Select Page

Nuoto, 41° Trofeo Nico Sapio bene Scozzoli, Grande festa per le stelle americane

Il grande nuoto è andato in scena ieri  al complesso sportivo La Sciorba di Genova, dove si è svolta la 41° edizione del trofeo Nico Sapio; a far da cornice alle stelle del nuoto scese in acqua è stato un caloroso pubblico che ha riempito in ogni ordine di posto le tribune del ristrutturato impianto Genovese. Grandi i nome del nuoto mondiale che hanno preso parte ed onorato il trofeo dedicato a Nico Sapio voce del nuoto e pallanuoto, tristemente scomparso nella sciagura area di Brema dove l’aereo che accompagnava la nazionale Italiana di Nuoto ed una delegazione di giornalisti è precipitato, nello schianto hanno perso la vita tutti i passeggeri e l’equipaggio.

Campioni a Stelle Strisce

A scaldare il pubblico è stata la presenza in vasca dei grandi campioni a stelle e strisce uno su tutti il grande Rayn Locthe, che si è cimentato nei 100 Stile libero e nei 200m misti, assieme a lui Natalie Coughlin, per lei l’ Italia è un appuntamento fisso, ed il suo compagno di squadra Tray Clary.

Il campione americano Lochte durante una fase di riscaldamento e di defaticamento si è concesso a qualche domanda, dichiarando: “Sono molto felice di essere qui in Italia davanti a questo caloroso pubblico, ci ha riservato un’accoglienza entusiasmante.“, il grande campione lo si vede anche sulla solidarietà infatti Ryan spiazza tutti con un grande gesto di altruismo: “Io e Tyler Clary siamo rimasti molto impressionati dalla recente alluvione che ha colpito la città di Genova ed è per questo che abbiamo deciso di donare alla popolazione tutto il montepremi vinto durante la manifestazione“. Buone le prestazioni ottenute dai campioni americani, Rayan Locthe domina i 200m Misti in 1’57″24, secondo invece nei 100m Stile libero in 48″50 dalla corsia otto. Natalie Coughlin vince i 100m dorso in 56″98 ed i 100m Stile Libero in 52″91.

Il ritorno del signore della Rana

La rana ha nuovamente il suo padrone: Fabio Scozzoli, che ha mostrato di essere sulla buona strada per trovare la sua forma migliore. Ieri il romagnolo ha nuotato i 100 rana in 58.45, pur non essendo il suo migliore stagionale mostra di aver ritrovato la nuotata e sopratutto la gambata che nel finale di stagione dell’anno scorso mancava totalmente. I 100 rana hanno visto in gara anche il campione olimpico dei 50 stile libero Florent Manaudou: dopo un primo 50m in cui è passato in testa è letteralmente scoppiato ai 75m chiudendo in 59”85. A fine gara Fabio dichiara: “Sono contento e sempre più sicuro della scelta che ho fatto, stiamo lavorando bene e i risultati si vedono, ora puntiamo dritti verso Doha“.

Fissneider l’anno del riscatto

La bolzanina Lisa Fissneider  vince i 100 rana in 1’07″65, una buona prestazione per lei che è attesa dal riscatto dopo un’anno sfortunato come quello dell’anno scorso. “Quest’anno il leitmotiv deve essere la costanza nell’allenamento” – dichiara Lisa a fine gara – “dopo un anno sfortunato come quello scorso con i tanti problemi fisici questo è il mio primo obiettivo: allenarmi costantemente. Ora sono tornata a casa nella mia Bolzano, e mi sento meglio riesco a essere più serena. Per ora non penso tanto a Doha, per me l’obiettivo principale sono gli assoluti di Riccione, quest’anno mi sono posta di preparara anche i 200, gara nella quale posso fare bene, tralasciando un pò i 50 anche se per me rimangono sempre una gara importante“. Sulla prestazione odierna la Bolzanina dichiara: “Si mi sono sentita bene oggi, peccato per le ultime due vasche dove il lavoro che stiamo facendo si è fatto sentire, ma siamo sulla strada giusta. Sono motivata ed in cerca di nuovi stimoli” continua Lisa “infatti a Gennaio volerò negli USA per un collegiale di un mese proprio nella squadra di Lochte.

400sl Detti e Carli dominano

I due Toscani Gabriele Detti e Diletta Carli, entrambi d’istanza a Ostia, dominano i 400 stile libero: il primatista europeo degli 800 vince in 3’42″89, invece la Carli vince in 4’05″17 davanti a Masini Luccetti (4’07″22) Chiara a fine gara dichiara: “Quest’ultimo anno e mezzo è stato fantastico, il ritorno a Livorno mi ha consentito di fare un grande salto di qualità e arrivare così a far parte della 4×200 che ci ha visto trionfare a Berlino, ora mi sto preparando per Doha dove parteciperò con la staffetta che ci vede qualificate di diritto.

Sale in cattedra METELLA

Il francese Medhy Metella sale in cattedra e stabilisce le miglior prestazioni maschili del trofeo. Il giovane transalpino vince in rimonta i 100 su Lochte con il tempo di 47″96; nella stessa gara un Luca Dotto non ancora nella migliore condizione fà segnare un  anonimo 49″00. Il francese si ripete anche nei 100 farfalla che domina vincendo in 50″35 e offuscando il milanese Matteo Rivolta ancora in cerca della qualificazione per Doha che chiude in 52″14.

About The Author

Ultimi Tweet

?>