Select Page

Batki 7ª dalla piattaforma, i britannici spodestano la Russia dal sincro 3m maschi

Batki 7ª dalla piattaforma, i britannici spodestano la Russia dal sincro 3m maschi

Ancora medaglie per questo inarrestabile team del sincro ai Campionati Europei di Londra: in apertura di giornata la coppia Linda Cerruti Costanza Ferro si conferma sul podio raddoppiando nell’esercizio tecnico il bronzo conquistato nel libero. Fanno altrettanto nel duo misto Manila Flamini  e Giorgio Minisini che si assicurano l’argento anche nell’esercizio tecnico.
Nel pomeriggio si assegna l’ultima medaglia con l’esercizio di squadra libero
 Elisa Bozzo, Beatrice Callegari, Camilla Cattaneo, Linda Cerruti, Francesca Deidda,  Manila Flamini, Mariangela Perrupato e Sara Sgarzi (Costanza Ferro e Costanza Di Camillo riserve) agguantano l’argento dietro all’Ucraina.

Il programma dei tuffi prevede la finale della piattaforma femminile e il trampolino sincro 3m maschili. Per gli azzurri in gara solo Noemi Batki, ma vediamo cosa è accaduto in questa quinta serata di finali grazie a Nicola Marconi 

Nella quinta giornata dei Campionati Europei di Londra, finale femminile dalla piattaforma, abbiamo assistito alla sfida tra la britannica Tonia Couch e l’ucraina Iulia Prokopchuk per l’oro, ma anche alla sfida personale di Noemi Batki contro i problemi dei tuffi con l’avvitamento, inseguendo una medaglia che è alla sua portata.

La finale é stata molto entusiasmante e il podio mai scontato: la giovane tedesca Wassen ha preso il comando dopo la prima serie di tuffi, per poi cederlo alla Couch che a suo volta lo ha “passato” alla Prokopchuk. La Batki non é partita bene, ha sbagliato il triplo e mezzo avanti, ma poi con il triplo e mezzo ritornato da 80 punti ha iniziato la rimonta, continuata con un altrettanto buono doppio e mezzo rovesciato.

A Georgia Ward (GBR) è andato il ruolo dell’outsider: ha “infilato” in maniera spettacolare il triplo e mezzo indietro e la sua gara ha preso un’ottima piega, si è infatti “messa in scia” delle due teste di serie Couch e Prokopchuk, senza più mollarle.

Ad aggiudicarsi l’oro è stata l’ucraina Prokopchuk, che alla fine ha concluso una serie impressionante, degna di una finale olimpica e con uno dei punteggi più alti dell’ultimo decennio (385.90 punti). Alle sue spalle le due britanniche, mentre Noemi si è classificata settima con 308.40 punti, un buonissimo risultato viste le difficoltà di inizio stagione e considerato il percorso che la porterà alle Olimpiadi di Rio.

 

Gennaio 2018, tempo di collegiali per gli Azzurri del Nuoto… ma anche di gare

Gli azzurri dell'ItalNuoto - protagonista ai recenti Europei in vasca corta di Copenaghen - riprendono le fasi di preparazione per l'appuntamento clou di questo 2018: gli Europei di Glasgow programmati dal 3 al 9 agosto che avranno come selezione i Campionati Italiani...
Read More

Kalisz, Paltrinieri e Ikee. Riparte la stagione del nuoto mondiale!

Si cominciano a muovere i primi passi in questo 2018 di nuoto mondiale. Se per parte del globo l’appuntamento clou saranno i Giochi del Commonwealth, per altri la competizione su cui puntare è senza dubbio l’Europeo in lunga di Glasgow, senza dimenticare i Giochi...
Read More

Swim Stats, Filippo Magnini: una carriera Magnifica

Parlare della carriera agonistica di Filippo Magnini, dei numeri che ha ottenuto in 15 anni di nuoto internazionale, sarebbe di base molto semplice: basterebbe una grafica che ne riassume le medaglie conquistate ed anche un non addetto ai lavori saprebbe giudicare...
Read More

Fatti e Misfatti, le notizie dal mondo del nuoto: tornano le nostre pillole preferite

Finite le feste, si torna tutti in acqua! E su Corsia4, dopo qualche mese di riposo, ecco tornare i “Fatti e Misfatti”, direttamente in arrivo dalla calza della Befana! L’anno natatorio è ripartito alla grande, almeno per quanto riguarda il mondo extra vasca, mentre...
Read More

Se non hai ancora stabilito i tuoi obiettivi, è il momento per farlo

L’inizio di un nuovo anno è il periodo dei buoni propositi: di fronte a noi abbiamo una pagina bianca da compilare con allenamenti, sfide e, perché no, conquiste! Se almeno una volta ti è capitato di ritrovarti a metà stagione perso e senza una meta da raggiungere,...
Read More

L’affondo di DARKPOOL, Karma a Copenaghen

Essere o avere? Essere o apparire? Cosa c’entrano il karma, il dharma e il libero arbitrio? Nel destino di un individuo non si sa quale sia la trama, cosa ci sia scritto. Non pensate sia solo un problema legato agli antichi e agli orientali. Può essere contemporaneo e...
Read More

Lifestyle, 3 Consigli per mantenere l’allenamento durante le feste

Esistono molte ragioni per cui il nuoto e le feste natalizie sembrano rappresentare un’antitesi l’uno per l’altro. Ogni anno, prima delle vacanze, mi ripropongo di non saltare neppure un appuntamento con gli allenamenti pensando alle abbuffate che dovrò affrontare a...
Read More

10 momenti Top dei Campionati Europei di Copenaghen

Ci voleva proprio un Campionato Europeo così per chiudere al meglio il 2017! La vasca corta non delude mai, con il suo mix di divertimento e spettacolo, che non sai mai quanto prenderla sul serio o no. La si snobba quasi tutto l’anno, ma poi porta sempre dei bei...
Read More

Swim Stats, il bilancio degli EuroSwim2017 di Copenaghen

Si è conclusa l’edizione 2017 dei Campionati Europei di vasca corta: la Royal Arena di Copenaghen è stato il teatro dell’ultima grande manifestazione di questo anno di nuoto internazionale. Quali sono i numeri che ci lascia questa settimana di gare in vasca da 25? I...
Read More

EuroSwim2017, Copenaghen, Chiusura col botto: Dotto, Orsi e Sabbioni d’oro

Quinta e conclusiva giornata di finali a Copenaghen, ultime possibilità di medaglia per gli azzurri agli Europei di vasca corta: chi si aggiudicherà i rimanenti titoli in palio alla Royal Arena? Quale nazione vincerà medagliere e classifica a punti? Il pubblico è...
Read More

Una super finale anche quella dei tuffi sincronizzati maschili dal trampolino di 3 metri dove i britannici Jack Laugher e Chris Mears hanno spodestato i russi Evgenii Kuznetsov e Ilia Zakharov, re d’europa per ben 5 edizioni consecutive.

Si era visto fin da subito che le coppie in corsa per le medaglie erano 3: Russia, Inghilterra e l’Ucraina di Illya Kvasha e Oleksandr Gorshkovozov, ma per scoprire la classifica abbiamo dovuto aspettare fino all’ultimo istante.

Nessuna delle tre coppie è stata impeccabile, i russi e i britannici nel triplo e mezzo ritornato, gli ucraini nel triplo e mezzo rovesciato, hanno tutti commesso un’imprecisione, ma in tutti gli altri salti sono stati eccezionali; la differenza l’ha fatta il tuffo più difficile, il doppio e mezzo avanti con tre avvitamenti di Mears e Laugher, 3.9 di difficoltà, che gli ha permesso di prendere quella manciata di punti di vantaggio che poi li ha consacrati campioni d’Europa.

Kuznetsov e Zakharov hanno provato a rimontare con il quadruplo e mezzo avanti e sono stati bravi, ma non bravissimi e hanno dovuto “cedere la corona” per appena 1 punto e 58 centesimi; ovviamente terzi Kvasha e Gorshkovozov che hanno ottenuto comunque un punteggio notevole, anzi è da notare in ottica “olimpica” come questi punteggi potrebbero mettere in seria difficoltà anche la coppia cinese!

(foto copertina: from LEN e-news free licence | Deepbluemedia)

Piattaforma 10m Femmine

PROKOPCHUK Iuliia - UKR 0.385,90 p
COUCH Tonia - GBR 0.352,70 p
WARD Georgia - GBR 0.325,05 p

[ranking_table data1=”PROKOPCHUK Iuliia | UKR | 385.90 p” data2=”COUCH Tonia | GBR | 352.70 p” data3=”WARD Georgia | GBR | 325.05 p”]Piattaforma 10m Femmine[/ranking_table]

[ranking_table data1=”Laugher/Mears | GBR | 456.81 p” data2=”Zakharov/Kuznetsov | RUS | 445.23 p” data3=”Kvasha/Gorshkovozov | UKR | 439.86 p”]Trampolino 3m Sincro Maschi[/ranking_table]

About The Author

Nicola Marconi

Campione e super esperto di Tuffi, segue il suo mondo e ce lo racconta sempre con grande puntualità sul suo sito TuffiBlog

Ultimi Tweet

?>