Metti una sera a passeggio…

Prima parte – in qualche luogo, Italia. Aprile 2017

Se leggi una nota che ti incuriosisce, ma non approfondisci, tutto spesso passa nel dimenticatoio. Un po’ come quando leggi le spigolature della Settimana Enigmistica o le notizie della settimana su Famiglia Cristiana – chi non lo fa?

Metti che invece quel giorno leggi la nota, poi esci con il tuo cane (che spesso ispira le tue migliori battute) e mentre lui divaga nel giardinetto sotto casa alla ricerca dei migliori odori della serata tu fai una chiamata.

Magari chiami Andrea Di Nino: e parlando del più e del meno sui suoi nuovi incarichi in Energy Standard chiedi delucidazioni su una certa nota nel calendario gare FIN, dopo che hai notato lo spostamento dei Categoria.

Così nasce l’articolo di oggi, che parla della manifestazione per Nazioni che si svolge al Foro Italico dopo il Campionato Italiano di Categoria: Energy for Swim.

Andrea non conferma né smentisce. Cioè ammette l’organizzazione di un evento, ma chiede massimo riserbo e si complimenta per l’acume – beh ci vuole poco dico io: se sul sito in piccolo c’è nel calendario online una nota con scritto Energy Standard … vattelapesca, meeting internazionale, vuol dire, credo, che Energy Standard sta organizzando un meeting internazionale.

Bene. Passo e chiudo, e ci sentiamo quando mi ricontatti, caro Andrea.

Certo caro Mauro, ti chiamerà una gentil signora capace che è addetta alla comunicazione.
Arriva così – tipo metà giugno – una chiamata dalla signora Francesca Moschiano, dell’ufficio stampa della manifestazione.

Energy for Swim è partito.

Seconda parte – Trofeo Sette Colli, Roma. Giugno 2017

Sempre bello, sempre interessante. Quest’anno poi ci sono in gioco gli ultimi posti per il completamento delle staffette per il Campionato Mondiale di Budapest con i nuovi criteri di selezione… A corollario della manifestazione c’è una conferenza stampa: “Energy for Swim – questa volta la posta in gioco va oltre la medaglia… Il grande nuoto internazionale con una mission benefica a favore dei bambini”.

Curiosità a mille. Solo in parte soddisfatta (ottima strategia!).

L’idea è geniale, nella sua semplicità: 4 squadre di 4 nazioni differenti – Italia, USA, Australia e naturalmente Energy Standard Team – si sfideranno ad una settimana dalla chiusura del Mondiale per sostenere 4 progetti solidali a favore dei bambini di tutto il mondo.

Ogni singola gara attribuirà dei punti, i quali contribuiranno a definire la classifica finale. Alla fine della manifestazione il montepremi sarà suddiviso tra i quattro progetti di carattere sociale in base al piazzamento raggiunto da ogni squadra. Le Fondazioni coinvolte e supportate da Energy for Swim sono: Save the Children – ITA, Make a Splash – USA, Cure Brain Cancer – AUS, Tabletochki – EST.

Il tutto assolutamente DOPING FREE, essendo la prima manifestazione di nuoto che accetta solo atleti mai stati sospesi per doping!

L’idea di fondo del Presidente di EST, Konstantin Grigorishin, è quella di “trasformare il nuoto da sport individuale a sport di squadra”.

“Ma chi nuoterà a Roma, nella cornice della piscina del Foro Italico in notturna?!?” Chiediamo a Federica Moschiano (gentil signora?!? Mio marito non capisce un accidenti: Federica a Milano è una leggenda!). “Pazienza”, ci risponde …

Fatti di nuoto Weekly: Elogio primaverile a Summer McIntosh

La primavera è una stagione straordinaria, forse la più bella. Più dell’inverno, che sa essere romantico ma anche rigido; più dell’autunno, che con i suoi colori è affascinante ma malinconico; più dell’estate, eccitante ma insopportabile nei suoi eccessi. Oggi, in...

60° Sette Colli | A Roma si comopleta la squadra Olimpica per Parigi 2024

Ci saranno tanti azzurri al via per il 60° Trofeo Sette Colli - Internazionali di nuoto, che si disputerà allo Stadio del Nuoto del Foro Italico di Roma, da venerdì 21 a domenica 23 giugno. Oltre ai prestigiosi titoli della manifestazione, in palio anche gli ultimi...

Road to Parigi, il Recap dei Trials Canadesi

In Canada sono tutti pronti! Dopo un’intensa settimana di Trials, il team della foglia d’acero ha tirato fuori i suoi alfieri che voleranno a Parigi a caccia di medaglie. Saranno in 29 a difendere i colori canadesi in quel dei Giochi, e le ambizioni sono tutt’altro...

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: i 200 farfalla

I 200 farfalla, una delle gare più dure del programma natatorio in vasca, hanno una storia olimpica abbastanza recente: i maschi si sfidano sulla distanza da Melbourne 1956 (per un totale di 17 campioni), mentre le donne da Città del Messico 1968 (14 campionesse).Il...

Fatti di nuoto Weekly: semplici problemi, semplici soluzioni

Con i Trials brasiliani alle spalle e quelli canadesi in corso (#hype McIntosh), Fatti di nuoto Weekly torna nelle vostre bacheche per tessere un filo che parte da Lia Thomas, passa da Ahmed Hafnaoui, Kristóf Milák e Michael Phelps per concludersi con Nicolò...

Raduni nazionali: velocisti a Ostia, Mezzofondisti e mististi al CPO di Livigno

Continuano i raduni per gli atleti di interesse nazionale in avvicinamento al Sette Colli: un gruppo di velocisti parteciperà a tre giorni di monitoraggio presso il Centro Federale di Ostia, mentre il Centro di Preparazione Olimpica di Livigno opsiterà una selezione...

Terza parte – World Swimming Championships, Budapest. Luglio 2017

Cominciano ad arrivare i comunicati stampa… sempre più rivelatori!

E così veniamo a sapere le formazioni delle 4 squadre! In un crescendo di colpi di scena e di partecipazioni d’eccezione.
Molti nomi li abbiamo appena visti nuotare (e spesso vincere!) a Budapest, quando arriva la conferma della loro presenza ad arricchire il parterre dei partecipanti… volete saperne di più? Non saprei chi scegliere!!!

Per non fare torto a nessuno, a fondo articolo potete trovare il link del sito ufficiale dove potete trovare le squadre con le foto di tutti gli atleti!

Però… però… insomma, so che siete curiosi, per cui… per l’Italia saranno della partita, limitandoci ai podi di Budapest/olimpici: l’immensa-divina-inarrestabile-7volte7medagliata Federica Pellegrini, il drago-sputa-fiamme-di-fuoco Gregorio Paltrinieri, il fantastico-ormai-una-certezza Gabriele Detti e la super-surprise Simona Quadarella (e questo solo per brevità di spazio, sigh!!).

Per gli USA arriveranno i campioni olimpici Adrian, Lochte (avete letto bene, girls!) e Murphy, il bicampione del mondo dei misti di Budapest Kalisz e tanti altri.

L’Australia mette in campo Emily Seebohm e Mitchell Larkin, oltre al rientrante campione olimpico Kyle Chalmers e le sorelle al pistacchio Bronte e Cate.

Senza dimenticare Saretta Sjöström, Meilutytė, Le Clos, van der Burgh, Proud, Farida Osman, Romančuk e tanti tanti altri per EST.

Inoltre, a far da contorno alle gare anche uno spettacolo d’eccezione, con artisti internazionali accomunati ai campioni da un’unica mission, quella della raccolta di fondi per progetti di charity legati al mondo dell’infanzia.

Dove si può vedere tutta questa magnificenza? Su FOX SPORTS, il canale di sport della piattaforma SKY!

Quarta parte – Energy for Swim, Roma. Agosto 2017

coming soon!

Stay tuned, stay on Corsia4

Foto copertina: Energy for Swim

Foto articolo: Fabio Cetti | Corsia4