Archiviata la scorsa settimana la Marathon World Series 2022 con la tappa finale di Eilat in Israele che ha incoronato la brasiliana Ana Marcela Cunha vincitrice fra le doone e Gregorio Paltrinieri con l’ungherese Kristof Rasovszky fra gli uomini,  la FINA presenta il calendario delle acque libere per la nuova stagione.

La prima grande novità per quella che diventerà la XVII stagione delle competizioni di fondo è il cambio di nome: FINA Open Water Tour 2023, con una gradita sorpresa per la prima volta fra le sei tappe ci sarà una gara in Italia ad aprire il circuito.

 

​FINA Open Water Tour 2023

  • 20/21 maggio, Golfo Aranci, Sardegna (ITA)
  • 27/28 maggio, Setubal (POR)
  • 5/6 agosto, Parigi (FRA)
  • 28/29 ottobre, Sun Moon Lake, Nantou (TPE)
  • 4/5 novembre, Hong Kong (HKG)
  • 1/2 dicembre, Eilat (ISR)

Road to Parigi | il Recap dei Trials USA

L’Australia chiama e gli USA rispondono! Tempo di Trials, I TRIALS per eccellenza quelli made in United State of America. Spettacolari come sempre, come solo gli statunitensi sanno fare, nei nove giorni di gare di Indianapolis ne abbiamo viste di ogni, sorprese,...

L’Italia trionfa alla Coppa Comen – Mediterranean Swimming Cup 2024

L'Italia si conferma ai vertici nella tre giorni della Coppa Comen – Mediterranean Swimming Cup 2024 che si è disputata a Limassol - Cipro - confermando la vittoria delle ultime stagioni (Limassol 2022 e Larissa 2023). Gli azzurrini conquistano 37 medaglie - 16 ori,...

Fatti di nuoto Weekly: cavare il sangue dalle rape

Piccola e impopolare riflessione sul nuoto contemporaneo di Fatti di nuoto Weekly.  Nello scrivere settimanalmente di nuoto, per questa rubrica e non solo, passo due terzi dell’anno a cercare le notizie più nascoste, le curiosità, gli anniversari, le piccole...

Road to Parigi, il Recap dei Trials Australiani

Anteprima dei Giochi dalla terra dei canguri! A cosa abbiamo assistito in questi sei giorni australiani? Livello fuori dal comune quello visto a Brisbane, pari ormai a quello che possiamo trovare nei Trials USA, che fanno dell’Australia la seconda potenzia mondiale...

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: gli 800 stile libero

Gli 800 stile libero donne sono stati introdotti nel programma Olimpico a Città del Messico, nel 1968, e sono rimasti gara esclusivamente femminile fino a Tokyo 2020ne, quando il CIO ha deciso di aumentare il programma della vasca parificando le gare tra i due sessi....

Fatti di nuoto Weekly: USA Olympic Trials Predictions

Se non è l’evento più importante e spettacolare del nuoto mondiale, poco ci manca. Mentre i Trials australiani sono appena iniziati, e promettono di essere altrettanto determinanti per le sorti Olimpiche, i Trials originali, quelli USA, iniziano tra pochi giorni....

Come anticipato per la prima volta l’Italia ospiterà un evento del circuito FINA e sarà Golfo Aranci (Olbia), il 20 e 21 maggio ad aprire l’Open Water Tour 2023.

Dalla Sardegna a Setubal, la cittadina portoghese che ha aperto l’edizione 2022 è ormai un tappa abituale per i nuotatori di acque libere avendo ospitato gli eventi di qualificazione olimpica per le ultime tre edizioni olimpiche; Londra 2012, Rio 2016 e Tokyo 2021.

Terza tappa a Parigi che si terrà ad agosto dopo i Mondiali giapponesi di Fukuoka (14/30 luglio 2023), l’evento nella capitale francese farà da test ufficiale per i Giochi Olimpici di Parigi 2024 e si disputerà nelle acque della Senna.

Il Tour si sposterà a fine ottobre in Asia con l’evento nelle acque del Sun Moon Lake (lago Riyue) il più grande lago naturale dell’isola di Taiwan, a seguire la settimana successiva la quinta tappa di Hong Kong.

A inizio dicembre si chiuderà la stagione con Eilat (Isarele) che ha già ospitato quattro eventi FINA delle acque libere compresa la finale 2022 oltre ai Campionati del Mondo Junior nel 2018.

Foto: Fabio Cetti | Corsia4