Dopo il pieno di medaglie degli ultimi giorni, il quarto pomeriggio di questi Europei 2022 si presenta più insidioso per l’Italia.

Vediamo come gli azzurri hanno reagito nel nostro recap.

100 farfalla maschi

Lo sprint della farfalla va al favorito della vigilia: Kristof Milak chiude in 50.33 e mette le mani davanti allo svizzero Noè Ponti (50.87) e al polacco Jakub Majerski (51.22).

Sesto e deluso, Matteo Rivolta in 51.68.


50 dorso femmine

Grazie a un’ottima partenza, la francese Analia Pigree si aggiudica la gara in 27.27. Ottimo l’argento di Silvia Scalia, che con 27.53 precede di un centesimo l’olandese Maaike De Waard grazie ad un arrivo perfetto.

200 stile libero maschi semi

David Popovici vince la prima semi con 1.44.91 e si candida a favorito per la vittoria finale. Lo seguono a ruota lo svizzero Djakovic (1.45.32) e Marco De Tullio in 1.45.70. Qualificato per la finale anche Stefano Di Cola, quinto in 1.46.41.


100 farfalla femmine semi

Unica sotto i 57, Marie Wattel ha il primo tempo di ingresso in finale (56.99) davanti a Louise Hansson. Centra la finale Ilaria Bianchi, quinta in 58.21, mentre esce per poco più di un decimo Elena Di Liddo, decima in 58.68.

L’Italia trionfa alla Coppa Comen – Mediterranean Swimming Cup 2024

L'Italia si conferma ai vertici nella tre giorni della Coppa Comen – Mediterranean Swimming Cup 2024 che si è disputata a Limassol - Cipro - confermando la vittoria delle ultime stagioni (Limassol 2022 e Larissa 2023). Gli azzurrini conquistano 37 medaglie - 16 ori,...

Fatti di nuoto Weekly: cavare il sangue dalle rape

Piccola e impopolare riflessione sul nuoto contemporaneo di Fatti di nuoto Weekly.  Nello scrivere settimanalmente di nuoto, per questa rubrica e non solo, passo due terzi dell’anno a cercare le notizie più nascoste, le curiosità, gli anniversari, le piccole...

Road to Parigi, il Recap dei Trials Australiani

Anteprima dei Giochi dalla terra dei canguri! A cosa abbiamo assistito in questi sei giorni australiani? Livello fuori dal comune quello visto a Brisbane, pari ormai a quello che possiamo trovare nei Trials USA, che fanno dell’Australia la seconda potenzia mondiale...

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: gli 800 stile libero

Gli 800 stile libero donne sono stati introdotti nel programma Olimpico a Città del Messico, nel 1968, e sono rimasti gara esclusivamente femminile fino a Tokyo 2020ne, quando il CIO ha deciso di aumentare il programma della vasca parificando le gare tra i due sessi....

Fatti di nuoto Weekly: USA Olympic Trials Predictions

Se non è l’evento più importante e spettacolare del nuoto mondiale, poco ci manca. Mentre i Trials australiani sono appena iniziati, e promettono di essere altrettanto determinanti per le sorti Olimpiche, i Trials originali, quelli USA, iniziano tra pochi giorni....

Curtis brilla alla Campus Aquae Swim Cup 2024, Magrassi da record

Archiviata anche la quinta edizione della Campus Aquae Swim Cup di Pavia, che si è svolta dal 7 al 9 giugno presso l’omonimo impianto lombardo. Tre giorni di gare che hanno visto impegnati gli atleti delle categorie Juniores  e Assoluti venerdì e sabato,  Esordienti...

50 dorso maschi semi

Apostolos Christou ha lo sprint migliore, e con 24.48 si aggiudica la corsia 4 per la gara di domani. Si giocheranno le chance di medaglia entrambi gli azzurri: secondo tempo per Thomas Ceccon, 24.65, quinto per Michele Lamberti, 24.82.


200 rana femmine semi

Con una prova grintosa e non così lontana dal record italiano, Martina Carraro si qualifica con il primo tempo per la finale di domani, chiedendo la gara in 2.33.73. Seconda la svizzera Lisa Mamie (2.24.04), sesta Francesca Fangio in 2.25.55.

200 rana maschi

Dalla corsia 8 delle sorprese e con una chiusura perfetta nell’ultimo 50, James Wilby porta a casa un oro non pronosticato, scendendo sotto la barriera dei 2.09 (2.08.96). L’argento e il bronzo vanno alle corsie centrali: secondo il finlandese Mattsson (2.09.40), terzo un felicissimo Luca Pizzini, che chiude in 2.09.97.


200 stile libero femmine

La lotta tra Marrit Steenbergen e Freya Anderson viene vinta dall’olandese, che bissa il successo dei 100 e chiude in 1.56.36. Argento per l’inglese (1.56.52), bronzo per la tedesca Isabel Gose (1.57.09).


4×100 stile libero maschi

In una gara condotta sempre al comando, l’Italia incendia il Foro Italico, vincendo un bellissimo oro con l’ottimo tempo totale di 3.10.50.

Questi gli split dei nostri: Miressi 47.76, Ceccon 47.88, Zazzeri 47.60, Frigo 47.26.

Foto: Fabio Cetti | LEN