Due podi nella quarta sessione di finali del nuoto: il bronzo di Stefano Raimondi e l’argento di Xenia Francesca Palazzo.

Sale così a quattordici il numero di medaglie del nuoto azzurro ai Giochi di Tokyo 2020. I due podi di questa quarta giornata di gare portano in dote il record di medaglie paralimpiche nel nuoto superando le 13 vinte a Rio 2016.

Sono i 100 stile libero S10 la prima finale che vede impegnato un azzurro: Stefano Raimondi conquista la sua seconda medaglia con il crono di 51″45 ed è bronzo preceduto dall’ucraino Krypak (50″64) e dall’australiano Crothers (51″37).

Nella stessa specialità e categoria ottavo posto per Alessia Scortechini con il crono di 1’02″97 nella finale vinta dalla canadese Rivard con il WR di 58″14.

Si passa quindi ai misti, il capitano Efrem Morelli nuota la finale dei 150 misti SM4 in 2’48”63 crono che lo ferma al settimo posto, sul podio più alto il ceco Zhdanov con il nuowo WR (2’21″17).

Settima posizione anche per Emmanuele Marigliano al suo debutto paralimpico nei 150 misti SM3 (3’28″43) nella finale dominata dal messicano Hernandez (2’56″99).

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: gli 800 stile libero

Gli 800 stile libero donne sono stati introdotti nel programma Olimpico a Città del Messico, nel 1968, e sono rimasti gara esclusivamente femminile fino a Tokyo 2020ne, quando il CIO ha deciso di aumentare il programma della vasca parificando le gare tra i due sessi....

Fatti di nuoto Weekly: USA Olympic Trials Predictions

Se non è l’evento più importante e spettacolare del nuoto mondiale, poco ci manca. Mentre i Trials australiani sono appena iniziati, e promettono di essere altrettanto determinanti per le sorti Olimpiche, i Trials originali, quelli USA, iniziano tra pochi giorni....

Curtis brilla alla Campus Aquae Swim Cup 2024, Magrassi da record

Archiviata anche la quinta edizione della Campus Aquae Swim Cup di Pavia, che si è svolta dal 7 al 9 giugno presso l’omonimo impianto lombardo. Tre giorni di gare che hanno visto impegnati gli atleti delle categorie Juniores  e Assoluti venerdì e sabato,  Esordienti...

Buona la prima per l’Olimpic Race di Napoli

La prima edizione della Olimpic Race a Napoli si è chiusa con un grandissimo successo. L'evento ha portato alla piscina Felice Scandone circa 800 atleti per un totale di oltre 2400 presenze gara. La manifestazione si è conclusa con la vittoria della squadra di casa,...

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: i 400 misti

I 400 misti sono entrati nel programma dei Giochi nella prima Olimpiade di Tokyo, quella del 1964, e da allora - a differenza dei 200 che hanno saltato due edizioni - non ne sono più usciti, rimanendo un punto fermo del programma natatorio sia per valori tecnici che...

CASC2024, al via la V edizione della Campus Aquae Swim Cup

Ha ufficialmente preso il via la V edizione della Campus Aquae Swim Cup. Il primo atto ufficiale dell’edizione 2024 è stata la conferenza stampa di presentazione che si è tenuta venerdì 6 giugno presso il Centro Sportivo Polifunzionale Universitario Campus Aquae di...

Passiamo quindi al dorso, Martina Rabbolini è ottava nei 100 S11 chiusi in 1’24″34, finale che registra una tripletta cinese.

Si ritorna ai misti con la finale dei 200 SM8, Xenia Francesca Palazzo è argento in 2’47″86 dietro solo alla leggendaria americana Jessica Long (2’41”49), terza la russa Pavlov (2’48”63).

L’ultima finale all’Aquatics Centre di Tokyo è quella di Arianna Talamona che nei 100 rana SB5 si ferma al quinto posto (1’43″83).

Il nostro migliore augurio di un pronto recupero ad Arjola Trimi che aveva guadagnato la finale dei 150 misti SM4 con il secondo tempo. Purtroppo un dolore alla spalla l’ha costretta a lasciare la vasca e a rinunciare alla finale.

Foto: Bizzi CIP/FINP