Select Page

22 agosto – Con 2 ori e 3 bronzi è grand’Italia!!! Peaty mondiale dei 50 rana

22 agosto –  Con 2 ori e 3 bronzi è grand’Italia!!! Peaty mondiale dei 50 rana
Paltrinieri (oro) e Detti (bronzo) festeggiano sul podio degli 800sl (foto A. Staccioli/Deepbluemedia.eu)

Paltrinieri (oro) e Detti (bronzo) festeggiano sul podio degli 800sl (foto A. Staccioli/Deepbluemedia.eu)

Pomeriggio da favola per l’Italia, che schierava ben 7 azzurri nelle 4 finali individuali in programma nella quinta giornata e il quartetto della 4×100 stile libero a composizione mista: quasi raddoppiato il numero di medaglie fin qui conquistato! Siamo già arrivati a quota 12 (raggiunto l’obiettivo fissato alla vigilia della manifestazione dal Direttore tecnico Cesare Butini) grazie ai titoli continentali di Paltrinieri e della staffetta e ai bronzi di Detti, Leonardi e Bianchi. Una sessione che ha regalato al pubblico presente al Velodrom anche l’emozione di un record del mondo, stabilito dall’inglese Adam Peaty nella seconda semifinale dei 50 rana con il tempo di 26’’62 che cancella il precedente 26’’67 di Cameron Van der Burgh a Roma 2009.

800sl M – Paltrinieri & Detti concedono il bis

In questa gara, inserita nel programma dell’europeo solo nel 2008, l’Italia era andata sempre a podio nelle tre edizioni precedenti, ma mai sul gradino più alto: c’è riuscita oggi grazie a Gregorio Paltrinieri che dopo la vittoria schiacciante nei 1500 si è ripetuto anche nella distanza in cui era stato argento a Debrecen. Con una condotta di gara identica, anche se il ritmo ha risentito della fatica accumulata negli ultimi giorni, Paltrinieri ha preso subito la testa e imponendo un passo comunque irresistibile per tutti i suoi avversari ha chiuso con 7’44’’98, record dei campionati, ma due secondi sopra quello europeo, di cui resta quindi titolare Gabriele Detti, al bronzo come nella gara di mercoledì (7’49’’35). Tra i due campioni azzurri del mezzofondo si è ancora una volta inserito Pál Joensen che con 7’48’’49 regala un altro argento alle isole Fær Øer.

200ra F – Pedersen regina; De Ascentis 7°

È la detentrice del primato mondiale (2’19’’11), ma argento iridato in carica e in Europa aveva finora conquistato solo un bronzo nel 2010: oggi però l’oro non è sfuggito a Rikke Møller Pedersen in una gara che l’ha vista andare all’attacco del suo record (ai 150 gli era sotto per sei centesimi), mancato però all’arrivo quando il cronometro ha segnato 2’19’’84, nuovo record dei campionati. A notevole distanza dalla danese, l’inglese Molly Renshaw (2’23’’82) e la spagnola Jessica Vall Montero (2’24’’08). Settimo posto per Giulia De Ascentis con 2’26’’71.

100sl M – Leonardi: un bronzo da applausi; Dotto 5°

Assente Filippo Magnini, che aveva sempre disputato la finale di questa gara nelle ultime cinque edizioni (di cui 3 vinte), le speranze azzurre di podio erano riposte in Luca Dotto e Luca Leonardi.
Entrambi in ottimo stato di forma in questo europeo, i due italiani si sono sfidati con la coppia della velocità francese che alla fine ha prevalso, occupando i primi due gradini del podio: 47’’98 per il vincitore Florent Manaudou, 48’’36 per Fabien Gilot. A soli due centesimi il bronzo di Leonardi, che ha scelto sicuramente il momento giusto per migliorare il suo primato personale che risaliva al 2009, mentre Dotto ha chiuso al quinto posto con 48’’58.

100fa F – Sorpresa Ottesen! Bianchi terza; Di Liddo 5°

Se alla vigilia di questa manifestazione qualcuno avesse dovuto pronosticare la vittoria più sicura, certamente pochi non avrebbero menzionato i 100 farfalla di Sarah Sjöström, attesa all’attacco del primato di Dana Vollmer, dopo il mostruoso record mondiale di inizio luglio nella gara sprint. E invece la svedese non solo non ha avvicinato il tempo della statunitense (55’’98), ma è stata beffata per un centesimo dalla danese Jeanette Ottesen che con un superbo 56’’51 ha portato a casa un oro inaspettato. Per l’Italia, che anche in questa finale schierava due atlete, la soddisfazione di un ritorno su un podio continentale in questa distanza (l’ultimo era stato con l’argento di Ilaria Tocchini a Vienna 1995) grazie a Ilaria Bianchi, che anche lei per un centesimo sull’olandese Inge Dekker ha ghermito il bronzo grazie al personale stagionale (57’’71). Quinto posto per l’altra azzurra Elena Di Liddo (58’’27).

4x100sl M/F – Il primo oro (e record europeo) è azzurro

Le staffette a composizione mista erano la novità del programma di questo campionato europeo, ma la prima finale della 4×100 stile libero disputata nella storia della manifestazione ha visto al via solo 4 nazioni: Francia, Italia, Russia e Turchia. In una vasca con la metà delle corsie libere, che dava più l’idea di una batteria che non della gara che assegna le medaglie, l’Italia ha schierato i due finalisti dell’individuale maschile appena disputata, Luca Dotto e Luca Leonardi, e una coppia femminile, formata da Erika Ferraioli e Giada Galizi, che hanno conquistato l’oro con il tempo finale di 3’25’’02, che rappresenta il primo record italiano e europeo della specialità.

Batterie e semifinali

Tra i risultati delle altre gare in programma oggi, in mattinata c’è stato l’accesso in finale nei 1500 stile libero per Aurora Ponselè (16’14’’46 primato personale) e Martina Rita Caramignoli (16’19’’68). Nel pomeriggio Federica Pellegrini ha fatto segnare il miglior tempo delle semifinali dei 200 stile libero (1’56’’69), gara alla quale non prenderà parte Chiara Masini Luccetti (2’00’’25), mentre sia Arianna Barbieri (28’’30, personale eguagliato) che Elena Gemo (28’’44, personale in tessuto) saranno al via della finale dei 50 dorso. Si fermano alle semifinali dei 100 farfalla Piero Codia, pur nuotando il suo personale (52’’40), e Matteo Rivolta (52’’62). Nella finale dei 200 dorso a difendere i colori dell’Italia ci sarà Luca Mencarini (1’58’’16), ma non Christopher Ciccarese (2’00’’20). Nei 50 rana, gara del già ricordato record mondiale di Peaty, avanza Andrea Toniato con 27’’60 e si ferma Mattia Pesce (27’’78).

I podi del 22 agosto

800sl M
1) G. Paltrinieri (ITA) 7’44’’98 RC
2) P. Joensen (FAR) 7’48’’49
3) G. Detti (ITA) 7’49’’35

200ra F
1) R. M. Pedersen (DEN) 2’19’’84 RC
2) M. Renshaw (GBR) 2’23’’82
3) J. Vall Montero (ESP) 2’24’’08

100sl M
1) F. Manaudou (FRA) 47’’98
2) F. Gilot (FRA) 48’’36
3) L. Leonardi (ITA) 48’’38

100fa F
1) J. Ottesen (DEN) 56’’51 RC
2) S. Sjöström (SWE) 56’’52
3) I. Bianchi (ITA) 57’’71

4x100sl M/F
1) Italia 3’25’’02 RE
2) Russia 3’25’’60
3) Francia 3’27’’02

Per i commenti alle gare rinviamo alla Discussione sul Forum.

About The Author

Marco Agosti

Grande esperto di cifre e di parole ci offre appassionati resoconti di tutte le maggiori manifestazioni

Ultimi Tweet

?>