Seconda giornata di finali ai Trials Americani, si delineano le staffette 4×200 stile che nuoteranno a Fukuoka.

Vediamo i risultati nel nostro Recap.

200 stile libero donne

Si parte subito con una sorpresa: Claire Weinstein (2007) si aggiudica i 200 stile con un tempone (1.55.26) precedendo di 2 centesimi Katie Ledecky e dopo aver completato una gara in rimonta, nella quale era stata sesta ai 50 e quarta ai 100. La staffetta che proverà a rincorrere le australiane si completa con altre due giovani, Bella Sims (2005) ed Erin Gemmel (2004), entrambe a 1.56 basso.


200 stile libero uomini

Anche al maschile il vincitore, Luke Hobson (2003), compie una rimonta su Kieran Smith, peggiorando però di due centesimi il tempo delle batterie (1.45.18). Smith è qualificato per la gara individuale con 1.45.63, mentre completano il quartetto di staffetta Drew Kibler (1.45.75) e Jake Mitchell (1.46.25).

200 rana donne

Gara meno equilibrata, quella dei 200 rana donne, con Lilly King e Kate Douglass in fuga di coppia fin dalle prime bracciate. La pluri campionessa mondiale vince in 2.20.95, 27 centesimi meglio della rivale: entrambe volano a Fukuoka. Annie Lazo, terza, è distante più di 4 secondi.


200 rana uomini

Dopo aver virato al sesto posto a metà gara, Matt Fallon fa segnare un parziale di 32.06 al terzo 50, prendendo la leadership della gara, poi vinta in 2.07.21. Si tratta della prima convocazione in nazionale per il ventunenne, che avrà come compagno di gara un altro ventunenne, Josh Matheny, secondo in 2.08.32.

Fatti di nuoto Weekly: USA Olympic Trials Predictions

Se non è l’evento più importante e spettacolare del nuoto mondiale, poco ci manca. Mentre i Trials australiani sono appena iniziati, e promettono di essere altrettanto determinanti per le sorti Olimpiche, i Trials originali, quelli USA, iniziano tra pochi giorni....

Curtis brilla alla Campus Aquae Swim Cup 2024, Magrassi da record

Archiviata anche la quinta edizione della Campus Aquae Swim Cup di Pavia, che si è svolta dal 7 al 9 giugno presso l’omonimo impianto lombardo. Tre giorni di gare che hanno visto impegnati gli atleti delle categorie Juniores  e Assoluti venerdì e sabato,  Esordienti...

Buona la prima per l’Olimpic Race di Napoli

La prima edizione della Olimpic Race a Napoli si è chiusa con un grandissimo successo. L'evento ha portato alla piscina Felice Scandone circa 800 atleti per un totale di oltre 2400 presenze gara. La manifestazione si è conclusa con la vittoria della squadra di casa,...

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: i 400 misti

I 400 misti sono entrati nel programma dei Giochi nella prima Olimpiade di Tokyo, quella del 1964, e da allora - a differenza dei 200 che hanno saltato due edizioni - non ne sono più usciti, rimanendo un punto fermo del programma natatorio sia per valori tecnici che...

CASC2024, al via la V edizione della Campus Aquae Swim Cup

Ha ufficialmente preso il via la V edizione della Campus Aquae Swim Cup. Il primo atto ufficiale dell’edizione 2024 è stata la conferenza stampa di presentazione che si è tenuta venerdì 6 giugno presso il Centro Sportivo Polifunzionale Universitario Campus Aquae di...

Fatti di nuoto Weekly: forzature

Negli stessi giorni in cui esce un bel mini documentario su di lui, Thomas Ceccon ha rilasciato un’intervista nella quale risponde ad alcune domande interessanti a margine del Mare Nostrum. Le notizie che saltano fuori da queste dichiarazioni, rilasciate in un inglese...

200 dorso donne

Regan Smith torna a nuotare i 200 dorso sotto i 2.04 dopo quattro anni, mettendo a segno il record US in uno spettacolare 2.03.80, tempo che la proietta in un’ipotetica ed entusiasmante battaglia per l’oro mondiale con Kaylee McKeown. Dietro lei, 2.05.77 per Rhyan White che fu bronzo a Budapest 2022.


200 dorso uomini

Con il tempo di 1.55.03, Ryan Murphy si qualifica per i suoi quinti Campionati del Mondo, e porta con se Destin Lasco, suo compagno di allenamenti a Cal University. Murphy conduce un 200 come al solito equilibrato, mentre lasco va in rimonta, chiudendo a 60 centesimi dal più esperto rivale.

50 farfalla donne

Gretchen Walsh, qualificata per la staffetta a stile nella gara di ieri, mette al sicuro la convocazione anche a livello individuale, con un 25.11. (record americano e terzo tempo all time) spaventoso; seconda Torri Huske in 25.33, anche lei sotto al precedente record e qualificata per Fukuoka, mentre si accontenta della piazza d’onore Claire Curzan.


50 farfalla uomini

Michael Andrew mette in tasca la qualificazione ai Mondiali con il primo dei suoi 50, quello a farfalla, vinto qui con 23.11, davanti a Dare Rose, secondo in 23.20, che peggiora di 4 centesimi rispetto alle batterie. Terzo posto e qualifica sfiorata per Caeleb Dressel in 23.35.

Foto: Fabio Cetti | Corsia4