Tredicesima edizione dei LEN Awards, i membri e i funzionari della LEN hanno espresso i loro voti per l’elezione dei migliori atleti europei di tutte le dicipline acquatiche.

Un anno particolare il 2021, dopo l’assenza dei premi nel 2020,  che ha portato sicuramente le attenzioni sui successi olimpici, ma anche ai risultati del Campionato Europeo che si è tenuto a Budapest.

Nuoto

Adam Peaty (GBR) 35.5%
Evgeny Rylov (RUS) 22.6%
Kristof Milak (HUN) 21.0%
Thomas Dean (GBR) 12.9%
Duncan Scott (GBR) 3.4%
Gregorio Paltrinieri (ITA) 1.6%
Florian Wellbrock (GER) 1.6%

Sarah Sjostrom (SWE) 45.2%
Ranomi Kromowidjojo (NED) 22.6%
Kathleen Dawson (GBR) 17.7%
Pernille Blume (DEN) 6.5%
Simona Quadarella (ITA) 6.5%
Leonie Beck (GER) 1.6%

Nuoto in acque libere

Florian Wellbrock (GER) 55.6%
Gregorio Paltrinieri (ITA) 27.0%
Kristof Rasovszky (HUN) 12.7%
Axel Reymond (FRA) 3.2%
Marc-Antoine Olivier (FRA) 1.6%

Sharon van Rouwendaal (NED) 57.1%
Giulia Gabbrielleschi (ITA) 17.5%
Anna Olasz (HUN) 9.5%
Lea Boy (GER) 7.9%
Oceane Cassignol (FRA) 6.3%
Leonie Beck (GER) 1.6%

Adam Peaty ha ripetuto la sua vittoria del 2019 e ha ottenuto il suo quarto LEN Award in cinque stagioni (interrotto solo nel 2018 dal russo Kolesnikov), precede di misura il russo Rylov unico atleta europeo a conquistare un doppio oro olimpico a Tokyo (100 e 200 dorso). In campo femminile la svedese Sarah Sjostom ha ottenuto il suo terzo riconoscimento nelle ultime quattro stagioni, 2019 a parte dove era stata premiata Katinka Hosszu.

Sharon van Rouwendaal raccoglie il suo quarto successo in virtù dell’argento di Tokyo – 2014, 2016, 2018 – mentre Florian Wellbrock guadagna il suo primo riconoscimento continentale grazie alla vittoria olimpica dei 10 km.

Per l’Italia raccolgono voti Gregorio Paltrinieri sia nel nuoto in vasca che in acque libere, Simona Quadarella e Giulia Gabbrielleschi.

Fatti di nuoto Weekly: tre cose da Doha

I Mondiali di Doha sono finiti, ma non la voglia di parlarne. Dell’Italia abbiamo già parlato in lungo e in largo, quindi in Fatti di nuoto Weekly troviamo altri tre temi per raccontare la rassegna iridata più vicina alle Olimpiadi di sempre.La Cina È stato...

Swim.Mi.CUP Night Edition 2024, successo per la terza edizione all’Aquamore Bocconi

Mentre a Doha andava in scena la penultima giornata dei Campionati Mondiali, Milano si faceva bella per una notte a tutto nuoto grazie Swim.mi.cup Night Edition 2024, direttamente dal Bocconi Sport Center. Mancavano ovviamente i big azzurri ed è stata questa...

Doha 2024 | Quanto valgono le medaglie Mondiali degli italiani?

Un piccolo ragionamento, medaglia per medaglia - in rigoroso ordine cronologico - su ogni podio italiano a Doha 2024. Che valore ha? Dove può portare?Argento 4x100 stile libero uomini Se alla vigilia avessimo dovuto mettere qualche medaglia già in cassaforte, la 4x100...

Doha 2024 | Mondiali, finali day8: bronzo per Pilato, Franceschi e mista maschi, l’Italia chiude con 12 medaglie

Siamo arrivati all'ultima giornata di questi strani e spettacolari Campionati del Mondo, con sei italiani impegnati nelle otto finali. Dall'Aspire Dome di Doha, eccovi il nostro report!50 dorso uomini Nonostante nuoti completamente contro la corsia, Isaac Cooper è...

Doha 2024 | Mondiali, batterie day8: in finale Razzetti, Franceschi e le staffette 4×100 miste

Ultima mattina di batterie all'Aspire Dome di Doha, ultime chance di finale per la giornata che concluderà i Mondiali di nuoto. Vediamo i risultati nel nostro recap.400 misti uomini David Johnston fa il miglior tempo delle batterie in 2.12.51, seguito a 5 centesimi da...

Doha 2024 | Mondiali, finali day7: doppietta di Simona Quadarella oro negli 800 stile

Al penultimo giorno dei Mondiali di Doha, l'Aspire Dome è pronto per ospitare sei finali e tre semifinali, tutte dense di temi ed emozioni, anche azzurre. Vediamo come è andata nel nostro accurato report!50 farfalla donne La morte, le tasse, Sarah Sjöström che vince i...

Tuffi

Tom Daley (GBR) 76.7%
Patrick Hausding (GER) 9.4%
Evgeniy Kuznetsov (RUS) 9.4%
Aleksandar Bondar (RUS) 3.1%
Jack Laugher (GBR) 1.6%

Tina Punzel (GER) 62.6%
Chiara Pellacani (ITA) 15.6%
Yulia Timoshinina (RUS) 10.9%
Ekaterina Beliaeva (RUS) 7.8%
Elena Bertocchi (ITA) 1.6%
Inge Jansen (NED) 1.6%

Pallanuoto

Filip Filipovic (SRB) 50.0%
Dusan Mandic (SRB) 18.3%
Ioannis Fountoulis (GRE) 13.3%
Aleksandar Ivovic (MNE) 10.0%
Viktor Nagy (HUN) 8.3%

Beatriz Ortiz (ESP) 51.7%
Anni Espar (ESP) 25.0%
Vasiliki Plevritou (GRE) 8.3%
Ekaterina Prokofyeva (RUS) 8.3%
Alda Magyari (HUN) 6.7%

Nuoto Sincronizzato

Svetlana Kolesnichenko (RUS) 35.6%
Svetlana Romashina (RUS) 33.9%
Marta Fiedina (UKR) 28.8%

Aleksandr Maltsev (RUS) 66.7%
Pau Ribes (ESP) 22.8%
Nicolò Ogliari (ITA) 10.5%

Quarto successo per il tuffatore britannico Tom Daley che vinse il suo primo riconoscimento nel 2009 e successivamente nel 2015 e 2017, lo specialista della piattaforma a Tokyo conquista l’oro olimpico (con Matt Lee in sincro) a cui aggiunge il bronzo nella prova individuale, oltre a un’oro e un argento conquistati a Budapest. Primo LEN awards invece per la tedesca Tina Punzel bronzo olimpico nel sincro da 3 metri con Lena Hentschel e vincitrice di quattro medaglie nella rassegna continentale, piazza d’onore per l’azzurra Chiara Pellacani, in calssifica anche Elena Bertocchi.

La leggenda della pallanuoto Filip Filipovic, capitano della Serbia campionessa olimpica, raccoglie il suo quinto premio LEN, mentre al femminile è la spagnola Beatriz Ortiz, argento a Tokyo, ad aggiudicarsi la maggioranza dei voti.

La Russia domina nel sincro con una lotta “all’ultimo punto” fra le due Svetlana, Kolenishenko la spunta sulla Romashina nono stante il doppio oro olimpico per entrambe. Alekzandr Maltsev si aggiudica il suo secondo premio in campo maschile grazie ai due successi europei, a voto lo spagnolo Pau Ribes e il nostro Nicolò Ogliari.

Foto: Fabio Cetti | Corsia4