Select Page

Si riparte… i World Games ci aspettano

Oggi, un raggio di sole dopo tanti giorni di pioggia fa capolino fra le nubi. Il mio pensiero intanto va alla gente che ha subito tanti disagi, ma speriamo che il bel tempo porti un po’ di sollievo. Intanto mi godo questi due raggi con il sottofondo della nona di Beethowen… e durante il quarto movimento, mi sovviene un pensiero che porta letizia (e cosa se non quello).

Se il CT Butini dice che bisogna ripartire con calma, beh direi che nel salvamento lo prendono sul serio, data la lunga stagione che aspetta anche i protagonisti di questa specialità. Infatti ecco il calendario, all’alba di metà novembre – un po’ tardino, se mi è permesso l’eufemismo – con qualche novità.

Il calendario

Sparisce il Rescue ma ritorna dopo qualche anno il Campionato assoluto estivo, accorpando la data della gare oceaniche di categoria, delle gare oceaniche assolute e del campionato italiano assoluto estivo in piscina in un unico grande evento ai primi di giugno a Riccione. Questo forse per provare a sperimentare ancora un po’ una formula definitiva – e in questo il salvamento è un po’ come la maturità sperimentale del 1968 che durò 30 anni – un po’ per forza visto che i World Games incombono a fine luglio!

Tra l’altro in quel mese è stagione piena e i costi delle gare oceaniche in una località di mare, in quel periodo, credo che levitino molto e gli spazi siano limitati (anzi, proprio vengono dati col contagocce).

Poco da dire sui categoria, eliminata in estate la formula all inclusive per tutte le categorie e ritorno ai format su due giorni: i categoria si spostano a metà del mese di luglio per provare ad allungare la stagione, ma sempre e solo in piscina. Il mare, al momento, è e resta la cenerentola. Qualche dubbio su una stagione che per gli Esordienti si prolunga di un paio di settimane, ma per chi non va in vacanza potrebbe essere un’occasione.

La location di Milano viene riproposta per gli Assoluti di selezione (con quali criteri… ci chiediamo sempre…) a fine aprile. Stesse regole, stesse finali giovani, stesso GP Esordienti: che può piacere o no, visto che la presenza degli Esordienti A allunga i tempi… anche ai Categoria, e a Dummy abbiamo avuto pareri discordanti.

Il tutto per selezionare la Nazionale per i due eventi dei World Games polacchi ed Europei… sconosciuti!!!

Hangzhou, Mondiali corta 2018: Quadarella d’argento negli 800 | Risultati Day3

Si è conclusa anche la terza giornata di gare al Tennis Center dell'Expo Olimpica ed internazionale di Hangzhou dove sono in corso i Mondiali in vasca corta (11-16 dicembre). Anche oggi una sola medaglia per l'Italia ottenuta negli 800 stile libero da Simona...
Read More

Hangzhou, Mondiali corta 2018: Carraro bronzo da record | Risultati Day2

In archivio anche la seconda giornata di gare al Tennis Center dell'Expo Olimpica ed internazionale di Hangzhou dove sono in corso i Mondiali in vasca corta (11-16 dicembre). L'Italia porta a casa un'altra medaglia, un bronzo nella rana grazie a Martina Carraro che...
Read More

Hangzhou, Mondiali corta 2018: Detti di bronzo, Carraro da record nei 50 rana

Terminata la prima giornata di gare al Tennis Center dell'Expo Olimpica ed internazionale di Hangzhou dove sono in corso i Mondiali in vasca corta (11-16 dicembre). L'Italia porta a casa un bronzo con Gabriele Detti nei 400 stile libero alla sua prima medaglia...
Read More

Swim Stats, i Mondiali di corta in numeri

Si svolgeranno ad Hangzhou, Cina, dall’11 al 16 dicembre i Campionati Mondiali in vasca corta che, con tredici edizioni disputate (la prima nel 1993 a Palma de Majorca), sono la manifestazione più giovane del nuoto e anche quella che finora trova meno consensi tra...
Read More

Training Lab, un sistema di allenamento singolare: Michael Andrew spiega il metodo USRPT

Michael Andrew ha solo 19 anni, ma da anni ormai ha dimostrato un eccezione rispetto ai sui coetanei. Nel 2013, dopo aver battuto più di 30 record giovanili negli Stati Uniti, è diventato professionista all'età di 14 anni. Nessun nuotatore americano era mai diventato...
Read More

Speciale MasterS, 15° Trofeo Città di Tortona: vince lo SC Alessandria, Travaini record

  Data: 2 dicembre 2018 Sede: Tortona – piscina comunale Dellepiane Vasca: 25 metri – 8 corsie Organizzazione: Derthona Nuoto [ranking_table_single 1st_name="Swimming Club Alessandria" 1st_country="PIE" 1st_time="344:00" 2nd_name="Natatio Master Team"...
Read More

Arena Swim Your Best: Pirovano e Burdisso vincitori della quarta edizione

Si è chiusa a Riccione la quarta edizione di Swim Your Best, il progetto ideato e promosso da arena Italia, dalla Federazione Italiana Nuoto e da Unipolsai, che offre ai giovani emergenti l’opportunità di una crescita professionale nel mondo del nuoto. In occasione...
Read More

Campionati Italiani paralimpici: a Loano 7 record del mondo e 6 europei

Da Riccione a Loano, chilometri di distanza ma stessa passione: il nuoto. I Campionati Italiani Assoluti in vasca corta, aprono ufficialmente la stagione sportiva 2018/2019 del nuoto paralimpico. Protagonisti in vasca 115 nuotatori - accompagnati da 34 società...
Read More

Campionati Italiani Open 2018: conferme, rivincite e qualche sorpresa

Due giorni a Riccione per capire che l’Italia c’è, che gli azzurri stanno lavorando bene e che la trasferta cinese di Hangzhou (11-16 dicembre) per i Mondiali in vasca corta si sta avvicinando sotto ottime sensazioni. Era un’edizione insolita, quella degli Assoluti...
Read More

La B.Fit ospita la StaffettOna della Befana dedicata a Severino Rossini

La 6ª Staffettona della Befana - dopo le prime tre edizioni a Mozzate e le ultime due nell'impianto della Bustese - si trasferisce a Legnano presso la piscina B.Fit. Domenica 6 gennaio 2019 il classico dell’Epifania vedrà i nuotatori cimentarsi in una staffetta di...
Read More

 

Orange e German Cup

Tutto comincia come sempre da Eindhoven, sede degli ultimi Mondiali, e dalla oramai consueta accoppiata Orange-German Cup, in due settimane consecutive.
Alla Orange una selezione con giovani e meno giovani di belle speranze, alla German i big con qualche innesto e la giovane illustre.

Se mi avete seguito sul forum e avete visto le News federali saprete già tante cose, ma qualche considerazione la faccio lo stesso.

I nazionali non sono stati equamente divisi. Leanza e Bonanni, per motivi a me ignoti, non sono stati convocati (o hanno rinunciato). L’ultima Nazionale è quindi presente in toto, tolti appunto questi due e ovviamente Pinotti, nostro gradito ospite all’ultimo Podcast di novembre – Dummy 26.

Ritengo la Orange – e penso giustamente anche la FIN – la competizione più abbordabile per i giovani che si affacciano all’Assoluta. L’anno scorso aveva portato bene alla Cappelletti e quindi ce l’hanno riportata. Con lei un altro talento della Junior, Fontana. Sono d’accordo con la convocazione della Pezziardi e della Fabbretti (forse il più grosso talento a pinne degli ultimi anni) e anche delle più esperte Borasi e Padovano, oramai in odore di Nazionale da tempo.

Io avrei convocato come maschio anche il giovane della RN Torino Barbati, ma sono stati preferiti altri e sinceramente non so perchè. Tanto più che qui c’è la classifica Junior, che consentiva di gareggiare coi pari età (almeno per la classifica). Bene invece testare Ippolito, redice da un’annata travagliata, con malanni vari che lo hanno tarpato. Non capisco come abbiano diviso i nazionali, anche se comunque gli atleti più rappresentativi (Gilardi, Meschiari, Sanna, per dirne tre a caso) sono stati portati alla German.

Credo comunque sia giusto mischiare coi giovani o comunque con dei neo-convocati dei ragazzi che hanno già vestito la maglia azzurra assoluta (lo stesso Ippolito, Niciarelli) per non lasciarli soli anche in una manifestazione internazionale diciamo non di primissimo piano.

I risultati alla Orange Cup sono stati in linea col periodo. Fanno eccezione la Fabbretti, ottima a pinne in 56″ e spicci e la Pezziardi già sui suoi standard nel super (con 2’32” a novembre se non siamo sul suo record poco ci manca). Anche Fontana ha fatto un’ottima impressione, quindi per la squadra Junior debutto positivo.

Segnalo invece che i tedeschi a queste gare si presentano in grandi condizioni. Schirmer sfiora infatti il mondiale sia a torpedo che a pinne.

Un record mondiale junior lo stabiliscono nel line trow due giovani tedeschi, in 9″99. Beh ragazzi, meglio di così.

Danny Wieck (Ph. M Siepmann)

Alla German il discorso è diverso. Ci sono solo Assoluti, c’è una classifica su quattro prove e spesso molte nazionali schierano la squadra migliore.

Di sicuro lo fa la Germania, e visto che già ci siamo Wieck pensa bene di deliziare tutti con due bei WR nel misto (59″38) e nel trasporto (28″08, mostruoso: ma secondo me ancora di più valeva il 28″8 della Orange!).

Direi qui tutti bene, soprattutto le ragazze e soprattutto la Nigris, che io già pronosticavo tra le big e a cui si è voluto dare fiducia. Ben ripagata direi, disputando le sue gare ma anche le gare a pinne (sua croce e per ora senza delizia).

Ma tutte si sono date da fare e anche i tempi di staffetta non sono stati male.

Sulla Meschiari oramai non spendo più parole, però la Ferrari dimostra sempre continuità e anche la Fimiani si conferma la migliore azzurra a torpedo.

Si tratta questa come dicevo di un’occasione per gareggiare in ogni specialità. Lo stesso Gilardi ha fatto pinne, torpedo, superlife, ostacoli, misto. Bartolo e Musso, galvanizzati da questa convocazione, hanno dato il massimo, forse l’unico un po’ sottotono è stato Ponziani, quasi mai risultato fra i tre migliori azzurri.

L’unica nota stonata come sempre un line trow che non ci vede mai protagonisti.

Il mio cruccio è questo, chissà che non mi senta qualcuno, e ci provi.

Nel frattempo, si parte anche in Italia: il trofeo Lombardo è alle porte, la stagione inizia, i World Games ci aspettano.

(Foto copertina: Ph. Steph Dittschar)

About The Author

Mauro Romanenghi

Ricercatore per professione, scrittore per passione, allenatore per caso, ma tutto con la massima professionalita'. Nato in Brianza nel 1973, Mauro Romanenghi come il whisky invecchiando migliora ma va preso a piccole dosi. Allenatore dal 1994, dopo la laurea in Scienze Biologiche lavora allo IEO di Milano nel campo della ricerca contro le leucemie e i tumori, e allena nella sua terra di origine quando e come puo' nuoto e salvamento. Collabora col forum di Corsia4 dal 2007, ed e' coautore e pseudoconduttore delle trasmissioni in podcast. Vive ad Arcore (ma non se ne vanta) con la moglie e un cane labrador, i veri angeli ispiratori delle sue cronache.

Ultimi Tweet

?>