Select Page

Rescue inteclub 2014 – Scende la pioggia ma che fa

Rescue inteclub 2014 – Scende la pioggia ma che fa

Non tutti i 10 sodalizi tricolori galleggiano nelle zone alte della classifica. Sono in ogni caso l’indicatore di un interesse, di una sfida ad alto livello, portabandiera di un impegno nonostante l’opportunità di andare in vacanza.laura pranzo 100 torpedo

Partiamo da dove sembra più semplice raccogliere le ìnformazioni: la piscina che vede impegnati gli atleti open

Nei 100 torpedo già dal mattino sembra una finale Italia contro il resto del mondo. Justine Weyders (Rane Rosse) vuole la rivincita con la Luengas, Martina Mazzi (Nuotatori Modenesi) che ha recuperato l’efficienza del dito nelle prese (ricucito con 3 punti esterni e 2 interni alla vigilia mondiale n.d.r.) vuole interpretare il ruolo di terza incomoda. Ma non è così. In finale la spagnola con 59.33 torna a spiegare a tutti la lezione, si rivede protagonista e sul podio Laura Pranzo del CN Nichelino ed Alice Marzella (RR) è 7a. Alla Mazzi un problema tecnico. Il manichino non collabora, si ribella e va sottosopra dopo l’aggancio. Squalificata. Prima delle escluse con 1’03.65 Vittoria Borgnino della SAFA2000 seguita dalla Fiorani (RR).

Al mattino dopo le eliminatorie guidava la classifica maschile il polacco con cognome da codice fiscale Szkudlarek con 51.98. In finale vince Riccardo Bianchi (RR) 51.91 e 7° Alessandro Fontana. Nono e primo degli esclusi Matteo Montesi (RR) con 54.91, 11° Alessandro Dorato (Uisp River Borgaro) . Da notare il numero di iscritti, ben 240

Coppia Rane Rosse al comando nei 100 misti Magali Rousseau strapazza tutti, argento per Silvia Meschiari che regola il resto delle finaliste: 5. Alice MArzella (RR), 6. Elena Tetta SAFA2000 e 7. Laura Pranzo NC Nichelino.

I misti trovano in finale Daniele Sanna e Giovanni Legnani di Rane Rosse ma osservano da 4° e 5° il podio occupato dai prevedibili tedeschi Wieck (1’01.20), Ertel e l’aussie Bowden.

Primo escluso dalla finale Luca Vetere (Uisp RiverBorgaro) con 1’06.08

Rane Rosse e manichino vanno a braccetto. Rousseau Marzella Meschiari e Apostoli domano una finale quasi integralmente di marca tedesca in 1’21’22, per Bermani, Montesi, Fontana e Legnani una volata da 1’05.81 che registra la scritta w.r. Il team milanese ha preceduto il quartetto del CN Posillipo di Salvatore e Raffaele Costagliola, Felaco, Carpentieri secondi in 1’08.33. 5° posto per Gymnasium Scafati con Cesarano Zurlo D’Ambrosio Paragallo

staff torpedo 2.Alcarreno SP 1.Papamoa AUS 3.Nuotatori Modenesi

A La Grande Motte, sul “bagnabagna” visto che la mattina è stata rinfrescata dalla pioggia, hanno preso il via le prove ocean per la cat. youth, chiamiamoli giovani, anziche junior visto che a livello internazionale la categoria comprende i nostri cadetti.

“avere risultati scritti è IMPOSSIBILE” ha lasciato intendere il nostro Bierre. La parola d’ordine è quindi: attendismo.

Il frangente è la prova di apertura. Inizio sfide alle 8.00 con le eliminatorie poi a rullo le semi, quindi eliminatorie e semifinali di surf sky race (canoa) e board race (tavola) con dominio anglosassone.

Sotto il primo raggio di sole della giornata Alberto Ughetti, Nicholas Zucchi, Paolo Lucchi e Marco Martinelli confezionano la gara perfetta dei Nuotatori Modenesi e salgono sul podio della staffa torpedo per ricevere un bronzo di grande peso preceduti solo dagli aussie del Papamoa e gli spagnoli del Club Alcarreno. Fortissima sulla carta anche la formazione femminile del sodalizio ha però patito un incredibile “problemino” di traiettoria compromettendo la qualificazione. La scalata al podio non è riuscita al Libertas Rescue Team Piemonte con Garbiero, Zanero, Mocchietti, Romano chiudendo al 4° posto e contribuendo al rimboschimento dietro ai vincitori e sorridenti sudafricani di Durban sul podio con due team tedeschi ai lati. La Sportiva Sturla è terza, ma in finale B.2kmrun

Stessa trafila per lo sprint dove si assiste ad un monologo down-under con le sole eccezioni della tedesca Steinberg in finale A ed Alessandra Zanero del citato L.R.T.P. in finale B, ma proprio la rivolese Zanero si prende la rivalsa centrando l’argento nei 2km di corsa sulla spiaggia.

La staffetta sprint alla cui finale A femminile si affaccia e si piazza 6° il quartetto della Sportiva Sturla Rescue 2014 Ghiani, Paba, Ghiani, Repetto fanno eco e replicano il piazzamento al maschile i Nuotatori Canavesani con Buffo Blin, Raso, Pongan, Moretto. In finale B le Rane Rosse.

Ma torniamo in chiusura alle finali della surf race. Il frangente. Sono un discreto numero i rappresentanti tricolori in finale, ma oltre il verbale 8° posto di Alberto Ughetti il 13° di Paolo Lucchi e Maddalena Lonardi e il 25° posto per Francesca Maini dei Nuotatori Modenesi il dato ufficiale latita, non appare e ci riporta davanti agli occhi il solito ed apprezzato standard francese di questi campionati.

A domani

About The Author

ilFogliani

su vaporidicloro è ammaestratore, intrattenitore, collettore di news e risultati in Emilia Romagna. Ufficio stampa, organizzatore e appassionato di tutto.

Ultimi Tweet

?>