Select Page

Paltrinieri al via nella 10 km di Eilat in Israele

Paltrinieri al via nella 10 km di Eilat in Israele

La notizia era nell’aria ma adesso sembra essere sempre più… ufficiale!

La strada per Tokyo 2020 inzia da Israele: obiettivo la qualificazione per la 10 km in acque libere!

Di chi stiamo parlando? Del nostro uomo di punta delle distanze lunghe… in vasca però!

Gregorio Paltrinieri parterciperà alla prima tappa della LEN Open Water Swimming Cup 2017 che si terrà il 26 marzo 2017 appunto a Eilat in Israele.

La prima dichiarazione risale al giugno 2016, durante la conferenza stampa del Settecolli, un “allenamento” in vista di Rio per Greg: 

Dopo le Olimpiadi vorrei provare a fare qualcosa in mare, cinque e dieci chilometri.

Dopo lo splendido oro olimpico di Rio 2016 nei 1500, la meritata vacanza italiana con l’amico Horton campione sui 400 stile, riparte la nuova stagione ma il tormentone rimane:

il binomio 1500 fra le corsie e 10 km in acque libere può funzionare?

Certamente non sarebbe il primo atleta a pensare a questa accoppiata, il più famoso il tunisino Mellouli che a Londra 2012 dopo il bronzo conquistato in vasca nei 1500 riuscì a vincere l’oro nella 10 chilometri.

Certo le ultime tendenze di disputare la prova di nuoto in acque libere in bacini “chiusi” e con anelli di circuito da ripetere favorisce la migrazione dei nuotatori di corsia verso le open water.

Infatti una peculiarità distintiva dei nuotatori OW, oltre ad una definita tattica di gara strettamente connessa alla gestione delle energie, è quella dello studio delle traiettorie che nel caso di circuiti ripetuti è sicuramente più facile da gestire.
Inoltre nel caso di acque ferme la nuotata è molto simile a quella adottata in vasca, ed è evidente come la necessità di respirazione frontale per il controllo della traiettoria sia ridotto rispetto al necessario in caso di acque aperte.

Viedma – Rachele Bruni, Arianna Bridi, Federico Vanelli e Simone Ruffini | FIN FB

Per Paltrinieri non sarà comunque facile agguantare la qualificazione, in un settore dove l’Italia vanta risultati di altissima qualità non ultimi i successi nella prima tappa della Coppa del Mondo 2017 proprio nella 10 km di Viedma in Argentina (4/2/2017) con la vittoria di Vanelli e l’argento di Ruffini in campo maschile e la doppietta BridiBruni in campo femminile.

E non siamo da meno nelle prove di Gran Fondo, dove nella prima tappa argentina Santa Fe – Coronda – 57 km! – dello Swimming Grand Prix 2017 (circuito FINA dedicato alle maratone acquatiche) l’Italia è sempre sul podio con la vittoria di Barbara Pozzobon e gli argenti di Alice Franco ed Edoardo Stochino.

Podio Donne: Franco – Pozzobon – Muller | Santa Fe Coronda FB

Podio Uomini: Stochino- Blaum – Pop Acev | Santa Fe Coronda FB

Foto copertina: G. Scala/Deepbluemedia/Insidefoto | FINA

About The Author

Responsabile sezione Master, istruttore di nuoto, ex-ago di nuoto e salvamento, “Ing-mamma-atleta” Master

Ultimi Tweet

?>