Select Page

Nuoto: European Games Gli azzurri gettono le basi per delle grandi finali

Nessun oro per gli azzurri nella quarta giornata ai Giochi Europei di Baku (Azerbaijan), caratterizzata da poche finali e molte semifinali.Ilaria Cusinato, la sedicenne di Cittadella (PD) allenata da Davide Pontarin, è protagonista indiscussa dei 200 misti eguagliando il suo stesso record di 2’14’’35 ottenuto a Riccione ad aprile di quest’anno. Nella stessa gara Sara Franceschi ottiene il quinto posto (2’15’’85) e può così accedere alle finali; l’ottava posizione di Anna Pirovano non consente invece di passare il turno per regolamento: soltanto due atleti possono essere infatti qualificabili per nazione.

Risultati soddisfacenti per Giulia Verona, seconda nei 100 rana con 1’09’’44 dietro alla solita russa Maria Astashkina, fresca di record mondiale juniores nella doppia distanza e che tocca in 1’08”67. Martina Rossi è ottava nei 100 dorso con 1’03’’62; nella stessa gara Tania Quaglieri arriva in sesta posizione migliorando il proprio personale con 1’03’’25 ed accedendo alla finale. La qualifica arriva anche nelle serie maschili per Giacomo Carini, quarto nei 100 farfalla con 53’’79, Filippo Megli, ottavo nei 200 stile libero in 1’51’’24 ed Alex Baldisseri, ottavo nei 100 rana con 1’02’’98.
Nelle finali disputate oggi non arrivano medaglie oro. Jacopo Bietti arriva settimo nei 200 dorso (2’01’’33) ed anche se a metà gara l’azzurro raggiunge la seconda posizione, non riesce a contrastare l’inarrestabile britannico Luke Greenbank, che vince in 1’56’’89 e realizza il nuovo record mondiale giovanile.

Quarto posto anche per la staffetta 4×100 mista che chiude 3’56″17 (Rossi 1’03″50, Verona 1’10″62, Carini 53″18, Miressi 48”87).

About The Author

Ultimi Tweet

?>