Select Page

Pallanuoto, Occasioni perse, Acquachiara e Sport Management impattano

Mercoledì due recuperi, sabato il derby maschile Napoli-Posillipo mentre dopo l’impegno del Setterosa nella World League torna il campionato femminile.

di Gianna De Santis

CAMPIONATO MASCHILE – Archiviata la sconfitta del Settebello contro la Croazia per 8-7 nel match valido per la quarta giornata del girone C della World League (Italia già qualificata alla Super Final di Bergamo), gli azzurri della pallanuoto sono tornati in acqua per il massimo campionato italiano. Una classifica che già da metà settimana subirà però dei cambiamenti con i due recuperi che mancano della 6° giornata di andata ovvero Bogliasco-Posillipo e Savona-Como, che si disputeranno mercoledì rispettivamente alle 19 e 19.30.

DISTACCHI – Brescia e Pro Recco continuano la loro marcia inesorabile, battendo anche Napoli (13-9) e Florentina (16-5), mentre l’Acquachiara perde qualche punto dalle prime due posizioni, frenando il suo cammino contro lo Sport Management, che dal canto suo manca l’occasione di riappropriarsi della terza piazza. Il Brescia controlla e vince in casa con i parziali di 4-3, 3-2, 2-1, 4-3, la squadra di Bovo è l’unica a punteggio pieno dopo 13 giornate, mentre il Napoli vede il Como raggiungerlo a quota 15. La Pro Recco non fatica a liberarsi della Florentia (2-0, 6-1, 4-0, 4-4), doppietta di Prlainovic che vola al secondo posto della classifica marcatori con 34 gol. Da segnalare anche la cinquina di Pijetlovic e la quaterna di Di Fulvio. Florentia che resta sempre in fondo alla classifica con un solo punto all’attivo.

BIG MATCH – La partita più emozionante è sicuramente quella del terzo posto tra Acquachiara e Sport Management, con la squadra campana che resta sull’ultimo gradino del podio della classifica attuale chiudendo il delicato incontro 11-11. Partita dai continui ribaltamenti (1-2, 3-4, 3-1, 4-4) con Petkovic che firma sei reti e tocca quota 40 gol stagionali. Ma dall’altra parte risponde un Luongo in giornata di grazia con altre 5 reti messe a segno per lo Sport Managament. Due giocatori artifici di un finale ricco di sorprese con Luongo che porta in vantaggio i suoi e Petkovic che quasi allo scadere realizza il rigore del pareggio.

A SUON DI GOL – Negli altri incontri il Savona la spunta nel derby ligure con il Bogliasco per 12-9 (2-2, 4-3, 3-2, 3-2) grazie a un super Damonte (autore di 7 reti), mentre il Como riesce di misura a battere la Roma Vis Nova che fino alla fine prova a strappare qualche punto per risalire la classifica. Padroni di casa che chiudono 9-8 (3-2, 3-1, 1-2, 2-3), fondamentale il gol di Cesini a un minuto e mezzo dalla fine del match. Vaa male anche all’altra romana, la Lazio si arrende al Posillipo lanciato da un ottimo Radovic (6 gol) per 11-4 (2-0, 1-1, 5-1, 3-2), e ora proprio i partenopei raggiungono i biancocelesti a quota 13 in classifica.

A parte i due recuperi infrasettimanali, sabato prossimo tutto da seguire il derby partenopeo tra Napoli e Posillipo, fondamentale anche per un buon piazzamento in classifica.

Risultati 13° giornata A1 M

Savona-Bogliasco 12-9, Como-Roma Vis Nova 9-8, Acquachiara-Sport Management 11-11, Brescia-Napoli 13-9, Pro Recco-Florentia 16-5, Posillipo-Lazio 11-4.

Classifica: Brescia 39; Pro Recco 36; Acquachiara 28; Sport Management 26; Savona* 21; Como* e Napoli 15; Lazio 13 e Posillipo* 13; Bogliasco* 12; Roma Vis Nova 6; Florentia 1. (*una partita da recuperare).

Marcatori: Petkovic (Acquachiara) 40; Prlainovic (Pro Recco) 34; Radovic (Posillipo) 28; Vittorioso (Lazio) 27; Coppoli (Florentia) 26; Damonte (Savona),  Ivovic (Pro Recco) e Luongo (Sport Management) 25.

Prossimo turno sabato 31 gennaio ore 18: Savona-Brescia, Sport Management-Como, Roma Vis Nova-pro Recco, Napoli-Posillipo, Lazio-Acquachiara, Bogliasco-Florentia.

 

 

PALLANUOTO FEMMINILE – Mentre l’A1 femminile resta ancora a riposo, si torna in acqua per il campionato il 31 gennaio con la 12° giornata, il Setterosa è partito ieri per Kirishi, dove martedì affronta la Russia per il terzo appuntamento della World League (si gioca alle ore 16 italiane). Il ct Fabio Conti ha portato con sé 13 atlete dopo una settimana di raduno ad Ostia.

 

LE AZZURRE – Il tecnico ha deciso di affidarsi più o meno allo stesso gruppo che ha battuto la Francia e l’Ungheria nei precedenti appuntamenti. Azzurre in testa al girone A di questa fase preliminare con 6 punti, una lunghezza di vantaggio sulla Russia. Le convocate sono Laura Teani ed Elisa Queirolo (Padova), Rosaria Aiello, Federica Radicchi e Arianna Garibotti (Messina), Aleksandra Cotti (Rapallo), Roberta Bianconi (Olimpiakos), Teresa Frassinetti (Bogliasco), Silvia Motta, Giulia Emmolo e Giulia Gorlero (Imperia), Chiara Tabani e Giuditta Galardi (Prato). Nello staff di coach Conti ci sono anche l’assistente tecnico Giacomo Grassi, il preparatore atletico Simone Cotini, il team manager Barbara Bufardeci, il medico Vincenzo Ciaccio e la fisioterapista Simona Tozzetti.

IL CAMPIONATO – Con Imperia e Orizzonte che devono recuperare ancora una partita, sabato si tornerà a giocare il campionato. Fra tutti i match probabilmente quello più delicato sarà tra Bogliasco e Orizzonte Catania, 17 punti per la formazione ligure contro i 13 delle siciliane che cercano un po’ di gloria in questa stagione e sperano con i punti in palio in questa gara e in quella di recupero di poter risalire la china e piazzarsi magari al quarto posto. La capolista Padova riceverà in casa il Prato, mentre Messina non dovrebbe avere problemi contro Firenze. Discorso simile per l’Imperia ospite della Sis Roma. A chiudere il programma il match Cosenza-Rapalo.

Campionato A1 F
12° giornata sabato 31 gennaio ore 15:
 Cosenza-Rapallo, Plebiscito Padova-Prato, Bogliascio-Orizzonte, Sis Roma-Imperia, Messina-Firenze.

Classifica: Plebiscito Padova 30; Messina 26; Imperia* 25; Bogliasco 17; Prato 16; Rapallo 15;  Orizzonte* 13; Cosenza 7; Firenze 4; Sis Roma 3. (* una partita da recuperare)

Marcatori: Barzon (Padova) e  Di Mario (Orizzonte) 28; Dufour (Bogliasco) 27; Stieber (Imperia) 26; Picozzi (Sis Roma) 25; Emmolo (Imperia) 23; Garibotti (Messina) 22; Aiello (Messina) e Millo (Plebiscito Padova) 21.

About The Author

Ultimi Tweet

?>