Select Page

Nuoto di fondo: Coppa Comen azzurri protagonisti

Gli azzurri sono protagonisti in Coppa Comen. Il trofeo riservato alla confederazione del mediterraneo è andato in scena contestualmente, nello splendido scenario di Castellabate, bandiera blu del cilentano. La gara è riservata agli atleti dei anni ’99 e 2000 in rappresentanza di 14 nazioni.

Azzurri Protagonisti

Sono ben 5 le medaglie conquistate dagli atleti azzurri. Nella 5 km maschile vince Emanuele Russo in solitario copre il percorso in 1h01’07″7, davanti all’altro azzurro Christian Faè che è secondo in 1h02’06’6. Sul podio anche Lorenzo Righini che chiude in 1h02’36″5.
Tra le femmine, gara molto combattuta, vince la francese Lisa Pou prima in 1h04’47″7; preceduta allo sprint Giulia Arfellini distanziata di 3 secondi dalla transalpina (1h04’50″9). Bronzo ancora azzurro con Sveva Schiazzano in 1h04’59″2.

L’Italia domina anche la classifica a squadre

Nella classifica generale l’Italia è prima sia nei maschi con 23 punti, davanti alla Tunisia e ed Israele  che nella femminile con 21 punti, davanti a Francia  ed Israele.

Soddisfatto il tecnico Marinelli

Il tecnico della nazionale giovanile si dichiara notevolmente soddisfatto dai risultati conquiatati ed aggiunge:”E’ stata una lunga stagione per i giovani. che hanno ben figurato agli europei dove abbiamo vinto la classifica generale e a livello individuale, la Tettamanzi si è imposta nella 7.5 km e la Franceschi nella 5 km ragazze. Aver vinto anche una medaglia a livello individuale ai mondiali giovanili con De Mattia e con il Team Event (De Mattia, Silvestri, Bellinelli), dimostra che il vivaio è solido e produce buone individualità. E ciliegina sulla torta di queta stagione, ci siamo imposti anche con i più giovani alla Coppa Comen. Posso ritenermi contento, perchè sono le nuove leve ed bisogna abituarle al grande palcoscenico. Peccato non aver gareggiato nel TeamEvent perchè i ragazzi avrebbero potuto mettere chilometri ed esperienza nelle gambe e nelle braccia. Comunque a questi livelli non contano le medaglie ma l’esperienza, e la crescita agonistica.

Master Swim su Google+

About The Author

Ultimi Tweet

?>