criteria arriveranno anche gli Assoluti, stay tuned!

See you later!

Iscriviti alla newsletter

Foto: Fabio Cetti | Corsia4