Select Page

Cloro Cuffia, Edoardo Stochino, il costume non fa il nuotatore!

Se c’era uno che poteva anzi doveva tirarsela era proprio lui. Lui e’ Edoardo Stochino (intervista a E. Stochino cliccaqui) colonna portante della nazionale del nuoto di fondo nonché bronzo agli europei di Berlino. Tanta roba direi, no?

Riavvolgo il nastro e vi racconto

Con la mia solita incoscienza adolescenziale, da adolescente che non sono piu’ da una trentina d’anni, mi iscrivo alla 3 Km di Mezzofondo a Rapallo. E’ una gara di Federazione e solitamente in questi appuntamenti ti trovi in mezzo a gente che ha le squame invece della pelle. Nuotatori che contano i km come io conto le vasche. Da 25 ovviamente.

Era tutti inguainati in costumi tipo ballerini del Bolshoi e sguardi impregnati di agonismo come un Baba’ di Rhum.

“ma chi me l’ha fatto fare”, mi dico.

Per fortuna che ci sono i miei compagni di squadra, gente che dà del tu al cloro, all’acqua dolce e salata. Con loro si scherza e si ride anche se il “Gaiardo Max” si e’ accorto di qualcosa. “sei preoccupato ?”, mi chiede mentre guardo le boe all’orizzonte,  cosi’ lontane da sembrare dei calciatori del subbuteo. “No no”, rispondo muovendo la testa su e giu’.

Ad un certo punto mi giro e riconosco Stochino.  Zaino anonimo, polo a strisce un po’ anni 70, bermuda vissuti e infradito oramai stanche. Lui, proprio lui che avrebbe potuto sfoggiare divisa, zaino, scarpe, cappellino, occhiali e asciugamano della nazionale. Avrebbe avuto pure il diritto di indossare la medaglia di Bronzo stile Public Enemy. Lui.

Invece niente. Sembrava lì per caso. Un bagnante al quale hanno invaso il suo abituale stabilimento balneare.

Parte la gara. Bella bella nuotata. Una volta mosse le prime bracciate tutto resta a riva. Pensieri, timori e punte al cervello. Tutta zavorra!!!

Finita la gara tra focacce, commenti ed equilibrismi da “cambio costume volante” vedo il Bronzo di Berlino a pochi metri che smanetta con il telefono

CloroCuffia: “finisci pure di scrivere il messaggio che devo farti stalking”.

Stochino:  ”tranquillo adesso finisco……….eccomi”

CloroCuffia: ”Allora com’e’ andata? Quanto ci hai messo?”

Stochino, serio: ”Non lo so”

….e io penso che non voglia dirmelo per non farmi sentire un bradipo di mare.

CloroCuffia: ”ti sei divertito? Mi sa che tu ti sei divertito anche a Berlino”

Stochino, sorridendo:” Oggi di piu’…”

Gli racconto di MasterSwim, del sito, di chi collabora e dei suoi contenuti e alla fine gli allungo la mia cuffia di MasterSwim. “Tu ne userai molte. Tieni questa e’ per te. Un regalo”. Lui la guarda quasi incredulo e con un pizzico di imbarazzo mi dice: Bella, grazie ma io non ho una cuffia da darti, da scambiare”.

Ma vi rendete conto? Qualsiasi sportivo medagliato mi avrebbe dato una pedata nel sedere dopo 10 secondi e lui invece che fa? Si scusa per non avere una cuffia da scambiare.

“Ma e’ un regalo…tranquillo. Dai ti scrocco una foto, vieni qua”

Ci scattano la foto insieme e io gli faccio notare che oltre a fare due sport diversi siamo anche di due razze diverse.  Piu’ che Bronzo di Berlino sembra un Bronzo di Riace.

Che dire. Se l’abito non fa il monaco, il costume non fa il nuotatore.

Buone bracciate a tutti

CloroStochino

Master Swim su Google+

About The Author

?>