Select Page

20 agosto – Paltrinieri campione col record europeo! Bronzo per Castiglioni e Detti

20 agosto – Paltrinieri campione col record europeo! Bronzo per Castiglioni e Detti
Gregorio Paltrinieri festeggia l'oro con record europeo nei 1500sl (foto G.Scala/Deepbluemedia.eu)

Gregorio Paltrinieri festeggia l’oro con record europeo nei 1500sl (foto G.Scala/Deepbluemedia.eu)

Pomeriggio memorabile per l’Italia quello della terza giornata dell’europeo di Berlino: è infatti arrivato il primo titolo di questa edizione grazie a Gregorio Paltrinieri che ha vinto i 1500 stile libero stabilendo il nuovo primato europeo della distanza. Nella stessa gara Gabriele Detti ha conquistato la medaglia di bronzo. E stesso metallo pendeva al collo di Arianna Castiglioni al termine della finale dei 100 rana. Con le tre della prima giornata, sale quindi a 6 il bottino parziale di medaglie per la nostra nazionale.

1500sl M – Paltrinieri oro e primato continentale; terzo Detti

Era la finale più attesa per i nostri colori e fortunatamente la sua collocazione all’inizio del programma ha permesso agli appassionati di gustare subito una delle gare più belle della storia del nuoto italiano. Due gli azzurri presenti, i coetanei e compagni di allenamento nel centro federale di Ostia Gregorio Paltrinieri, campione uscente di Debrecen, e Gabriele Detti. Nemmeno il tempo di tuffarsi e Gregorio Paltrinieri ha fatto subito intuire che i 1500 metri che lo separavano dall’arrivo sarebbero stati una cavalcata trionfale. In testa fin dal primo rilevamento cronometrico ai 50 metri, Paltrinieri ha impresso alla gara un ritmo irresistibile, passando 1’53’’76 ai 200 e 3’51’’31 ai 400, arrivando ad accumulare a metà gara un vantaggio di 4 secondi e mezzo sul precedente record. Vantaggio che l’azzurro ha ulteriormente incrementato fino a toccare ai 1200 addirittura 6 secondi meno del tempo di Yury Prilukov a Pechino nel 2008 (14’43’’21), creando un divario con gli altri nuotatori talmente abissale da rendere arduo persino per le telecamere trovare l’inquadratura in grado di riprendere l’intero lotto dei partecipanti. Al momento del tocco della piastra il cronometro segnava 14’39’’93: nuovo record europeo, quinto miglior tempo mai nuotato al mondo in questa distanza, che decreta l’ingresso di Gregorio Paltrinieri nel ristrettissimo club dei mezzofondisti capaci di scendere sotto i 14’40’’, di cui facevano già parte Sun, Hackett, Mellouli e Cochrane.
Alle sue spalle Pál Joensen (14’50’’53) e Gabriele Detti che ha conquistato il bronzo grazie al tempo di 14’52’’53 con cui ha abbassato di oltre quattro secondi il primato personale.
E al momento della premiazione quando i nostri due campioni si sono stretti sui gradini del podio per ascoltare le note di Mameli risuonare nel Velodrom, le parole dell’incipit del nostro inno sono sembrate perfette per descrivere l’immagine di Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti: “Fratelli d’Italia” …

200sl M – Stjepanović detronizza Biedermann

Ai blocchi di partenza di questa finale c’erano il primatista mondiale e campione europeo uscente Paul Biedermann e il campione olimpico e mondiale in carica della distanza Yannick Agnel, i due delusi dai 400 della prima giornata in cerca di riscatto. Ma oggi, come già accaduto lunedì, a portare a casa la medaglia più preziosa è stato il serbo Velimir Stjepanović, che in un arrivo serratissimo ha bruciato al tocco con 1’45’’78 per soli due centesimi il tedesco, interrompendone così la striscia di tre successi consecutivi. Più distante il francese che comunque è riuscito a agguantare il podio con 1’46’’65. Per l’Italia era presente Filippo Magnini che ha riassaporato a distanza di otto anni il gusto di una finale in questa distanza in cui fu bronzo nel 2004 e 2006: l’azzurro ha nuotato il suo miglior tempo stagionale (1’47’’42), chiudendo all’ottavo posto.

100ra F – Castiglioni matricola di bronzo

Si era presentata in Germania da campionessa italiana, ma la giovanissima (diciassette anni appena compiuti) Arianna Castiglioni era alla sua prima esperienza in una manifestazione internazionale assoluta e lei stessa ha dichiarato che alla vigilia di questo europeo raggiungere la finale era il suo sogno. A Berlino quel sogno non solo si è avverato, grazie ai turni preliminari in cui ha nuotato per due volte il primato italiano in tessuto (miglior tempo quello della semifinale di ieri 1’07’’31), ma oggi è stato coronato con una medaglia di bronzo (storica, perché era dal 1989 che l’Italia non saliva sul podio in questa distanza), conquistata con il tempo di 1’07’’36, dietro alla danese Rikke Møller Pedersen 1’06’’23 (nuovo record dei campionati) e alla svedese Jennie Johansson (1’07’’04).

100sl F – Sjöström oro e primato europeo in tessuto

Anche se era l’unica finale di questa giornata senza nostri rappresentanti al via, la gara che incorona la regina della velocità riveste sempre un particolare fascino, tanto più se sul blocchetto sale la nuotatrice europea che quest’anno ha dato vita a prestazioni di eccezionale valore. Dopo il successo nei 50 farfalla (di cui è diventata primatista mondiale a inizio luglio), oggi Sarah Sjöström ha vinto anche i 100 stile libero col nuovo record dei campionati, diventando la più veloce europea di sempre in tessuto con 52’’67, che è pure la quarta prestazione mondiale all-time. Alle spalle della svedese, argento per l’olandese Femke Heemskerk (53’’64) e bronzo alla connazionale Michelle Coleman (53’’75).

200mi M – C’è sempre Cseh

In Europa è il signore incontrastato dei 200 misti, gara che vince da ben quattro edizione consecutive, e oggi al termine di una finale con quattro atleti sulla stessa linea è stata ancora una volta sua la mano a toccare per prima: parliamo ovviamente di László Cseh, che ha ghermito l’oro con il tempo di 1’58’’10, davanti al tedesco Philip Heintz (1’58’’17) e all’inglese Roberto Pavoni (1’58’’22). All’ennesima finale vinta dal fuoriclasse ungherese ha partecipato anche Federico Turrini che ha migliorato la posizione di Debrecen 2012 giungendo sesto in 2’00’’24.

I podi del 20 agosto

1500sl M
1) G. Paltrinieri (ITA) 14’39’’93 RE
2) P. Joensen (FAR) 14’50’’59
3) G. Detti (ITA) 14’52’’53

200sl M
1) V. Stjepanović (SRB) 1’45’’78
2) P. Biedermann (GER) 1’45’’80
3) Y. Agnel (FRA) 1’46’’65

100ra F
1) R. Møller Pedersen (DEN) 1’06’’23 RC
2) J. Johansson (SWE) 1’07’’04
3) A. Castiglioni (ITA) 1’07’’36

100sl F
1) S. Sjöström (SWE) 52’’67 RC
2) F. Heemskerk (NED) 53’’64
3) M. Coleman (SWE) 53’’75

200mi M
1) L. Cseh (HUN) 1’58’’10
2) P. Heintz (GER) 1’58’’17
3) R. Pavoni (GBR) 1’58’’22

Batterie e semifinali

Tra i risultati delle altre gare in programma oggi qualificazione alla finale degli 800 stile libero per Martina Rita Caramignoli (8’32’’58, primato personale), per Luca Pizzini nei 200 rana (2’10’’90), per Matteo Pelizzari nei 200 farfalla (1’56’’78, primato personale), Carlotta Zofkova (1’00’’60) Arianna Barbieri (1’01’’03). Si sono invece fermati alla semifinale i due dorsisti dei 50, Stefano Mauro Pizzamiglio (25’’27) e Niccolò Bonacchi (25’’47), e Francesco Pavone nei 200 farfalla (1’57’’35).

Per i commenti alle gare del 20 agosto rinviamo alla Discussione sul Forum.

About The Author

Marco Agosti

Grande esperto di cifre e di parole ci offre appassionati resoconti di tutte le maggiori manifestazioni

?>