Ci siamo: tra poche ore avrà inizio la 19ª edizione dei Mondiali di nuoto e, come si dice in questi casi, le chiacchiere staranno a zero. I pronostici, le sensazioni, i presentimenti verranno annullati dall’unico, grande giudice dello sport da corsia, il cronometro.

Ma proprio prima che il tabellone della Duna Arena inzi a dare i suoi verdetti, c’è tempo per un’ultima analisi che, a dispetto del titolo, è fondata su una base di realtà. Proveremo cioè a prevedere i tempi che verranno nuotati a Budapest per l’ingresso in semifinale, in finale, per il podio e per la vittoria, e per farlo useremo un semplice calcolo aritmetico.

Il primo dato su cui ci basiamo riguarda la storia recente dei Mondiali di nuoto.

Questi i tempi delle ultime tre edizioni, 2015, 2017 e 2019, che hanno assicurato l’ingresso in semifinale, in finale, il podio e la vittoria.

L’altro dato a cui ci affidiamo è la graduatoria mondiale 2022, cioè i migliori tempi nuotati in questi primi mesi dell’anno.

Nella graduatoria, prendiamo in esame tutti gli atleti che hanno disputato la gara in questione da gennaio ad oggi, compresi quelli che non prenderanno parte al Mondiale perché non qualificati o rinunciatari.

Fatti di nuoto Weekly: USA Olympic Trials Predictions

Se non è l’evento più importante e spettacolare del nuoto mondiale, poco ci manca. Mentre i Trials australiani sono appena iniziati, e promettono di essere altrettanto determinanti per le sorti Olimpiche, i Trials originali, quelli USA, iniziano tra pochi giorni....

Curtis brilla alla Campus Aquae Swim Cup 2024, Magrassi da record

Archiviata anche la quinta edizione della Campus Aquae Swim Cup di Pavia, che si è svolta dal 7 al 9 giugno presso l’omonimo impianto lombardo. Tre giorni di gare che hanno visto impegnati gli atleti delle categorie Juniores  e Assoluti venerdì e sabato,  Esordienti...

Buona la prima per l’Olimpic Race di Napoli

La prima edizione della Olimpic Race a Napoli si è chiusa con un grandissimo successo. L'evento ha portato alla piscina Felice Scandone circa 800 atleti per un totale di oltre 2400 presenze gara. La manifestazione si è conclusa con la vittoria della squadra di casa,...

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: i 400 misti

I 400 misti sono entrati nel programma dei Giochi nella prima Olimpiade di Tokyo, quella del 1964, e da allora - a differenza dei 200 che hanno saltato due edizioni - non ne sono più usciti, rimanendo un punto fermo del programma natatorio sia per valori tecnici che...

CASC2024, al via la V edizione della Campus Aquae Swim Cup

Ha ufficialmente preso il via la V edizione della Campus Aquae Swim Cup. Il primo atto ufficiale dell’edizione 2024 è stata la conferenza stampa di presentazione che si è tenuta venerdì 6 giugno presso il Centro Sportivo Polifunzionale Universitario Campus Aquae di...

Fatti di nuoto Weekly: forzature

Negli stessi giorni in cui esce un bel mini documentario su di lui, Thomas Ceccon ha rilasciato un’intervista nella quale risponde ad alcune domande interessanti a margine del Mare Nostrum. Le notizie che saltano fuori da queste dichiarazioni, rilasciate in un inglese...

I tre dati – tempi dai Mondiali 2015, 2017, 2019 e tempo graduatoria – vengono sommati e divisi per quattro, dandoci la previsione per il tempo che verrà nuotato a Budapest, che trovate qui sotto.

L’appuntamento è, come sempre, al dopo Mondiale per vedere quanto ci siamo avvicinati (o allontanati) alla realtà.

Foto: Fabio Cetti | Corsia4