Select Page

Giorno 3: Italia, sparecchia la vasca

Giorno 3: Italia, sparecchia la vasca
Berlino 2014 - liberare la vasca

Berlino 2014 – liberare la vasca!!!

E arriva finalmente il giorno dell’Italia. Diciamocelo che lo aspettavamo, e così anche se non è oro e argento come voleva MecaLuca stasera una birretta ci sta tutta! Birra che mia moglie e il suo collega vedo che si scolano agilmente dagli articoli pubblicati in homepage. E dire che quando ero con lei per vederne una ho dovuto pregare: “prima la visita, poi forse la birra”.

E così i gemelli diversi vanno sul podio insieme e fanno battere le mani al pubblico che non vedeva l’ora perché diciamolo solo l’Inno di Mameli te lo consente! Poi inscenano un bel siparietto dalla Caporale, che si vede i due non li ama primo perché non piangono secondo perché le rubano la scena.

Infatti fra il Brad Pitt e il Tom Cruise nostrani e’ amore vero, lo dicono loro stessi e non c’e posto per Bettona! Per fortuna invece non abbiamo sentito Greg e Gab cantare, la Halsall ieri ci è bastata grazie!

Chi sparecchia la vasca è il serbo Stiepanovic, nel giorno degli arrivi al fulmicotone la sua manina gela il Velodrome e trova la doppietta. Ora lo chiameranno il Pellegrino serbo, o forse Mafaldinovic? Speriamo di no.

In tema di cibo, bel manzetto la Arianna nostra che stronca l’en plein della Caporale. Non riesce a farla piangere, ci prova con tutto, la sua vita, gli amori che non ci sono, i genitori che sono venuti, il fratello a casa, niente. Ci siamo pure dovuti sorbire la sua vita natatoria per provare a commuoverla, un robot, nessuna emozione. Sul podio però faceva la sua bella figura, una spanna più bassa di tutte però sa fare la rana inglese! Elisabetta poi si deve arrendere al sorriso delle due dorsiste, ma come si fa a far piangere due visini così che pure sono andati in finale? Persino i giudici erano sconcertati dal suo fallimento, e si abbattevano sconvolti sulle sedie al termine delle gare. Oggi Betta 4,5 domani dai che c’è la 4×200.

Intanto invita Sacchi a colazione imbeccato da MecaTommaso, il quale non perde l’attimo e si infila anche lui. Se qualcuno vuol favorire le colazioni tedesche sono famose.

E così arriviamo ai tifosi… poca roba a questo europeo, al terzo giorno si vedono un po’ le francesi, palma d’oro, non pervenute le magiare, zero le russe. Poco da mangiare con gli occhi.

Ed eccoci alla fine coi misti dove sempre…Cseh lui. Scusate ma la battuta me la tira fuori. E quindi sparecchiate la vasca, a domani.

About The Author

Mauro Romanenghi

Ricercatore per professione, scrittore per passione, allenatore per caso, ma tutto con la massima professionalita'. Nato in Brianza nel 1973, Mauro Romanenghi come il whisky invecchiando migliora ma va preso a piccole dosi. Allenatore dal 1994, dopo la laurea in Scienze Biologiche lavora allo IEO di Milano nel campo della ricerca contro le leucemie e i tumori, e allena nella sua terra di origine quando e come puo' nuoto e salvamento. Collabora col forum di Corsia4 dal 2007, ed e' coautore e pseudoconduttore delle trasmissioni in podcast. Vive ad Arcore (ma non se ne vanta) con la moglie e un cane labrador, i veri angeli ispiratori delle sue cronache.

?>