Select Page

Nuoto Master, la GP Modugno conferma a Putignano il 1° posto di metà Campionati

di Enrico Lippi

Si sono chiusi domenica 28 febbraio a Putignano i Campionati regionali Puglia 2016, dopo le prime due giornate di gare (a Bitonto e a Calimera, QUI il nostro report) e la terza in programma domenica 21 febbraio a Modugno.

La migliore prestazione assoluta dei Campionati regionali è stata quella nei 1500 stile libero della detentrice del record italiano M25, Mariapia Longobardi (CUS Bari), che domenica 21 febbraio nuota la distanza in 18’06″57, un tempo di nove secondi superiore al suo primato, ma che vale comunque 957,90 punti.
Tra gli uomini il miglior tabellare della manifestazione è firmato dall’M25 Luca Piccinno (Fimco Sport), che nei 400 misti vince in 4’42″40 (947,73 pti), superando così i punteggi ottenuti da altre atleti maschi nelle due precedenti prove.

A conquistare il primo posto nella classifica assoluta delle società, con 138.316,95 punti, è la GP Modugno, già in testa dopo le prime due prove, che ha confermato quanto già fatto nelle stagioni passate e che è riuscita a tenere a debita distanza l’Adriatika Nuoto (124.160,24 pti), terza a metà campionati e quarta classificata ai Regionali 2015; completa la rimonta per il podio il CUS Bari (105.980,36 pti), che nel medagliere finale figura al secondo posto per numero di ori conquistati e che scende di una posizione rispetto all’edizione dello scorso anno.

Vediamo di seguito il dettaglio delle migliori prestazioni.

50 ra
La M30 Martina Fariello (GP Modugno) è la più veloce tra le donne grazie al suo crono di 38″59 (841,41 pti), mentre al tabellare la spunta la M50 Annamaria Carano (Sottosopra – Brindisi), che conquista il titolo regionale di categoria in 40″36 (889,99 pti).
L’atelta M25 della Adriatika Nuoto Domenico Lobascio si aggiudica la batteria dei più veloci chiudendo in 30″26 (918,37 pti), precedendo il vincitore del titolo M30 Dario Giannone (CUS Bari), che ferma il cronometro a 31″68 (885,42 pti); il titolo M45 va a Tommaso Dilonardo (Aquatika) con un discreto 33″76 (884,18 pti).

50 fa
Tra le donne la M25 Rita Serafino (CUS Bari) fa segnare miglior crono e tabellare (32″95 e 835,81 pti).
In campo maschile, l’M30 Alessio Casalino (Adriatika Nuoto) precede con 27″58 (883,97 pti) il vincitore del titolo M25 Alessandro Sardelli (CUS Bari), che nuota in 28″05 (854,55 pti), mentre l’oro M35 va a Nicola De Tullio (GP Modugno) grazie al suo tempo di 28″58 (859,34 pti).

1500 sl
Come ricordato in premessa, la M25 Mariapia Longobardi (CUS Bari) sigla la migliore prestazione assoluta dei Campionati regionali Puglia: con 18’06″57 (957,90 pti) è di gran lunga più veloce degli uomini scesi in acqua. Buona gara anche per la M45 Raffaella Perrotta (Aquatika), che conclude la gara in 21’15″53 (872,80 pti).
Tra i titoli regionali assegnati agli uomini segnaliamo il miglior tabellare dell’M55 Andrea Misceo (Aquatika), da 21’28″14 (840,78 pti).

400 mx
Miglior crono e tabellare femminile per la M30 Paola Patera (Adriatika Nuoto) con 5’36″72 e 888,75 punti.
Se l’oro M25 va a Luca Piccinno (Fimco Sport) con 4’42″40 e 947,73 punti, alle sue spalle troviamo l’argento di categoria, Junioralberto Dolla (Adriatika Nuoto), che chiude in 5’10″09 (863,10 pti).

200 fa
Tra le donne la M25 Valentina Rosati (CUS Bari) fa segnare miglior crono e tabellare col tempo di 2’58″70 (792,89 pti).
L’M30 Stefano Folle (Icos Sporting Club) conquista il titolo regionale con una bella prova da 2’13″10 (927,95 pti), superando il vincitore dell’oro M25 Francesco Guglielmi (Airon Club Bio-Sport), secondo crono della prova con 2’18″75 (877,84 pti). Il titolo M35 è di Nicola De Tullio (GP Modugno) grazie al suo 2’25″92 (855,81 pti).

200 do
Mariapia Longobardi fa doppietta di giornata vincendo un altro oro M25 in 2’31″63 (906,42 pti) davanti a Laura La Selva (Airon Club Bio-Sport), il cui argento vale 2’42″43 (846,15 pti).
Tra gli uomini in gara per l’M40 Giuseppe Giordano (Nuova Pianeta Benessere) arriva miglior crono e tabellare con 2’30″52 (848,86 pti).

Staffette 4×50 mx
Nell’ultima gara in programma domenica 21 febbraio la formazione femminile M120-159 della Adriatika Nuoto fa segnare la migliore prestazione della prova: Mastandrea-Patera-De Pandis-Megozzi vincono in 2’22″49 (863,92 pti).
Il titolo regionale maschile M100-119 viene invece assegnato al CUS Bari, con Sardelli-Pansini-Bisceglia-Parisi primi alle piastre in 1’57″03 e 893,70 punti.

100 mx
La mattina di domenica 28 febbraio si apre con il primo posto in campo femminile, con 1’15″46 (851,84 pti) della M25 Elena Gerardi (Icos Sporting Club).
Tra gli uomini l’M25 Luigi Ludovico Pulimeno (Fimco Sport) è autore del miglior crono e tabellare (1’04″80 e 858,95 pti), mentre il titolo va all’M45 Carlo Mario Galati (Hydropolis Nuoto), che chiude in 1’10″79 (851,25 pti).

400 sl
Tra le donne miglior crono e tabellare per la M25 Graziana Zaccaria (Otrè – Noci) 5’27″04 (805,34 pti).
L’M25 Oronzo La Gioia (GP Modugno) vince il titolo di categoria in 4’25″83 (893,88 pti) davanti al compagno di squadra Vincenzo Mazzilli, argento in 4’30″62 (878,06 pti). Discreta prova per l’M55 Emanuele Bux (CUS Bari), che si aggiudica l’oro di categoria in 5’11″32 (869,30 pti).

50 sl
Nessun atleta riesce a superare i 900 punti: alla M35 Maria Pia Argentieri (New Olimpic) bastano 31″19 (841,30 pti) per vincere il titolo di categoria, mentre fa meglio di lei, in termini tabellari, Iolanda Bussola (New Olimpic), oro M40 in 31″46 (850,92 pti).
Nell’ultima batteria il più veloce è l’M25 Luigi Ludovico Pulimeno, che vince il titolo in 25″04 (889,38 pti), davanti all’oro M30 Andrea Perulli (Icos Sporting Club), autore di una prova da 25″68 (873,05 pti). Il titolo M40 va a Luca Guadalupi (Sottosopra – Brindisi), primo nella sua categoria con 26″39 (888,22 pti).

Staffette 4×50 sl
Nella prima delle due staffette che hanno chiuso il programma di questi Campionati regionali, tra le donne vincono l’oro M120-159 le atlete della GP Modugno Abbatantuono-Di Bari-De Candia-Virgilio, prime alle piastre in 2’05″58 (884,22 pti) davanti alla formazione M100-119 della XSporting (Di Santo-D’alfonso-Barile-Calabrese), oro in 2’05″78 (889,65 pti).
Tra gli uomini, se nella lotta per il titolo M100-119 la spunta il CUS Bari con Sardelli-Verrocchi-Favia-Parisi (1’44″27 e 898,24), che riesce a mettersi alle spalle di un soffio gli staffettisti della Fimco Sport Piccinno-Colletta-Rizzo-Pulimeno, argento in 1’44″56 (895,75 pti), il miglior tabellare è della Adriatika Nuoto (Casalino-Verri-Minosi-Dolla), che conquista l’oro M120-159 in 1’45″08 (903,22 pti). Buona prova da 1’48″78 (891,62 pti) per i vincitori nella categoria M160-199, la Muovi Lecce (Napolitano-Cacciapaglia-Parlangeli-Russo).

Mistaffetta 4×50 sl
Nell’ultima gara in programma prima alle piastre è la formazione M100-119 dell’Icos Sporting Club (Gerardi-Perulli-Donnaloia-Lacialamella): con 1’54″31 (894,06 pti) supera i coetanei della GP Modugno (Oro-Virgilio-Di Bari-La Gioia), argento in 1’54″66 (891,33 pti). Secondo tabellare della prova (1’54″14 e 892,85 pti) per gli atleti della Muovi Lecce Napolitano-Lariccia-Pati-Carrozzo, in gara nella categoria M120-159.

RISULTATI completi

Foto: Miky Altamura by FB

About The Author

Enrico Lippi

Di mestiere giornalista, copywriter e consulente in comunicazione. Per passione nuotatore master (naturalmente), sportivo e salutista.

?>