Select Page

Nuoto Master, Italiani Sprint chiudono la stagione di Fondo

Di Alessandro Foglio

Cala il sipario sui “Campionati Italiani Master”. Già perché gli eventi targati FIN non erano ancora terminati quest’anno, e si sono conclusi soltanto ieri, con i “Campionati Italiani Master Sprint 1.5Km” che si sono tenuti quest’anno a Laigueglia (SV) dopo che l’anno scorso erano stati ospitati da Sestri Levante.

Ultimi campioni italiani dunque, con tanti atleti Master protagonisti di tutta la stagione del fondo ancora presenti. E’da sottolineare infatti quanto sia stata corposa l’estate per le acque libere, che oltre alle numerosissime manifestazioni dentro e fuori circuito, ha potuto godere di ben tre appuntamenti sotto il marchio “Campionati Italiani”: il primo a inizio luglio, è stata la 10 chilometri”sperimentale” di Piombino, che ha assegnato le prime medaglie a sfondo nazionale, per poi arrivare all’attesissima due giorni di Scanno dove le gare presenti erano la 2.5 e la 5 chilometri e finendo proprio nel paesino ligure, con la “nuotata” più veloce del 1500.

Buone le presenze, con circa 150 atleti al via per lo più della Liguria e della Toscana,(ma anche con un rappresentante della lontana Sardegna) per questa che a detta anche degli organizzatori è stata la gara di “saluto” della stagione. Mare calmo, giornata estiva e un percorso divertente e ben segnalato sono stati lo scenario ideale per concludere questa turbolenta, dal punto di vista atmosferico, estate. Un grande rinfresco ha poi unito tutti a fine gara prima delle premiazioni.

Tra le società presenti a spuntarla sono i Nuotatori Genovesi, bravi ad avere la meglio del Rapallo Nuoto e della Derthona Nuoto. Gara divisa in tre tronconi, con la prima categoria al via formata dagli uomini M40-45-50. Meno di dieci minuti dopo tocca a uomini e donne più giovani, M25-30-35, insieme agli uomini più esperti, categoria M65-70-75, per chiudere con il terzo gruppo formato da tutte le altre categorie femminile e maschili rimanenti. Una scelta che ha permesso gruppi di partenza ridotti, di circa una cinquantina di atleti, ma che ha di contro limitato un po’ lo spettacolo di vedere chi davvero è stato il più veloce.

Seguendo l’ordine di arrivo ufficiale, senza contare la differenza temporale delle partenze, il primo ad arrivare  è stato l’M45 Gesini Alessandro dei Nuotatori Milanesi. In ordine segnaliamo tutti gli altri Campioni Italiani di ogni categoria: Marco Re ( Nuotatori Genovesi) tra gli M40, Paolo Perrotti (Andrea Doria) tra gli M50, Silvio Ivaldi (Nuotatori Rivarolesi) tra gli M25, Marco Pucci (Firenze Nuota Master) primo degli M30, Diego Taddei (H.Sport Prato) migliore fra gli M35, Salvatore Deiana (Rapallo Nuoto) campione italiano M70, Giannantonio Scaramel (Derthona Nuoto) tra gli M60, Stefano Luporini (Firenze Nuota Master) oro tra gli M55, Giuseppe Bilotta (Centro Nuoto Bastia) unico e stoico M75 e Franco Lo Cascio (Adriakos) che vince tra gli M65.

Passando al campo femminile la prima ad arrivare è l’M35 Roberta Maggioni del  Can Lecco, davanti all’M25 Anna Pasero (Sisport Fiat) e all’M30 Valentina Lugano (Dethona Nuoto). Eleonora Ferrando (Nuotatori Genovesi) si laurea campionessa italiana tra le M45, la sua compagna di squadra Tullia Givanni lo fa tra le M50 mentre Michela Quercini( Rapallo Nuoto) è la prima delle M40. Grazia Gavoglio (Nuotatori Rivarolesi) tocca prima tra le M60 e Bruna Busso (Csgranda) tra le M55.

Termina così la stagione in mare, adesso si ritorna tutti in vasca, con i fondisti ai quali non rimarrà che aspettare l’uscita delle classifiche delle gare di fondo e mezzo fondo per sapere chi è stato il migliore in quest’estate di acque libere!

Master Swim su Google+

About The Author

?>