Select Page

EuroJunior 2016: com’è il salame ungherese?

EuroJunior 2016: com’è il salame ungherese?

Sono iniziati i 43esimi Campionati Europei giovanili di nuoto in programma dal 6 al 10 luglio in Ungheria.

La prima giornata degli EuroJunior a Hódmezővásárhely porta a Casa Italia due medaglie. Sono d’argento e sono arrivate con la prima e l’ultima finale di specialtà.

Apre le danze Anna Pirovano nei 400 misti che riesce ad interpretare al meglio. Stabilisce con 4’42″06 il nuovo record italiano Juniores che cancella il precedente di 4’44″01, che apparteneva a Ilaria Cusinato datato il 23 giugno 2015 a Baku, e superata solo da Anja Crevar già sul podio lo scorso anno a Baku. Legno quasi giustificato per Sara Franceschi che ha davanti a lei il sogno olimpico.

Quarta e quinte le azzurre negli 800 stile libero. Giorgia Romei precede con il primato personale di 8’37”66 la compagna Sveva Schiazzano autrice di 8’39”46 (aveva 8’46”04!). Le padrone di casa stanno facendo sentire tutto il loro peso, le ungheresi non stanno lasciando nulla di intentato vincendo e mettendo ipoteche pesanti per le altre specialità, qui vince Ajna Kesely in 8’34″37.

BodyCare, come proteggere e coccolare pelle e capelli dei nuotatori

Dura la vita per la pelle di noi nuotatori: oltre al tempo passato in acqua ad allenarci, seguono ore e ore sotto la doccia... Di certo siamo la categoria di sportivi più puliti, ma ciò non toglie che la nostra pelle è messa a dura prova: diventa secca, poco elastica,...
Read More

Kalisz, Paltrinieri e Ikee. Riparte la stagione del nuoto mondiale!

Si cominciano a muovere i primi passi in questo 2018 di nuoto mondiale. Se per parte del globo l’appuntamento clou saranno i Giochi del Commonwealth, per altri la competizione su cui puntare è senza dubbio l’Europeo in lunga di Glasgow, senza dimenticare i Giochi...
Read More

FondoSicilia, lo sviluppo del nuoto di fondo in acque libere

Era l'estate 2015 e la stagione open water siciliana del circuito nazionale FIN si concludeva con numeri per nulla all'altezza delle inespresse potenzialità del movimento natatorio dell'Isola e di ciò che il suo territorio ed il suo mare potevano offrire. Pochi mesi...
Read More

Training Lab, la propulsione nel nuoto: ancora dubbi?

Nonostante stiamo assistendo a un progresso quasi esponenziale delle prestazioni agonistiche nel nuoto, grazie a continue ottimizzazioni della tecnica e all’evoluzione metodologica dell’allenamento, ci sono ancora una serie di punti di discussione aperti ormai da...
Read More

Swim Stats, Filippo Magnini: una carriera Magnifica

Parlare della carriera agonistica di Filippo Magnini, dei numeri che ha ottenuto in 15 anni di nuoto internazionale, sarebbe di base molto semplice: basterebbe una grafica che ne riassume le medaglie conquistate ed anche un non addetto ai lavori saprebbe giudicare...
Read More

FINA Marathon e UltraMarathon Swim Series 2018: le novità della stagione Open Water

Vento di cambiamento per la stagione Open Water organizzata dalla FINA. Si parte dal nome dei due circuiti principali che per il 2018 diventeranno: FINA Marathon Swim World Series e FINA UltraMarathon Swim Series. Santa Fe in Argentina ( 4 febbraio) ospiterà la prima...
Read More

Fatti e Misfatti, le notizie dal mondo del nuoto: tornano le nostre pillole preferite

Finite le feste, si torna tutti in acqua! E su Corsia4, dopo qualche mese di riposo, ecco tornare i “Fatti e Misfatti”, direttamente in arrivo dalla calza della Befana! L’anno natatorio è ripartito alla grande, almeno per quanto riguarda il mondo extra vasca, mentre...
Read More

Training, i nostri occhi e la piscina: amici o nemici?

Che siano chiari, scuri, miopi, astigmatici ecc... i nostri occhi sono delicati e preziosi. Spesso lo stare in acqua tante ore può renderli più sensibili e soggetti ad antipatiche irritazioni o infezioni.  Nello specifico vediamo quali sono i rischi più frequenti,...
Read More

2 Esercizi per migliorare le bracciata di tutti gli stili!

  Oggi parliamo di scapole. Sono loro le protagoniste dei due esercizi che stai per scoprire e che ti aiuteranno a migliorare la bracciata di tutti e quattro gli stili, abbassando del 99% la probabilità di infortunarti. Alessandro Demaria | swimout.it Le scapole...
Read More

L’affondo di DARKPOOL, Karma a Copenaghen

Essere o avere? Essere o apparire? Cosa c’entrano il karma, il dharma e il libero arbitrio? Nel destino di un individuo non si sa quale sia la trama, cosa ci sia scritto. Non pensate sia solo un problema legato agli antichi e agli orientali. Può essere contemporaneo e...
Read More

Passano dalle semifinali che lanciano per le finali della seconda giornata Nicolò Martinenghi nei 200 rana e Giulia Ramatelli guardinga e controllata nei 200 dorso.

 

 

L’altra medaglia arriva in chiusura con la staffetta 4x100 stile libero maschile. Alessandro Miressi (49″61), Lorenzo Glessi (50″68), Stefano Di Cola (50″17) e Giovanni Izzo (48″96) hanno chiuso al secondo posto con 3’19″42, davanti alla Polonia con 3’21″10 e dietro alla Russia per 13 centesimi (3’19″29). L’unico cambio rispetto alla formazione del mattino è stato l’ingresso in squadra di Lorenzo Glessi al posto di Alberto Razzetti che non ha portato di più anzi col senno di poi…

(foto vaporidicloro)

Avevano conquistato l’accesso in semi senza superarla Razzetti (50 fa 24″40 PP), Castello (200 ra 2’15″25), Verona (50 ra 32″43, dopo il personale in batteria 32”20), Bietti (100 do 55″81, a cinque centesimi dal suo migliore nuotato in mattinata), la Peschiera sarà riserva nei 200 farfalla nuotati in 2’14″19. Praticamente sarà spettatrice.

(Foto copertina: Andrea Masini/Deepbluemedia/Insidefoto)

About The Author

ilFogliani

su vaporidicloro è ammaestratore, intrattenitore, collettore di news e risultati in Emilia Romagna. Ufficio stampa, organizzatore e appassionato di tutto.

Ultimi Tweet

?>