Sesta sessione di finali dei Giochi della XXXII Olimpiade estiva.

Il programma di questa notte mette in palio quattro titoli individuali si parte con gli 200 rana donne, per proseguire con i 200 dorso maschili, i 100 stile libero donne e si chiude con i 200 misti maschili.

A completare la sessione le semifinali dei 100 farfalla e 200 dorso donne.

#takeyoumarks #swimlovers

100 FARFALLA UOMINI – SEMIFINALE

Primo colpo di Kristof Milak, che stampa il record olimpico in 50.31. Seguono Miladinov, 51.06, Minakov, 51.11 e Temple, 51.12. 

Dura poco il record di Milak, perchè Dressel si impegna fino a 49.71, che non è record del mondo (e si intravede della delusione sul suo volto). Bene anche Ponti, 50.76.

FINALE: Dressel, Milak, Ponti, Miladinov, Minakov, Temple, Majerski, Martinez 


200 RANA DONNE

Lilly King parte a razzo e passa in testa a metà gara, ma Tatjana Schoenmaker la tiene nel mirino e al 150 la passa. L’ultima vasca da ragione alla sudafricana, che vince e finalmente abbatte il muro dei 2.19: è il primo world record individuale di questi Giochi! Lilly King è argento (delusa), bronzo per Annie Lazor. Anche Chikunova, quarta, va sotto i 2.21.

PODIO: Schoenmaker (2.18.95), KIng (2.19.92), Lazor (2.20.84)


200 DORSO UOMINI

Ryan Murphy ci prova fino alla fine, ma deve cedere allo strapotere di Evgeny Rylov, doppietta nel dorso e record olimpico in questa gara, autore di una vittoria mai in discussione. Gli americani perdono il dorso dopo tempo immemore, piazzando Murhy al secondo e Mefford al quarto posto. Bronzo a Luke Greenbank.

PODIO: Rylov (1.53.27), Murphy (1.54.15), Greenbank (1.54.72) 


100 STILE LIBERO DONNE

Gara dal livello stratosferico, vinta dalla migliore di tutte, Emma McKeon, che scende sotto i 52 e stampa anche il record olimpico. Seconda Siobhan Haughey, terza Cate Campbell, che torna finalmente a vincere una medaglia olimpica individuale. Quarta con onore la campionessa uscente, Penny Oleksiak, che si migliora (52.59) ma scende dal podio 7 centesimi, quinta Sarah Sjoestroem.

PODIO: McKeon (51.96), Haughey (52.27), Cambell (52.52)


200 MISTI UOMINI

Fino alla rana, Andrew è davanti, ma il cinese Wang Shun lo tiene a distanza di sicurezza, per poi riprenderlo al momento giusto ed involarsi all’oro olimpico con una bellissima ultima vasca. Niente da fare per Scott, ancora argento, mentre il bronzo va alla Svizzera, con Jeremy Desplanches. Solo quarto Daiya Seto. Michael Andrew, atteso alla conferma in una finale, crolla totalmente nello stile libero e finisce addirittura quinto, in 1.57.31.

PODIO: Wang (1.55.00), Scott (1.55.28), Desplanches (1.56.17)


200 DORSO DONNE – SEMIFINALI

Emily Seebohm e Phoebe Bacon viaggiano a braccetto intorno al 2.07, Phoebe White è appena dietro. Quarta la canadese Ruck, quinta una irriconoscibile Margherita Panziera, evidentemente fuori forma (2.09.54). 

Come da pronostico, Masse McKeon e le cinesi passano agilmente. La brutta notizia è il nono posto di Margherita Panziera, una medaglia che davamo per probabile vola via.

FINALE: Seebohm, Bacon, White, Masse, McKeown, Liu, Ruck, Peng

Foto: Fabio Cetti | Corsia4

Share and Enjoy !

Shares