È andata agli archivi la prima mattinata Campionato Italiano Primaverile UnipolSai 2022, interrotta in avvio da un lungo stop a causa di problemi tecnici di cronometraggio ma poi caratterizzata da alcune ottime prestazioni.

Vediamo i risultati principali.

50 DORSO MASCHI

Dopo diversi minuti di attesa a causa di un problema tecnico dei cronometristi, è Simone Stefanì (Time Limit ASD) a prendere la testa della classifica, con un bel 25.18 dalla penultima batteria,. Per i risultati ufficiali dell’ultima batteria l’attesa è stata lunga: Thomas Ceccon ha il secondo tempo totale, 25.19, terzo Michele Lamberti in 25.29. 

800 STILE DONNE

Nuotata la seconda serie, è Giulia Berton (Marina Militare) a vincere nettamente in 8.46.18. Nel pomeriggio ci sarà la serie principale che assegnerà il titolo.

400 STILE MASCHI

Ottima prova di Marco De Tullio (CC Aniene), che prende la testa della classifica in 3.47.71, seguito da Gabriele Detti, 3.48.84, e da Lorenzo Galossi che va subito al record italiano Ragazzi in 3.50.04. Nuotano la batteria in 3.50 anche Matteo Ciampi, Luca De Tullio e Gregorio Paltrineiri, per una finale che si preannuncia molto interessante.

100 RANA DONNE

Una delle gare più attese e combattute vede subito lo squillo di Benedetta Pilato, che mette a segno il nuovo record Cadetti e si avvicina al record italiano in 1.05.87. Non tarda la risposta di Arianna Castiglioni che nuota un bel 1.06.44, mentre resta un pò più lontana, ma comunque in finale, Martina Carraro, 1.09.13.

200 FARFALLA UOMINI

Tutto apparentemente semplice per il bronzo Olimpico Federico Burdisso, che nuota 1.56.84 in una gara controllata con maestria. Nell’ultima serie, è Giacomo Carini a imporsi in 1.57.13, mentre il campione del mondo in corta Alberto Razzetti chiude in 1.58.24.

400 MISTI DONNE

Subito bene Sara Franceschi, che con 4.45.07 si mette in cima alla graduatoria, seguita da Francesca Fresia, 4.48.74. Assente illustre, purtroppo, Ilaria Cusinato. 

50 STILE UOMINI

Subito in due sotto i 22 secondi: Luca Dotto, primo tempo in 21.96, e Leonardo Deplano, 21.98; seguono Lorenzo Zazzeri, 22.19, e Alessandro Miressi, 22.20.​

Foto: Fabio Cetti | Corsia4

Share and Enjoy !

Shares