Si è disputata venerdì 18 e sabato 19, a Warendorf, la 28ª edizione della German Cup tradizionale esordio stagionale del nuoto per salvamento. Manifestazione che ha visto grandi Nazioni assenti fra le quali Australia e Nuova Zelanda mattatrici agli ultimi Mondiali che si sono tenuti a fine settmebre a Riccione.

L’Italia chiude al primo posto la manifestazione con 36.330 punti, superando di misura i padroni di casa della Germania (36.015 p), a completare il podio la Svizzera (32.485 p). Vittoria raggiunta grazie ai 24 podi conquistati – 18 individuali e 6 di squadra – e alle prestazioni di rilievo ottenute da Simone Locchi autore di due record mondiali youth nel manichino e nel misto.

Nelle classifiche individuali, che considerano i quattro migliori punteggi ottenuti, vittoria per Francesco Ippolito con 3825.72 punti, argento per il tedesco Max Tesch (3731.33 p) e bronzo per Simone Locchi (3712.33). Ottime prestazioni anche per Davide Cremonini, Mattia D’Ippolito e Francesco Ghilardi che chiudono rispettivamente quarto, quinto e settimo (3592.57,3574.54 e 3489.67 p).

In campo femminile dominio per la fuoriclasse tedesca Nina Holt con 3780.57 punti, secondo posto per l’azzurra Paola Lanzilotti (3643.02 p) che precede per una manciata di punti la tedesca Valentina Toti (3636.18 p). Ai piedi del podio Francesca Cristetti (3619.06 p), mentre Lucrezia Fabretti, Francesca Pasquino ed Elisa Dibellonia sono rispettivamente sesta, ottava e nona (3595.31, 3544.14 e 3539.14 p).

Come anticipato le migliori prestazioni azzurre sono quelle ottenute da Simone Locchi che nuota due nuovi record mondiali youth, in entrambi i casi migliora se stesso rispetto a quanto fatto a maggio in occasione degli Italiani primaverili a Riccione: nel manichino con 29.21 ritocca di 5 centesimi, mentre nel misto lo abbassa di ben tre decimi.

Delle 24 medaglie azzurre – 12 ori, 6 argenti, 6 bronzi – 18 sono individuali: bottino pieno per Francesco Ippolito che conquista 4 ori individuali, bis dorato per Lucrezia Fabretti. Una vittoria per Simone Locchi corredata da due argenti, mentre Francesca Pasquino sale sul gradino più alto del podio negli ostacoli.

Podi day 1

200 ostacoli – femmine
🥇 Francesca Pasquino ITA 2:12.51
🥈 Alica Gebhardt GER 2:12.94
🥉 Nina Holt GER 2:14.77

200 ostacoli – maschi
🥇 Simone Locchi ITA 1:58.40
🥈 Max Tesch GER 2:01.05
🥉 Felix Hofmann GER 2:01.82

4×50 Ostacoli – femmine
🥇 Italia 1:54,19
🥈 Germania 1:55.06
🥉 DLRG LV Rhineland-Palatinate 2:01.66

4×50 Ostacoli – maschi
🥇 Italia 1:42.98
🥈 Germania 1:44.67
🥉 DLRG LV Brandenburg 1:47.17

Lancio della corda – femmine
🥇 DLRG LV Baden 0:17.29
🥈 Repubblica Ceca 0:20.60
🥉 DLRG LV Rhineland-Palatinate 0:24.45

Lancio della corda – maschi
🥇 Olanda 0:11.52
🥈 Svizzera 0:11.86
🥉 Repubblica Ceca 0:11.99

100 manichino pinne e torpedo – femmine
🥇 Lucrezia Fabretti ITA 1:00.30
🥈 Elisa Dibellonia ITA 1:00.32
🥉 Paola Lanzilotti ITA 1:00.76

100 manichino pinne e torpedo – maschi
🥇 Francesco Ippolito ITA 0:51.06
🥈 Maximilian Ulrich DLRG LV Brandenburg 0:52.48
🥉 Max Tesch DLRG LV Brandenburg 0:52.56

50 trasporto manichino – femmine
🥇 Nina Holt GER 0:33,72
🥈 Valentina Toti GER 0:34.97
🥉 Francesca Cristetti  ITA 0:35.40

50 trasporto manichino – maschi
🥇 Francesco Ippolito ITA 0:28.81
🥈 Simone Locchi ITA 0:29,21
🥉 Mattia D’Ippolito ITA 0:29.95

4×25 manichino – femmine
🥇 Germania 1:19,58
🥈 Italia 1:22,22
🥉 DLRG LV Rhineland-Palatinate 1:26.45

4×25 manichino – maschi
🥇 Italia 1:07,90
🥈 Germania 1:09,50
🥉 DLRG LV Westphalia 1:12.45

4×50 Pool lifesaver mixed
🥇 Italia 1:50,09
🥈 Germania 1:51,07
🥉 DLRG LV Saxony-Anhalt 2:00.49

Podi day 2

100 percorso misto – femmine
🥇 Nina Holt GER 1:10,09
🥈 Valentina Toti GER 1:12,20
🥉 Paola Lanzilotti ITA 1:12,96

100 percorso misto – maschi
🥇 Francesco Ippolito ITA 0:59,62
🥈 Simone Locchi ITA 0:59,64
🥉 Felix Hofmann GER 1:04,46

4×50 staffetta mista – femmine
🥇 Germania 1:43,70
🥈 Italia 1:44,11
🥉 DLRG LV Westfalen 1:47,83

4×50 staffetta mista – maschi
🥇 Italia 1:33,30
🥈 Germania 1:34,21
🥉 DLRG LV Brandenburg 1:35,21

200 Super Lifesaver – femmine
🥇 Nina Holt GER 2:23,39
🥈 Alica Gebhardt GER 2:24,11
🥉 Paola Lanzilotti ITA 2:25,14

200 Super Lifesaver – maschi
🥇 Francesco Ippolito ITA 2:08,61
🥈 Max Tesch GER 2:10,87
🥉 Davide Cremonini ITA 2:11,91

100 manichino con pinne – femmine
🥇 Lucrezia Fabretti ITA 0:53.05
🥈 Nina Holt GER 0:53.42
🥉 Lena Oppermann GER 0:54.60

100 manichino con pinne – maschi
🥇 Max Tesch GER 0:46,89
🥈 Mattia D’Ippolito ITA 0:47,63
🥉 Maximilian Ulrich DLRG LV Brandenburg 0:48,49

SERC
🥇 Norway
🥈 Switzerland
🥉 DLRG LV Westfalen

Abbiamo chiesto un commento al tecnico Stefano Foggetti:

Una manifestazione che risente delle assenze illustri di Nazioni importanti come Australia e Nuova Zelanda.

La nostra Nazionale è stata selezionata con un giusto mix fra veterani e nuove leve che si sono dimostrati meritevoli in base ai risultati ottenuti nella passata stagione e comunque atleti che possano essere competitivi sulle diverse prove da disputare in questo tipo di evento.

Le prestazioni in generale sono state nella norma essendo a inizio stagione e avendo disputato il Mondiale poco più di un mese fa, fanno eccezione i due record del mondo giovanili di Simone che sono naturlamente degni di nota.

Prossimo appuntamento con la Orange Cup il 26 e 27 novembre A Eindhoven, convocati: Martina Laurenti (In Sport), Elisa Dibellonia e Paola Lanzilotti (RN Torino), Masha Giordano (Athena Sporting Club), Valentina Pasquino (Nuotatori Canavesani), Helene Giovanelli (Amici Nuoto Riva), Anna Pirovano (Fiamme Azzurre/In Sport), Giulia Piovani (Rosetana Nuoto), Davide Cremonini (VVFF Giovanni Salza), Fabio Pezzotti (Fiamme Oro), Simone Re (Aquatica Torino), Andrea Cocianni (Gorizia Nuoto), Simone Locchi e Mattia Ponziani (In Sport), Mattia Saponaro e Edoardo Giuseppe Pirola (Acqua13).

Staff: il presidente della Sezione Salvamento della Federnuoto Giorgio Quintavalle, il tecnico responsabile della Nazionale Massimiliano Tramontana e i tecnici Martina Gratton ed Emanuele Vagaggini.

Foto: Steph Dittschar, Daniel Reinelt | DLRG Rettungssport

Share and Enjoy !

Shares