Select Page

Life Style, come salvare la manicure (e le mani) dal cloro

di Valeria Molfino

Quante volte, prima della vostra sessione di allenamento in piscina, vi siete dedicate alla vostra manicure?

Probabilmente avete scelto il vostro smalto più intenso e resistente applicandone non una, ma due mani; ne avete attesa l’asciugatura senza toccare nulla, ma proprio nulla, che vi si potesse presentare davanti e siete arrivate a bordo vasca. Dimenticando la manicure per tutta la durata del training, siete poi probabilmente uscite dalla piscina accorgendovi con rabbia che lo smalto era già rovinato!

A lanciare la moda della nail art in vasca sono state per prime le atlete olimpiche che ai blocchi di partenza amano sfoggiare unghie coloratissime abbinate ai loro costumi o, perché no, alla bandiera della propria nazione.  Ma esiste una soluzione per salvare la manicure dall’insidiosissimo cloro? Il problema principale nasce dal fatto che l’acqua che penetra sotto l’unghia agevola il deterioramento dello smalto che abbiamo applicato.

Una prima soluzione, se ne avete la possibilità, è quella di scegliere una manicure gel che certamente garantirà una più lunga durata. Se preferite invece lo smalto tradizionale, non dimenticate di stendere una seconda mano sullo smalto già asciutto o uno strato di fissatore trasparente.

Un altro rimedio, certamente più immediato, è quello di mantenere le vostre mani e le vostre unghie ben idratate. Proprio così, perché il cloro e l’acqua in generale tendono a rendere la vostra pelle secca: un ambiente molto ostile per la manicure che ha bisogno invece di pelle e cuticole idratate.

Se siete amanti delle acque libere, ricordate poi che le vostre unghie sono sensibili ai raggi UV proprio come la vostra pelle: se non volete che diventino morbide ed esposte alla rottura, cercate uno smalto con filtro anti raggi solari. Evitate invece di applicare creme solari sulla vostra manicure perchè rovinerebbero l’effetto della vostra nail art rendendola opaca.

Seguendo questi pochi e semplici consigli potrete, da ora in poi, curare davvero le vostre mani senza dover rinunciare a dare un tocco di colore per timore che l’acqua ed il cloro possano opacizzarlo.

Non vi resta quindi di munirvi di smalto, fissatore, crema idratante e presentarvi ai blocchi di partenza con una manicure degna delle migliori atlete olimpiche!

About The Author

?>