Select Page

Nuoto, campionati australiani selezione per Kazan: Hackett c’è!

Si sono conclusi gli “Australian Swimming Championships” che si sono disputati dal 3 al 10 Aprile presso l’Olympic Park Aquatic Center di Sydney e validi per la formazione della nazionale che parteciperà ai campionati del mondo di Kazan del prossimo agosto.

La notizia è che Grant Hackett, l’atleta più “anziano” della manifestazione con i suoi 34 anni, ci sarà: dopo aver sfiorato la qualificazione nei 400 stile libero conquistando il bronzo, “The Machine” si guadagna il pass per la staffetta 4×200 stile libero chiudendo al 4° posto nella finale in 1’46″84. La vittoria è andata a McEvoy in 1’45″94 miglior tempo della distanza del 2015, argento per McKeon con 1’46″33 e bronzo per Thomas Fraser-Holmes in 1’46″83.

Ma vediamo i protagonisti di questi campionati analizzando i risultati di ogni giornata.

Nella prima giornata dei campionati la scena è dominata dall’impresa sfiorata da Grant Hackett nei 400 stile libero (leggi QUI) dove chiude terzo in 3’46″53, vittoria per Mack Horton in 3’42″84 e miglior crono dell’anno, argento per David McKeon in 3’44″28. Nella stessa gara al femminile la vittoria è di Jessica Ashwood in 4’05″58, quarta prestazione dell’anno anche se decisamente lontana dai 4’00″47 dell’americana Katie Ledecky.

Poche sorprese nella seconda giornata di finali a esclusione della mancata vittoria del vice campione olimpico Christian Sprenger nei 100 rana che si è dovuto accontentare dell’argento con 1’00″67 dietro a Jake Packard con 1’00″37. Nelle altre tre finali in programma vittoria per Emma McKeon nei 100 farfalla in 57″31, Jayden Adler nei 50 farfalla con 23″64 e Emily Seebohm nei 200 misti con 2’11″37, gara in cui anche la seconda Kotuku Ngawati strappa il pass per Kazan in 2’11″96.

Si apre la terza sessione di finali con i 200 stile libero maschili di cui abbiamo parlato in apertura, Emily Seebohm raccoglie il secondo oro nei 100 dorso vincendo in 58″91 davanti a Madison Wilson con 58″94 anche lei qualificata per i mondiali. Nei 1500 stile libero domina la gara la sedicenne Chelse Gubecka oro in 16’23″95 tempo che la porta a Kazan, nei 100 dorso Mitch Larkin conferma il titolo del 2014 con 53″10 mettendo a segno la miglior prestazione mondiale del 2015 infine nei 100 rana vittoria per Taylor McKeown in 1.07.07.

Nella prima finale della quarta giornata, i 200 farfalla, Grant Irvine conquista in 1’55″98 l’oro per un solo centesimo su David Morgan che chiude in 1’55″99. Emma McKeon avvicina il suo primato nazionale dei 200 stile libero vincendo in 1’55″88, argento per Kylie Palmer e bronzo per Brittany Elmslie entrambe qualificate con 1’56″68 e 1’56″91. Nei 50 rana riscatto per Christian Sprenger vittorioso in 27″28 mentre negli 800 stile libero Mack Horton vince senza pensieri in 7’51″85 davanti a George O’Brien che conquista il pass in 7’58″73.

In attesa della gara regina della quinta sessione pomeridiana, Daniel Trenter si aggiudica i 200 misti in 1’58″73, argento e qualifcazione per Justin James con 1’58″86. I 100 stile libero confermano l’ottimo stato di forma di Cameron McEvoy che bissa l’oro dei 200 in 48″06 davanti a James Magnussen e Tommaso D’Orsogna con 48″18 e 48″54, sorprendente quarto posto per il sedicenne Kyle Chalmers in 48″69. Nei 200 farfalla Madeline Groves firma il miglior crono dell’anno della distanza in 2’05″41, pass anche per Bria Throssel seconda in 2’07″29, si chiude con i 50 dorso dove Emily Seebhom stampa il nuovo record australiano in 27″47.

La sesta giornata si apre con lo show delle sorelle Campbell nei 100 stile libero entrambe qualificate per Kazan: Cate vince in 52″69 mentre Bronte è argento in 53″04. Nei 200 dorso bissa il successo della mezza distanza Mitch Larkin con 1’55″52 con la seconda prestazione mondiale 2015, Tessa Wallace si impone nei 200 rana in 2’23″34, stessa gara al maschile è vinta da Nicholas Schafer in 2’12″47.

In apertura della penultima sessione di finali Emma McKeon (26″15) si arrende a Brittany Elmslie nei 50 farfalla vinti in 26″07, entrambe comunque qualificate per i mondiali russi. Nei 50 stile libero James Magnussen si prende la rivincita su Cameron McEvoy conquistando l’oro in 21″98 contro 22″03, inarrestabile Emily Seebhom che nei 200 dorso vola e raccoglie il quarto successo in 2’06″69 con il miglior crono 2015, pass anche per Hayley Baker e Madison Wilson rispettivamente in 2’08″21 e 2’08″57. Finale combattuta quella dei 100 farfalla maschili con Tommaso D’Orsogna che vince in rimonta davanti a Jayden Hadler e David Morgan, questi i tempi: 51″92, 51″96 e 52″03. Si chiude con gli 800 stile libero dove Jessica Ashwood si conferma campionessa conquistando la qualificazione in 8’26″09.

Ottava giornata e conclusiva di questi campionati australiani: il compagno di allenamenti di Greg durante la trasferta australiana, Mack Horton, getta il guanto di sfida vincendo i 1500 stile libero in 14’44″09 (migliore prestazione 2015 e terzo oro); nei 50 stile libero femminili ancora dominio Campbell con la rivincita di Bronte oro in 24″19 davanti a Cate con 24″33. Il pomeriggio di finali si apre con i 50 dorso dove si conferma campione il primatista Benjamin Treffers con 24″75, nei 50 rana la più veloce è la svedese Jennie Johansson con 30″68, mentre il titolo australiano è vinto da Leiston Pickett con 30″82 tallonata da Sally Hunter in 30″97. Mancano all’appello solo i 400 misti, in campo maschile vittoria per Thomas Fraser-Holmes con 4’13″98 che nuota sotto il tempo limite per Kazan, mentre fra le donne Keryn McMaster si conferma campionessa in 4’37″56 davanti a Tessa Wallace in 4’38″13.

Di seguito la lista dei nuotatori australiani che andrà ai Mondiali di Kazan (20 uomini e 18 donne):
Matthew Abood, Jessica Ashwood, Hayley Baker, Bronte Barratt, Joshua Beaver, Bronte Campbell, Cate Campbell, Kyle Chalmers, Ashley Delaney, Tommaso D’Orsogna, Brittany Elmslie, Thomas Fraser Homes, Madeline Grovers, Grant Hackett, Jayden Hadler, Kurt Hrezog, Mack Horton, Grant Irvine, Mitchell Larkin, James Magnussen, Cameron McEvoy, David McKeon, Emma McKeon, Taylor McKeown, Keryn McMaster, David Morgan, Leah Neale, Jake Packard, Kylie Palmer, Emily Seebohm, Daniel Smith, Christian Sprenger, Brianna Throssell, Lorna Tonks, Benjamin Treffers, Tessa Wallace, Madison Wilson e Melanie Wright.

RISULTATI completi

About The Author

Responsabile sezione Master, istruttore di nuoto, ex-ago di nuoto e salvamento, “Ing-mamma-atleta” Master

Ultimi Tweet

?>