Select Page

Nuoto Master, 3° Memorial Max Zuin e Sardegna Nuota 2016 con Record Italiani

di Enrico Lippi

Nelle manifestazioni del circuito Supermaster in programma domenica 20 marzo in tutto lo stivale, sono ben 754 gli atleti che sono stati impegnati nel 3° Memorial Max Zuin e 329 quelli che hanno preso parte al trofeo Sardegna Nuota 2016, per un totale di oltre 1100 atleti coinvolti nei due eventi.

Il racconto parte da Cagliari, nel corso dell’evento Sardegna Nuota 2016, organizzato dal Nuoto Club Cagliari presso la Piscina comunale Terramaini, impianto da 25 metri e 8 corsie, è stato registrato un nuovo record italiano individuale, nella categoria M25: nei 200 misti Riccardo Marongiu (Esperia Cagliari) ha infatti abbassato il precedente limite di Andrea Cavalletti (2’06”87), che risaliva al 28 febbraio 2012, portandolo a 2’06”56. Quella di Marongiu è stata anche la migliore prestazione assoluta della manifestazione, superiore in termini tabellari a quelle da 52”55 e 969,74 punti fatta segnare dall’M35 William Careddu (Olbia Nuoto) nei 100 stile libero e dal 37”16 e 966,63 punti della M50 Carla De Gioannis nei 50 rana (RN Acquatica Nuoto), autrice della migliore prestazione femminile in termini tabellari.
La classifica per società, calcolata tenendo conto delle migliori 20 prestazioni per squadra e le staffette, ha visto primeggiare i padroni di casa del Nuoto Club Cagliari (21.135,91 pti), alle cui spalle si sono contesi gli altri posti del podio altre due squadre del capoluogo sardo, la Acquasport – Cagliari (18.678,06 pti) e la Esperia – Cagliari (18.620,58 pti).

Tutto esaurito presso la piscina da 25 metri e 6 corsie del Centro sportivo Plebiscito di Padova, dov’è andato in scena il 3° Memorial Max Zuin, dedicato alla memoria dell’allenatore del gruppo Master 2001 Padova, scomparso improvvisamente nel 2012. L’interessamento da parte di oltre cinquanta società (venete e non solo) è stato talmente elevato al punto da costringere gli organizzatori del 2001 Padova a chiudere con largo anticipo le iscrizioni, il cui tetto massimo era stato inizialmente fissato a 700 ed è poi stato portato a 831, con 1594 iscrizioni gara e 67 staffette, per accogliere le richieste pervenute via email da parte di molti altri atleti interessati.
La migliore prestazione della manifestazione è stata quella di Silvia Parocchi (Molinella Nuoto) nei 100 delfino M50, in cui ha fatto registrare il gran tempo di 1’07”73 (1023,77 punti), a circa 7 decimi dal record italiano ed europeo di Daniela De Ponti; la migliore prestazione maschile è invece quella di Gaetano Delli Guanti, che nei 200 rana M55 ha chiuso in 2’45”82 (956,94 pti).
Nel corso della manifestazione è stato registrato un record italiano in una categoria nella quale ancora nessuna società aveva scritto il suo nome: in un tentativo isolato al termine della sessione mattutina la staffetta 4×100 mista femminile M200-239 del 2001 Padova (Matterazzo-Costantini-Stecca-Catanzaro) ha concluso la sua prova in 6’02”02 (806,81 pti).
Nella classifica assoluta per società troviamo al primo posto la Acquaviva 2001 con 57.769,98 punti, al secondo posto il Padovanuoto (44.625,00 pti) e al terzo il team 2001 Padova (44.111.04 pti).

Risultati di dettaglio 3° Memorial Max Zuin

100 do
Nella gara di apertura è la M40 Lisa Vettorello (Acquaviva 2001) la migliore in vasca grazie al suo crono di 1’14”58 (886,30 pti); il secondo migliore tabellare è dell’atleta M45 dei Nuotatori Veneziani Maria Francesca Sedran (1’17”89 e 868,53 pti). Tra gli uomini l’M30 Filippo Zoccarato (CN Tezze) si aggiudica l’ultima batteria in 1’01”16 (909,58 pti) davanti a Davide Freschet (Ranazzurra Conegliano), argento di categoria in 1’02”31 (892,79 pti).

100 fa
Oltre alla prestazione di Silvia Parocchi citata in apertura, segnaliamo anche l’ottima gara di Monica Vaccari (Padovanuoto), argento M50 in 1’14”87 e 926,14 punti.
L’M25 Simone Drusian (ARCA) si aggiudica l’ultima batteria nuotando in 57”79 (925,07 pti) davanti a Michele Modolo (Montenuoto), oro M30 in 59”33 (915,56 pti) e a Sebastiano Don (Can. Garda Salò), argento M25 in 1’00”76 (879,86 pti); ottime prestazioni anche per Emanuele Masetto (Riviera N.), che vince tra gli M45 col tempo di 1’02”97 (918,22 pti), e per Massimo Gaudiano (Acquaviva 2001), che è il migliore degli M40 (1’03”44 e 885,56 pti).

100 mx
Due M50 davanti a tutte: se Silvia Parocchi si conferma la migliore anche in questa prova fermandosi, con 1’10”53 (1011,77 pti), a mezzo secondo dal record italiano di Daniela De Ponti, a seguirla è Monica Corò (Stilelibero), che chiude con un eccellente 1’12”87 (979,28 pti); tra le M45 Maria Francesca Sedran precede di un soffio Anna Murgia (Stilelibero), chiudendo in 1’16”91 (889,48 pti) contro l’1’16”96 (888,90 pti) della seconda.
Tra gli uomini è un vero e proprio tripudio di prestazioni over 900 punti tra gli M25: il podio vede primo Rudy Lazzaro (Riviera N.) con 59”99 (927,82 pti), secondo Mattia Lincetto (SC Noale) con 1’00”21 (924,43 pti) e terzo Cristian Tomasetto (Acquambiente) con 1’01”66 902,69. Tra gli M30 vince Michele Modolo in 1’02”22 (900,03 pti), mentre tra gli M40 si distingue Fabio Piovesan (RN UOEI C.Cabbia), oro in 1’06”34 (884,68 pti). Buona prova da 1’09”95 (885,49 pti) per l’M50 Bruno Pavanello (Padovanuoto).

Mistaffetta 4×50 mx
Il Riviera Nuoto (Camporese-Corò-Lazzaro-Favero) si aggiudica il primo posto tra gli M100-119 con 2’02”39 (910,94 pti), precedendo la formazione dell’Acquambiente (Cecchinello-Trevisan-Tomasetto-Brigato), argento in 2’02”67 (908,79 pti); terza piazza per il Centro Nuoto Stra (Spagnolo-Ceoldo A.-Boscaro-Ceoldo G.) con 2’02”77 (908,12 pti). Il miglior tabellare della prova è quello del Padovanuoto nella categoria M200-239, che ottiene 948,05 punti grazie alle prestazioni da 2’08”97 di Pavanello-Florit-Borgato-Vaccari.

200 ra
La più veloce è la M25 Claudia Bevilacqua (Amatori N.) con 2’57”65 (866,82 pti), ma il miglior tabellare è della M50 Sabrina Trevisan (N. Veneziani), oro in 3’20”27 (869,18 pti).
Tra gli uomini M30 Andrea Maniero (Master AICS Brescia) precede all’arrivo, con 2’23”81 (943,88 pti) Claudio Montano (Montenuoto), argento in 2’30”72 (900,61 pti). L’oro M25 va a Andrea Pastrello (SC Noale), ottimo crono (2’27”39 e 925,71 pti). Il miglior tabellare è di Gaetano Delli Guanti (Natatorium), oro M55 in 2’45”82 (956,94 pti).

50 do
Nella prima delle quattro gare sprint in programma è Greta Vettorata, M25 della Ondablu, la più veloce tra le donne col suo 32’99 (889,06 pti).
Tra gli uomini è Simone Drusian il migliore: con 27”71 (904,73 pti) è primo tra gli M25 e supera l’M30 Filippo Zoccarato, secondo crono della prova in 28”77 (887,04 pti). Il secondo miglior tabellare è invece di Filippo Turrin, M45 del Padovanuoto, che è oro nella sua categoria in 30”77 (891,15 pti).

50 fa
La M25 Giulia Cecchinello (Acquambiente) è la più veloce tra le donne: il suo crono di 29”29 vale ben 940,25 punti. Altre buone prestazioni arrivano dalla M45 Caterina Borgato (Padovanuoto), che si aggiudica l’oro di categoria in 32”59 (902,42 pti), e da Monica Vaccari, oro M50 in 33”48 (916,67 pti).
Tra gli uomini primo alle piastre è l’M35 Simone Zulian (CN Rosà), che con 27”24 (901,62 pti) fa meglio di un centesimo del primo degli M25, Luigi Camporese (Riviera N.), che si ferma quindi a 27”25 (879,63 pti); il terzo crono è del compagno di squadra M30, Omar Ferrotti, che si aggiudica l’oro di categoria in 27”37 (890,76 pti). Buona prova per il primo degli M40, Alberto Vianelllo (SC Noale), oro in 28”37 (888,61 pt), di un soffio davanti a Massimo Gaudiano (Acquaviva 2001), argento in 28”40 (887,68 pti), mentre vola sopra i 900 punti col miglior tabellare maschile Pietro Ungarelli, M50 del 2001 Padova (29”10 e 913,06 pti).

50 ra
La M25 Marta Tosin fa segnare miglior crono e tabellare col tempo di 36”00 (896,67 pti); la seconda migliore prestazione è di Giovanna Baraldi (Team Euganeo), prima tra le M45 in 39”24 (874,36 pti).
Il più veloce all’arrivo è Andrea Maniero, oro M30 in 30”44 (921,48 pti), che supera due M25, il primo classificato (30”67 e 906,10 pti) Andrea Pastrello, e Rudy Lazzaro, argento in 30”81 (901,98 pti). Se Alessandro Pinto è oro M45 in 32”93 (906,47 pti), la prova di Andrea Florit, M55 del Padovanuoto, vale il miglior tabellare (33”98 e 944,67 pti).

50 sl
Nell’ultima gara in programma la M35 Barbara Zannol (Città Sport Vicenza) supera, col suo crono di 28”61 (917,16 pti), la migliore delle M25, Silvia Pavan (CN Le Bandie), che nuota in 28”68 (898,54 pti). Secondo miglior tabellare per l’oro M45 Roberta Cantiani (N. Vicenza Libertas), che con 29”72 (912,52 pti) si mette alle spalle Caterina Borgato, ottimo argento in 30”09 (901,30 pti).
Il migliore nell’ultima batteria è l’M25 Cristian Tomasetto, che ferma il cronometro a 24”28 (917,22 pti); secondo crono per l’M35 Simone Zulian (25”22 e 904,44 pti), che supera Stefano Barro (Natatorium), argento nella stessa categoria (25”51 e 894,16 pti). Filippo Turrin è il migliore tra gli M45 (26”59 e 899,21 pti), mentre tra gli M50 si distingue Pietro Ungarelli (27”73 e 888,57 pti). Secondo miglior tabellare della prova per Andrea Florit (27”56 e 916,91 pti).

RISULTATI completi

Risultati di dettaglio Sardegna Nuota 2016 (migliori tabellari)

100 do
M25 Sara Carboni (Acquasport) – 1’20”17 e 782,71 p
M25 Marco Lobina (NC Cagliari) – 1’00”96 e 903,22 p

50 fa
M35 Valeria Fanni (Acquasport) – 31”67 e 901,48 p
M25 Riccardo Marongiu (Esperia) – 25”98 e 922,63 p

100 ra
M45 Alba Denotti (Esperia) – 1’27”12 e 865,13 p
M30 Antonio Pipia (NC Cagliari) – 1’09”67 e 883,02 p

50 sl
M60 Angela Maria Costa (NC Cagliari) – 35”32 e 865,80 p
M35 William Careddu (Olbia Nuoto) – 24”20 e 942,56 p

400 sl
M25 Anna Nieddu (Swim Sassari) – 4’35”24 e 956,91 p
M35 Marco Picciau (Esperia) – 4’39”40 e 868,90 p

100 sl
M25 Anna Nieddu (Swim Sassari) – 1’01”40 e 915,64 p
M35 William Careddu (Olbia Nuoto) – 52”55 e 969,74 p

50 ra
M50 Carla De Gioannis (RN Acquatica Nuoro) – 37”16 e 966,63 p
M30 Antonio Pipia (NC Cagliari) – 30”61 e 916,37 p

200 mx
M45 Elisabetta Follese (Esperia) – 2’44”27 e 905,46 p
M25 Riccardo Marongiu (Esperia) – 2’06”56 e 970,13 p RI

100 fa
M45 Sabrina Spiga (Atlantide) – 1’18”77 e 840,55 p
M40 Alessandro Palla (Tennis Club Su Planu) – 1’05”80 e 853,80 p

50 do
M50 Maddalena Migliaccio (NC Cagliari) – 36”20 e 906,08 p
M30 Matteo Ortu (Esperia) 28”89 e 883,35 p

Staffetta 4×50 sl
f M100-119 RN Cagliari (Stara F.-Stara G.-Piras-Coa) – 2’05”16 e 894,06 p
m M120-159 Esperia (Marongiu-Picciau-Ortu-Giuntelli) – 1’41”58 e 934,34

RISULTATI completi

(foto copertina: Facebook 3° Memorial Max Zuin)

About The Author

Enrico Lippi

Di mestiere giornalista, copywriter e consulente in comunicazione. Per passione nuotatore master (naturalmente), sportivo e salutista.

Ultimi Tweet

?>