Quarta giornata di batterie dei Giochi della XXXII Olimpiade estiva.

Il programma e gli azzurri  in gara:

100 sl M MiressiCeccon
200 fa F
200 ra M
4×200 sl M Italia
800 sl M PaltrinieriDetti

#takeyoumarks #swimlovers

100 STILE LIBERO UOMINI

Ore 12.00: si parte con le nove batterie della gara regina. Gli azzurri Ceccon e Miressi saranno entrambi nell’ultima serie.

Ore 12.07: prime 3 serie ancora sopra i 50″. Antipasto per i migliori.

Ore 12.09: i primi sotto i 50″ in quarta serie con Ho (HKG) 49.49 e Barseghyan (ARM) 49.78. Molti sorrisi in acqua in queste prime batterie.

Ore 12.10: quinta serie, ai blocchi il campione in carica dei 100 delfino 2016, Schooling. Vince Miljenic con 49.25.Ore 12.13: la quiete prima della tempesta, ultima batteria pre teste di serie. Vince il giovane britannico di 17 anni Whittle 48.44.

Ore 12.14: Hwang, Kolesnikov, Apple al via. Kolesnikov vuole ripartire dopo il 100 dorso: partenza forte, tiene in 47.89. Secondo Hwang 47.97, Apple terzo 48.16. Si va forte ma semi decisamente a portata dei nostri.

Ore 12.19: scende in acqua il campione in carica Chalmers con a fianco Minakov, classe 2002. Gran progressione dell’australiano, vince in 47.77, il russo 48″ netto. Semi potrebbe essere poco sotto i 48″5.

Ore 12.21: Ultima serie clamorosa, sono tutti qui. McEvoy, Dressel, Popovici e naturalmente gli azzurri. Dressel 22.89, subito dietro i nostri. Incredibile 47″71 Ceccon davanti a tutti, secondo Dressel a 2 centesimi, terzo Miressi 47.83, Popovici 48.03.

Incredibile. Semfinale con primo e quarto crono per gli azzurri, 48.44 ultimo tempo utile.

SEMIFINALE: Ceccon, Dressel, Chalmers, Miressi, Kolesnikov, Hwang, Minakov, Popovici, Nemeth, Kisil, Apple, Grousset, Barna, Liendo Edwards, Mityukov, Whittle.


200 FARFALLA DONNE

Ore 12.26: 16 partenti a seguito della rinuncia di Katinka Hosszu. Si nuota solo per evitare la squalifica.

Ore 12.28: prima batteria vinta dalla cinese Yu in 2.08.36.

Ore 12.30: Flickinger si prende il comando provvisorio in 2.08.31.

Ore 12.34: Zhang riporta la Cina in vetta alla classifica 2.07.50.

SEMIFINALE: Zhang, Flickinger, Yu, Smith, Kapas, Chimrova, Stephens, Thomas, Throssell, Bach, Hentke, Tacyildiz, Hasegawa, Monteiro, Rule, Avila Mancia.


200 RANA UOMINI

Ore 12.40: il panamense Christianson si aggiudica la prima delle cinque batterie in 2.13.41 (nessun azzurro in gara).

Ore 12.44: Petrashov dal Kirghizistan prende il comando in 2.10.07.

Ore 12.48: il finlandese Mattsson chiude in 2.08.44 davanti al giapponese Sato 2.09.43, seguono Viquerat 2.09.70 e i due inglesi Wilby e Murdoch. Settimo Koch in 2.10.18. 

Ore 12.54: 2.07.37 stesso crono per Kamminga e l’australiano Stubblety-Cook che rimonta nell’ultima vasca. 2.09 netti per il giapponese Mura, a 21 centesimi Prigoda.

Ore 12.59: l’americano Fink chiude in 2.08.48, a 6 centesimi Chupkov che “passeggia” per 150 metri.

SEMIFINALE: Kamminga, Stubblety-Cook, Mattsson, Fink, Chupkov, Persson, Balandin, Mura, Prigoda, Wilson, Sato, Viquerat, Sidlauskas, Epitropov, Wilby, Murdoch.


4×200 STILE LIBERO UOMINI

Ore 13.12: Nella prima batteria duellano Italia e Russia, azzurri che mettono la mano davanti in 7.05.05 lasciando a 11 centesimi i russi, terza la Svizzera. Apre Stefano Di Cola in 1.47.00, Matteo Ciampi 1.45.64, Marco De Tullio 1.46.78, chiude Filippo Megli in 1.45.63. 

Ore 13.20: seconda batteria più veloce con la Gran Bretagna che si candida con margine alla vittoria con 7.03.25 (e senza schierare Scott), Australia in 7.05 netti e USA con 7.05.62.

FINALE: Gran Bretagna, Australia, Italia, Russia, USA, Svizzera, Germania, Brasile.


800 STILE LIBERO UOMINI

Ore 13.22: si parte con la prima di 5 batterie, Detti e Paltrinieri saranno nell’ultima serie.

Ore 13.30: cavalcata solitaria per lo svedese Johansson che segna il primo record olimpico della distanza in 7.49.14.

Ore 13.39: il neozelandese Reid chiude in 7.53.06 davanti al vietnamita Nguyen 7.54.16 e all’ungherese Kalmar (7.55.85). Svedese che mantiene il primato.

Ore 13.50: l’irlandese Wiffen si aggiudica la terza batteria in 7.51.65, seguono a 42 centesimi il venezuelano Mestre e a 1.11 l’egiziano Aly Elkamash. Resiste il crono svedese.

Ore 13.59: Batteria interessante con lo scontro diretto WellbrockRomanchuk, si inserisce nei giochi l’americano Finke e insegue il campione olimpico dei 200 il tunisino Hafnaoui che si stacca dai 650 metri. Mette la mano davanti l’ucraino in 7.41.28 – nuovo record olimpico – per 49 centesimi sul tedesco, 7.42.72 per Finke. Debacle confermata per il danese Christiansen argento mondiale che chiude quinto con 7.49.14.

Ore 14.09: il brasiliano Costa fa la gara fino ai 400, quando si mette al comando l’austriaco Auboeck, inseguono Paltrinieri, McLoughlin, Detti. Al 700 risale anche il russo Egorov e si invola l’austriaco che chiude al comando in 7.45.73. Secondo Costa 7.46.09, terzo McLoughlin 7.46.94. Gregorio Paltrinieri è quarto in 7.47.73 che accede in finale con l’ultimo tempo utile, fuori Gabriele Detti in 7.49.47.

FINALE: Wellbrock, Romanchuck, Finke, Auboeck, Costa, McLoughlin, Frolov, Paltrinieri

Foto: Fabio Cetti | Corsia4

Share and Enjoy !

Shares