Ottava e conclusiva sessione di finali dei Giochi della XXXII Olimpiade estiva.

Il programma di questa notte mette in palio tre titoli individuali si parte con gli 50 stile libero uomini, per proseguire con i 50 stile libero femminili e si chiude con i 1500 stile maschili.

A chiudere le Olimpiadi come di consueto le due staffette miste: 4×100 donne e uomini.

#takeyoumarks #swimlovers

50 STILE LIBERO UOMINI

Prova di forza e superiorità netta di Caeleb Dressel, che vince il suo terzo oro individuale con il record olimpico. Manaudou si accontenta dell’argento, mezzo secondo dietro, con Fratus che lo insidia fino alla fine. Lorenzo Zazzeri agguanta un ottimo settimo posto, 21.78.

PODIO: Dressel (21.07), Manaudou (21.55), Fratus (21.57)


50 STILE LIBERO DONNE

Sesta medaglia per Emma McKeon a Tokyo, secondo oro individuale, record olimpico: è lei il volto femminile delle Olimpiadi. Bellissimo e meritatissimo podio per Sarah Sjoestroem, bronzo alla campionessa uscente Pernille Blume.

PODIO: McKeon (23.81), Sjoestroem (24.07), Blume (24.21) 


1500 STILE LIBERO UOMINI

Gara pazzesca, tiratissima ed incerta fino alla fine, nella quale Romanchuk, Wellbrock e Finke vanno a braccetto per 1400 metri, studiandosi e guardandosi in faccia vasca dopo vasca. Poi Wellbrock prova lo strappo per anticipare il finale, ma Robert Finke ne ha di più, e con un ultimo 50 in 25.78 brucia tutti e si porta a casa la storica doppietta 800+1500. Argento a Romanchuk e bronzo a Wellbrock. Quarto posto per Gregorio Paltrinieri, che resiste come può ma poi si deve arrendere, agli avversari ma soprattutto alla stanchezza causata dalla mononucleosi.

PODIO: Finke (14.39.65), Romanchuk (14.40.66), Wellbrock (14.40.91)


4×100 MISTA DONNE

Gli Stati Uniti dominano per tre quarti di gara, ma lo stile libero da ragione all’Australia , che mette la ciliegina sulla torta dell’Olimpiade, grazie anche ad uno stacco a 0,04 di Cate Campbell (52.11). Settima medaglia per Emma McKeon. Stati Uniti argento, bronzo Canada. Italia sesta: Panziera 1.00.03. Carraro 1.05.88, Di Liddo 56.96, Pellegrini 53.81.

PODIO: AUS (3.51.60), USA (3.51.73), CAN (3.52.60)


4X100 MISTA UOMINI

Dalla corsia laterale, gli Stati Uniti riescono a vincere la gara conclusiva, strappandola alla Gran Bretagna con una frazione sensazionale di Dressel (49.03), una chiusura di Apple a 46.95 e il record del mondo. Argento a Gran Bretagna (record europeo) e bronzo all’Italia, che conclude un’edizione davvero positiva con una staffetta solida e determinata.

Ceccon 52.52, Martinenghi 58.11, Burdisso 51.07, Miressi 47.47 (record italiano).

PODIO: USA (3.26.78), GBR (3.27.51), ITA (3.29.17)

Foto: Fabio Cetti | Corsia4

Share and Enjoy !

Shares