Select Page

Nuoto Master: campionati italiani master, Le emozioni non finiscono mai

Anche la terza giornata ai Campionati italiani master Skoda di Riccione regala medaglie ed emozioni

Nonostante le alte temperature il primo record italiano, per gara disputata, arriva nei 200 stile ed è di Filosi Federico (M25 1’57”38) che regala alla sua squadra 965.33 punti. Il distacco dal secondo, Caleca Luigi classe 1989, è di 1,69 che sale sul podio con 1’59”07. Arriva terzo Sala Alberto con 2’01”28. È M25 anche il miglior tempo femminile che appartiene a Longobardi Maria del Cus Bari che con 2’11”94 si lascia alle spalle Marina Guareschi (2’13”48) e Renata Caleca (2’14”72).

Nei 50 dorso pioggia di record italiani; negli M65 sale sul gradino piú alto del podio Barbara Lang con un tempo di 42”99 ed un punteggio di 895.32. La gara migliore è di Cappa Desiree che conquista il record italiano in 31”21; ottimo anche il tempo di Corradi Simona, M25 che con 31”94 regala alla sua squadra 957.73 punti ed un altro record.

Il piú veloce nelle serie maschili è l’M25 Corazzi Luca con 28”07 (950.28 punti). Record italiano anche per l’M65 Tomasi Claudio del Flaminio Sporting Club con 35”23 e Avellone Giuseppe, M70 della stessa squadra con 38”79.

La gara dei 200 rana si rivela avida di record: l’unico da segnalare è quello di Tortorelli Paola, M80 che conclude la gara in 6’17”63.

I tempi migliori appartengono ad Anna Pasero (M25 con 2’46”94) che sale sul gradino piú alto del podio seguita da Gargioni Arianna (2’48”27) e Virgilio Alessia (2’50”43) mentre Cavalletti Andrea, M30 arriva primo in 2’25”65; dopo di lui Donadio Alfonso (2’34”29) e Mazzei Francesco (2’36”60).

Nei 50 farfalla è record mondiale per l’M50 De Ponti Daniela che conquista il primo posto nella sua gara con un distacco dalla seconda di ben 2.45 e chiude in 30”16 con 1025.2 punti.

In questa gara arriva una pioggia di record italiani. Per le donne Carole Smith, M60, chiude la gara 38”43 ed il tempo piú veloce appartiene a Mazzoni Chiara, classe 1982, con 29”12. Per gli uomini l’M85 Mangano Silvio chiude in 52”20, D’Oppido Antonio, classe 1944, conquista il record in 34”11 ed infine Rolli Rico, M50, finisce la gara in 27”16. Il tempo piú veloce è di Minnucci Andrea, M25 ed è di 25”67.
La giornata si chiude con la staffetta mista 4×50 stile libero ma senza alcun record. Il miglior tempo appartiene alla Derthona Nuoto Torino che chiude in 1’48”07 grazie a Milani R., Lugano V., Lugano D. e Galvagno M

About The Author

Ultimi Tweet

?>