Select Page

Cagnotto regina d’Europa è oro nei 3m, la coppia Batki-Verzotto sfiora il podio dalla piattaforma

Cagnotto regina d’Europa è oro nei 3m, la coppia Batki-Verzotto sfiora il podio dalla piattaforma

Si sono conclusi i Campionati Europei per la disciplina del sincro con un risultato davvero importante: l’Italia unica nazione sempre a podio in ogni gara (9 su 9!) si conferma terza potenza europea dietro a Russia e Ucraina. Il medagliere conta 3 argenti conquistati dal duo misto e dalla routine libera della squadra e 6 bronzi raccolti nelle altre prove del programma.

Fine settimana quindi dedicato interamente ai tuffi, nella prima finale – trampolino 3m donne – abbiamo visto impegnate Francesca Dallapè – che ha sostituito Maria Marconi fuori per infortunio – e Tania Cagnotto, mentre nella piattaforma sincro misto pronti a saltare Noemi Batki e Maicol Verzotto

Andiamo a leggere i dettagli di queste due prove grazie al racconto di Nicola Marconi.

Ai Campionati Europei di Londra ancora un successo per la nazionale di tuffi: la regina azzurra Tania Cagnotto ha definitivamente sfatato la maledizione delle Olimpiadi 2012 e nella finale dal trampolino di 3 metri ha vinto una bellissima medaglia d’oro, la 19ª in carriera!

A nulla sono valsi gli “assalti” dell’ucraina Anastasia Nedobiga, prima questa mattina in eliminatoria, che arrivata al terzo salto ha gettato la spugna, sbagliando in maniera disastrosa il doppio e mezzo rovesciato; Nora Subschinski (GER), Inge Jansen (NED), Olena Fedorova (UKR), Grace Reid (GBR), Ushi Freitag (NED), Rebecca Gallantree (GBR): tutte queste tuffatrici hanno lottato per una medaglia, ma nessun di loro è stata al livello della Cagnotto e così Tania ha avuto la strada spianata, la sua vittoria è arrivata in scioltezza, ben 360.60 punti quasi il suo record, un messaggio verso il resto del mondo in vista delle Olimpiadi di Rio.

Insieme alla Cagnotto anche Francesca Dallapè: non era la “sua” gara questa, lei che ha preso il posto dell’infortunata Maria Marconi e si è preparata per la finale dei tuffi sincronizzati, si è difesa più che bene, ma purtroppo come in mattina ha sbagliato il doppio e mezzo rovesciato. Un errore sul presalto e le è mancato lo slancio necessario per completare il tuffo che è finito inevitabilmente scarso. Ha chiuso comunque molto bene la finale con un doppio e mezzo avanti con un avvitamento da 66.00 punti, 262.40 il suo totale, e l’undicesima posizione.

Swim Stats, FINA World Cup: numeri e considerazioni

If swimming is still not a professional sport, then that is a reflection of the work FINA has been doing for the past few decades (…) I strongly believe that swimming can be a real professional sport, but for that we need to break the sport’s previous decades long...
Read More

Energy for Swim 2018, Torino: evento annullato

La Federazione Italiana Nuoto comunica con profondo rammarico e disappunto la cancellazione dell'evento di nuoto Energy for Swim 2018 in programma a Torino il 20 e 21 dicembre prossimi. La Federation Internationale de Natation - FINA - ha dichiarato "non approved" la...
Read More

Corsia Master, nel 2019 si torna a Riccione. Campionati Italiani a fine giugno

Sarà Riccione la "nuova" sede dei Campionati Italiani Master, dopo l'ultima edizione di Palermo nel 2018 i Master tornano in Romagna. A settembre il "toto-italiani" campeggiava sulle bacheche social con tutte le considerazioni a corredo, ora è tutto deciso:...
Read More

Speciale MasterS, 10° Trofeo Città di Saronno: 2 record e vittoria per la B.Fit Legnano

  Data: 10/11 novembre 2018 Sede: Saronno – piscina comunale Vasca: 25 metri – 8 corsie Organizzazione: Rari Nantes Saronno [ranking_table_single 1st_name="B.Fit Legnano Nuoto" 1st_country="LOM " 1st_time="58:876:70" 2nd_name="Team LombardiaNuoto"...
Read More

45° Trofeo Nico Sapio, Detti e Musso pass mondiale. Pellegrini torna ai suoi 200

Edizione memorabile la quarantacinquesima del Trofeo Nico Sapio di Genova. Se allo Swimmeeting di Bolzano - leggi l'articolo dedicato - abbiamo visto i primi squilli, alla piscina Sciorba arrivano veri e propri fuochi d’artificio. Direttamente dal Trentino arrivano le...
Read More

Sportiva Sturla: servono aiuti concreti per la ristrutturazione degli impianti

Pubblichiamo il Comunicato Stampa diramato dalla ASD Sportiva Sturla in merito alla mareggiata del 29/30 ottobre 2018 che ha causato ingenti danni alla struttura dove la Società sportiva opera. Buongiorno a tutti, il parziale silenzio di questi giorni da parte nostra...
Read More

Galeotto fu il doppio e mezzo indietro con un avvitamento e mezzo, questo il tuffo che ha impedito ai due azzurri Maicol Verzotto e Noemi Batki, impegnati nella finale dei tuffi sincronizzati misti dalla piattaforma, di salire sul podio.

Loro erano tra le coppie in corsa per le medaglie insieme ai russi Nikita Shleikher e Yulia Timoshinina, gli ucraini Maksym Dolgov e Iuliia Procopchuk, i britannici Matthew Lee e Georgia Ward e i tedeschi Timo Barthel e Christina Wassen. Sono stati in ballo fino all’ultimo: al terzo round la coppia tedesca si è auto-eliminata, Barthel è infatti scivolato durante la rincorsa del triplo e mezzo avanti, entrando in acqua praticamente chiuso.

Arrivati all’ultimo tuffo Batki e Verzotto erano in terza posizione, in vantaggio rispetto alla coppia russa, ma mentre tutti i loro avversari hanno eseguito il doppio e mezzo indietro con un avvitamento e mezzo, difficoltà 3.2, gli azzurri hanno portato il doppio e mezzo rovesciato, difficoltà 2.8, trovandosi quindi in svantaggio: per restare sul podio avrebbero dovuto essere pressoché perfetti, almeno “8” tutti i loro voti.

La loro sincronia è stata molto buona, ma l’esecuzione dei loro tuffi non altrettanto e per soli 3 punti si sono ritrovati ai piedi del podio, dietro a Shleikher e Timoshinina.

Una vera disdetta per una coppia affiatata e molto competitiva, che però ha pagato a caro prezzo l’inserimento di un tuffo più facile nel loro programma gara.

Bella vittoria, molto combattuta, della coppia ucraina a scapito dei padroni di casa, i britannici, che ancora una volta si sono visti “soffiare” la medaglia d’oro all’ultimo tuffo!

(foto copertina: from LEN e-news free licence | Deepbluemedia)

[ranking_table data1=”CAGNOTTO Tania | ITA | 360.60 p” data2=”FREITAG Uschi | NED | 330.60 p” data3=”REID Grace | GBR | 328.55 p”]Trampolino 3m Femmine[/ranking_table]

[ranking_table data1=”Prokopchuk/Dolgov | UKR | 323.70 p” data2=”Ward/Lee | GBR | 318.24 p” data3=”Timoshinina/Shleikher | RUS | 307.68 p”]Piattaforma 10m Sincro Misto[/ranking_table]

About The Author

Nicola Marconi

Campione e super esperto di Tuffi, segue il suo mondo e ce lo racconta sempre con grande puntualità sul suo sito TuffiBlog

?>