Select Page

Campionato Assoluto – IV giorno: Paltrinieri in vetta al mondo

Campionato Assoluto – IV giorno: Paltrinieri in vetta al mondo
Gregorio Paltrinieri: nei 1500 stile libero è il leader della graduatoria mondiale stagionale

Gregorio Paltrinieri: nei 1500 stile libero è il leader della graduatoria mondiale stagionale

Con l’atteso successo nei 1500 stile libero impreziosito dal miglior crono mondiale stagionale, Gregorio Paltrinieri ha aggiunto al pass mondiale conquistato negli 800 anche quello nella distanza in cui è campione europeo in carica e detentore del primato continentale, conquistando il terzo titolo di questo Assoluto. Tempi-limite per Kazan anche per Marco Orsi nei 50 stile libero, Arianna Castiglioni nei 50 rana (con record di categoria) e Alice Mizzau nei 200 stile libero, orfani di Federica Pellegrini. Nelle staffette miste record societari per Circolo Canottieri Aniene e Fiamme Oro Roma.

200 stile libero F – Pellegrini rinuncia, Mizzau secondo biglietto per Kazan

Assente Federica Pellegrini, che ha rinunciato alla finale per una decisione concordata con il tecnico Matteo Giunta al termine della batteria in cui la fuoriclasse azzurra aveva nuotato il quarto tempo stagionale mondiale (1’56’’51), la gara è vissuta sul duello tra Alice Mizzau e Chiara Masini Luccetti. L’ha spuntata la vincitrice dei 400 con 1’57’’37, nuovo primato personale e soprattutto sotto il limite richiesto per l’individuale nel campionato mondiale. Gara dai contenuti tecnici altissimi, perché hanno nuotato i loro migliori tempi anche la seconda classificata Masini Luccetti (1’57’’86), Erica Musso, terza in 1’58’’65, e Diletta Carli finita ai piedi del podio (1’58’’76), tutte al di sotto del tempo richiesto per la staffetta nella rassegna iridata.

200 misti M – Bis di Turrini; Glessi, primato junior in tessuto

Conferma della leadership nazionale per Federico Turrini che, dopo il successo nei 400, si è imposto oggi anche nei 200, ancora una volta unico a scendere sotto i 2 minuti (1’59’’90). Al secondo posto Davide Cova (2’01’’58) e terzo Giorgio Gaetani (2’01’’98), che ha preso il via nella finale A grazie alla rinuncia di Matteo Pelizzari. Entrato in finale con il miglior tempo, Lorenzo Glessi (98) ha chiuso al settimo posto, nuotando sei decimi più del crono con cui in mattinata aveva stabilito la miglior prestazione in tessuto della categoria junior (2’02’’38) con cui ha conseguito il tempo-limite per il mondiale di Singapore. Con lui ai Giochi Europei di Baku anche Giacomo Carini (97), vincitore della finale B (2’03’’15).

50 dorso F – Titolo per Barbieri; Menotti primato in tessuto junior e cadette!

Successo per Arianna Barbieri che ha vinto la gara con il tempo di 28’’44, che non le basta per andare a Kazan. Sul podio Elena Gemo (28’’65) e Laura Letrari (28’’87). Al quarto posto Martina Menotti (99) con 28’’92 ha nuotato il miglior tempo in tessuto per un atleta di categoria junior e cadette, conquistando il diritto a partecipare alla gara individuale nella competizione continentale di categoria junior.

50 stile libero M – Bomber raddoppia

Dopo quella nei 100, vittoria anche nella vasca singola per il primatista italiano della distanza, Marco Orsi, che ha ottenuto anche in questa gara il diritto a partecipare all’individuale di Kazan (22’’07). Alle sue spalle Luca Dotto (22’’12) e il compagno di allenamenti del Bomber, Federico Bocchia (22’’28). Al sesto posto si è classificato Giovanni Izzo (98) che in virtù del 22’’55 odierno si è qualificato per il mondiale junior, mentre Alessandro Bori (97) ottavo in 22’’97 e Andrea Vergani (97) secondo in finale B (22’’96) andranno a Baku.

50 rana F – Castiglioni record di categoria e pass

Eccellente prestazione di Arianna Castiglioni che ha migliorato il primato italiano cadette e con 31’’15 (3° crono all-time) ha nuotato al di sotto del tempo-limite per Kazan. Al secondo posto un’ottima Martina Carraro al personale con 31’’18 (identico crono in batteria) e terza Michela Guzzetti (31’’52).

1500 stile libero M – Paltrinieri leader mondiale

Dopo 400 e 800, prova magistrale per Gregorio Paltrinieri che al termine di una gara solitaria contro il tempo ha nuotato il miglior crono stagionale al mondo (14’43’’87), ottimo viatico per la finale iridata nella quale si candida autorevolmente a ricoprire un ruolo da protagonista. A completare il podio Samuel Pizzetti (15’14’’74) e Simone Ruffini (15’18’’70).

4×100 mista F – Record Canottieri Aniene

Dopo la rinuncia alla finale nei suoi 200 stile libero, Federica Pellegrini non ha invece mancato l’appuntamento con la staffetta mista, nel quale ha sfoderato una prestazione spettacolare: il suo lanciato a 53’’65 ha infatti dato un contributo decisivo al nuovo primato di società del Circolo Canottieri Aniene (4’01’’64), che nelle precedenti frazioni schierava Margherita Panziera (1’01’’17), Ilaria Scarcella (1’07’’89), Elena Di Liddo (58’’93). Argento alle Fiamme Gialle (4’04’’34) e bronzo per la Forestale (4’05’’24).

4×100 mista M – Primato Fiamme Oro Roma

Gara appassionante che si è risolta solo nell’ultima vasca a favore delle Fiamme Oro Roma che con Christopher Ciccarese (54’’79), Edoardo Giorgetti (1’01’’26), Matteo Rivolta (51’’54) e Marco Orsi (47’’60) hanno dovuto migliorare il record di società (3’35’’19) per avere la meglio sul quartetto dell’Esercito (3’35’’78), anch’esso sotto al precedente limite del 2012. Sul terzo gradino del podio la Forestale (3’38’’67).

Commenti ai risultati nella Discussione sul Forum

About The Author

Marco Agosti

Grande esperto di cifre e di parole ci offre appassionati resoconti di tutte le maggiori manifestazioni

Ultimi Tweet

?>