Select Page

Cagnotto regina d’Europa è oro nei 3m, la coppia Batki-Verzotto sfiora il podio dalla piattaforma

Cagnotto regina d’Europa è oro nei 3m, la coppia Batki-Verzotto sfiora il podio dalla piattaforma

Si sono conclusi i Campionati Europei per la disciplina del sincro con un risultato davvero importante: l’Italia unica nazione sempre a podio in ogni gara (9 su 9!) si conferma terza potenza europea dietro a Russia e Ucraina. Il medagliere conta 3 argenti conquistati dal duo misto e dalla routine libera della squadra e 6 bronzi raccolti nelle altre prove del programma.

Fine settimana quindi dedicato interamente ai tuffi, nella prima finale – trampolino 3m donne – abbiamo visto impegnate Francesca Dallapè – che ha sostituito Maria Marconi fuori per infortunio – e Tania Cagnotto, mentre nella piattaforma sincro misto pronti a saltare Noemi Batki e Maicol Verzotto

Andiamo a leggere i dettagli di queste due prove grazie al racconto di Nicola Marconi.

Ai Campionati Europei di Londra ancora un successo per la nazionale di tuffi: la regina azzurra Tania Cagnotto ha definitivamente sfatato la maledizione delle Olimpiadi 2012 e nella finale dal trampolino di 3 metri ha vinto una bellissima medaglia d’oro, la 19ª in carriera!

A nulla sono valsi gli “assalti” dell’ucraina Anastasia Nedobiga, prima questa mattina in eliminatoria, che arrivata al terzo salto ha gettato la spugna, sbagliando in maniera disastrosa il doppio e mezzo rovesciato; Nora Subschinski (GER), Inge Jansen (NED), Olena Fedorova (UKR), Grace Reid (GBR), Ushi Freitag (NED), Rebecca Gallantree (GBR): tutte queste tuffatrici hanno lottato per una medaglia, ma nessun di loro è stata al livello della Cagnotto e così Tania ha avuto la strada spianata, la sua vittoria è arrivata in scioltezza, ben 360.60 punti quasi il suo record, un messaggio verso il resto del mondo in vista delle Olimpiadi di Rio.

Insieme alla Cagnotto anche Francesca Dallapè: non era la “sua” gara questa, lei che ha preso il posto dell’infortunata Maria Marconi e si è preparata per la finale dei tuffi sincronizzati, si è difesa più che bene, ma purtroppo come in mattina ha sbagliato il doppio e mezzo rovesciato. Un errore sul presalto e le è mancato lo slancio necessario per completare il tuffo che è finito inevitabilmente scarso. Ha chiuso comunque molto bene la finale con un doppio e mezzo avanti con un avvitamento da 66.00 punti, 262.40 il suo totale, e l’undicesima posizione.

Gwangju 2019 | Day3 finali che emozioni: oro Quadarella, bronzo Carraro

Una seconda giornata piena di emozioni con due splendide medaglie per l'Italia, tutte al femminile. Nella seconda finale di giornata Simona Quadarella è oro nei 1500 stile libero e Martina Carraro chiude con il bronzo nei 100 rana e il nuovo record italiano. Primato...
Read More

Gwangju 2019 | Day3 batterie esordio per Fede e Greg. Ledecky niente 1500

Una mattinata caratterizzata dalle defezioni quella della terza giornata a Gwangju: la più clamorosa è quella di Katie Ledecky, che rinuncia sia i 200 che ai 1500 stile, togliendo a Federica Pellegrini e Simona Quadarella una rivale pesante per il podio finale Staff...
Read More

Gwangju 2019 | Day2 finali: quarta Di Liddo. Record per Megli, Carraro e Castiglioni

Un'altra giornata con sorprese per i Mondiali di nuoto che vedono una vittoria decisamente inaspettata nei 100 farfalla feminili. Tutto da copione invece nelle altre finali di programma: 100 rana e 50 farfalla uomini e 200 misti femminili. L'unica azzurra in finale...
Read More

Gwangju 2019 | Day2 batterie bene gli azzurri. Device ballerini

Una mattrina caratterizzata dalla rottura dei device del dorso che vede sfortunato protagonista il nostro Simone Sabbioni - già purtroppo penalizzato al Mondiale di Budapest 2017. Questa volta può ripetere la gara - per ben due volte! - e accedere alle semi del...
Read More

Gwangju 2019 | Day1 finali, Detti bronzo nei 400. Delusione 4×100

È il momento di fare sul serio! Gwangju ospita l'ultimo mondiale del decennio, quello pre-olimpico, dove tutti i big sono pronti alla ribalta e a prenotare una prestazione da ricordare. La mattina coreana, che per tutti noi era piena notte, ha regalato ai colori...
Read More

Gwangju 2019 | Day1 batterie, Di Liddo record. Italia avanti tutta

Un ottimo esordio per gli azurri nella vasca del Nambu Aquatics Center di Gwangju. Tutti gli atleti scesi in vasca passano il turno accedendo alle semifinali e finali del pomeriggio (ore 13.00 italiane). Prestazioni maiuscole per Elena Di Liddo che mette in mostra un...
Read More

Galeotto fu il doppio e mezzo indietro con un avvitamento e mezzo, questo il tuffo che ha impedito ai due azzurri Maicol Verzotto e Noemi Batki, impegnati nella finale dei tuffi sincronizzati misti dalla piattaforma, di salire sul podio.

Loro erano tra le coppie in corsa per le medaglie insieme ai russi Nikita Shleikher e Yulia Timoshinina, gli ucraini Maksym Dolgov e Iuliia Procopchuk, i britannici Matthew Lee e Georgia Ward e i tedeschi Timo Barthel e Christina Wassen. Sono stati in ballo fino all’ultimo: al terzo round la coppia tedesca si è auto-eliminata, Barthel è infatti scivolato durante la rincorsa del triplo e mezzo avanti, entrando in acqua praticamente chiuso.

Arrivati all’ultimo tuffo Batki e Verzotto erano in terza posizione, in vantaggio rispetto alla coppia russa, ma mentre tutti i loro avversari hanno eseguito il doppio e mezzo indietro con un avvitamento e mezzo, difficoltà 3.2, gli azzurri hanno portato il doppio e mezzo rovesciato, difficoltà 2.8, trovandosi quindi in svantaggio: per restare sul podio avrebbero dovuto essere pressoché perfetti, almeno “8” tutti i loro voti.

La loro sincronia è stata molto buona, ma l’esecuzione dei loro tuffi non altrettanto e per soli 3 punti si sono ritrovati ai piedi del podio, dietro a Shleikher e Timoshinina.

Una vera disdetta per una coppia affiatata e molto competitiva, che però ha pagato a caro prezzo l’inserimento di un tuffo più facile nel loro programma gara.

Bella vittoria, molto combattuta, della coppia ucraina a scapito dei padroni di casa, i britannici, che ancora una volta si sono visti “soffiare” la medaglia d’oro all’ultimo tuffo!

(foto copertina: from LEN e-news free licence | Deepbluemedia)

[ranking_table data1=”CAGNOTTO Tania | ITA | 360.60 p” data2=”FREITAG Uschi | NED | 330.60 p” data3=”REID Grace | GBR | 328.55 p”]Trampolino 3m Femmine[/ranking_table]

[ranking_table data1=”Prokopchuk/Dolgov | UKR | 323.70 p” data2=”Ward/Lee | GBR | 318.24 p” data3=”Timoshinina/Shleikher | RUS | 307.68 p”]Piattaforma 10m Sincro Misto[/ranking_table]

About The Author

Nicola Marconi

Campione e super esperto di Tuffi, segue il suo mondo e ce lo racconta sempre con grande puntualità sul suo sito TuffiBlog

?>