Select Page

Nuoto Master, Nuotopiù si aggiudica il 22° Trofeo Città di Firenze

di Enrico Lippi

Il pomeriggio di sabato 12 marzo e la mattina successiva la Piscina comunale “Renato Dani” di Firenze, ai nuotatori toscani nota anche come “San Marcellino”, ha ospitato il 22° Trofeo di Città di Firenze: la manifestazione, organizzata dalla Firenze Nuota Extremo, ha visto la partecipazione di 505 atleti provenienti da varie regioni. Il fatto che, a causa del mancato rinnovo del certificato di omologazione dell’impianto non potessero essere convalidati i tempi al di sotto di primati italiani o internazionali – problema comunicato dal gestore agli incolpevoli organizzatori solo una settimana prima dello svolgimento del trofeo – non ha quindi scoraggiato la buona affluenza né i risultati di grande spessore. Chi ha preso parte all’evento può quindi portare con sé solo bei ricordi di un trofeo in cui si è respirato il vero spirito Master.

Nel corso di domenica mattina la società Firenze Nuota Extremo ha inoltre voluto rendere omaggio ad Alba Buti, una delle sue nuotatrici “simbolo” scomparsa nell’ottobre 2015 all’età di 95 anni, a cui è stato intitolato un premio speciale per la migliore prestazione femminile nei 100 dorso. A onorare nel migliore dei modi la memoria dell’atleta fiorentina è stata la M50 Silvia Parocchi (Molinella Nuoto), che in questa prova ha addirittura nuotato al di sotto del proprio limite italiano ed europeo con lo straordinario crono di 1’08”95 (1024,22 pti), che è stata anche la migliore prestazione assoluta della manifestazione.
Tra i riscontri cronometrici al di sotto degli attuali limiti italiani, anche quelli di Tullia Givanni (Nuotatori Genovesi) nei 50 farfalla M55 (33”77), di Marco Bravi (Firenze Nuota Extremo) nei 100 stile libero M60 (1’01”75), e dell’autore della migliore prestazione maschile, l’M80 Osvaldo Menotti Bertuccelli (Versilianuoto) che nei 50 rana ha nuotato un incredibile 44”91 (985,08 pti), secondo miglior tabellare maschile assoluto della manifestazione, inferiore persino al suo primato italiano di 45”47. Il migliore tabellare tra gli uomini è stato quello dell’M40 Samuele Pampana (Nuotopiù Academy), che nei 200 stile libero ha dimostrato di non essere troppo distante dai tempi di Alberto Montini, chiudendovi poco più di un secondo sopra in 1’55”93, con un tabellare da 990,60 punti.

La classifica a squadre ha premiato, dopo una revisione della graduatoria annunciata inizialmente, causata da un errore materiale nell’impostazione dei criteri per la sua compilazione (erano infatti validi i migliori 6 punteggi tabellari in classifica, maschili e femminili, per ogni categoria e gara), la Nuotopiù Academy con 45.423,10, mentre il secondo posto è stato assegnato agli Amici del Nuoto Firenze (40.715,26 pti), che hanno preceduto il Csi Nuoto Prato (38313,58 pti). Quarto posto per i Nuotatori Genovesi (29.776,41 pti) e quinto per il Dlf Nuoto Livorno (23.256,97 pti).

Di seguito riportiamo in dettaglio i risultati della manifestazione.

100 ra
Lucia Bussotti, M35 degli Amici del Nuoto Firenze, fa segnare il miglior tempo tra le donne, nuotando in 1’17”84 (926,77 pti), precedendo Laura Molinari (Dlf Nuoto Livorno), miglior tabellare della prova e prima della categoria M45 in 1’18”68 (957,93 pti) davanti ad Alessandra Bertacche (Artiglio Nuoto Viareggio), argento in 1’23”64 (901,12 pti). Tra le M40 vince Irene Piancastelli (Nuotopiù Academy) in 1’21”17 (900,33 pti); ottimo riscontro anche per la M55 Tullia Givanni, che chiude in 1’30”41 (936,07 pti).
Il miglior tempo al maschile è dell’M25 Matteo Ghilardi (Nuotopiù Academy), che vince l’ultima batteria in 1’06”45 (921,44 pti) precedendo all’arrivo Niccolò Salvagnini, M35 del Csi Nuoto Prato (1’09”49 e 901,71 pti) e Marco Campitelli (Teramo Nuoto), primo tra gli M30 in 1’10”08 (877,85 pti). L’autore del miglior tabellare è però Marco Mattia Conti (CC Lauria), oro M50 in 1’12”28 (956,56 pti) davanti a Mario Fattorini (CN Montecatini), ottimo secondo in 1’16”03 (909,38 pti). Ottimi tabellari anche per Raffaele Lococciolo, oro M40 in 1’10”55 (901,77 pti) e per Damiano Bolognesi (Dimensione Nuoto Pontedera), primo tra gli M45 col tempo di 1’12”42 (898,09 pti).

50 do
Tra le donne si distinguono Sara Cracco (Arca), oro M35 in 32”65 (916,39 pti) e Stefania Valdrighi (Artiglio Nuoto Viareggio), prima tra le M40 in 33”67 (907,34 pti); discreto anche il tabellare di Laura Palasciano, M45 del Circolo Canottieri Aniene, che si aggiudica il primo posto di categoria in 34”91 (891,44 pti).
Tra gli uomini miglior tempo a pari merito per Federico Gallorini (Chimera Nuoto), che in penultima batteria nuota in 28”61 (876,27 pti), stesso tempo al centesimo fatto segnare dall’M40 Samuele Pampana nell’ultima batteria, naturalmente con molti più punti (935,34) che valgono il miglior tabellare della prova. Secondo miglior punteggio per Andrea Pantalei (Larus Nuoto), che vince tra gli M45 in 31”16 (879,01 pti).

100 mx
Melissa Tei, M25 del Team Acqua Sport, si aggiudica l’ultima batteria in 1’10”10 (916,98 pti) davanti alla M35 Sara Cracco (1’11”45 e 924,70 pti) e alla M40 Irene Piancastelli (1’12”51 e 922,22 pti); argento M25 per Giulia Fucini (Chimera Nuoto) con 1’12”88 (882,00 pti). Bel podio tra le M45 con Alessandra Bertacche che precede con 1’15”26 (908,98 pti) Laura Palasciano (1’15”59 e 905,01 pti) e Laura Molinari (1’16”61 e 892,96 pti).
Alto anche tra gli uomini con l’M25 Simone Redini (Dimensione Nuoto Pontedera) che fa segnare il miglior tempo con 1’00”20 (924,58 pti) precedendo all’arrivo Raffaele Lococciolo, primo tra gli M40 in 1’01”77 e autore del miglior tabellare (950,14 pti) e Lorenzo Giovannini, M30 della Nuotopiù Academy (1’01”83 e 905,71 pti) alle cui spalle nella classifica di categoria troviamo Simone Corbò (01 Zerouno) col tempo di 1’03”14 (886,92 pti).

200 sl
La M30 Sara Papini (Firenze Nuota Extremo) si aggiudica l’ultima batteria delle donne chiudendo nettamente prima alle piastre con miglior crono e tabellare femminile 2’15”56 (927,34 pti); secondo miglior tempo per Martina Valacchi, M25 della Virtus Buonconvento (2’33”19 e 813,37 pti).
Tra gli uomini è Samuele Pampana ad aggiudicarsi l’ultima batteria del sabato pomeriggio chiudendo in 1’55”93 (990,60 pti) davanti ad Alessio Morellato, M35 della Nuotopiù Academy, che fa anche segnare il secondo miglior tabellare (2’01”34 e 932,67 pti). Ottimo tabellare anche per Marco Casati, M45 della Firenze Nuota Extremo, oro di categoria in 2’08”39 (908,48 pti); buona prova anche per l’M50 Mario Fattorini (2’15”24 e 889,83 pti).

50 ra
Nella prima gara di domenica mattina la M25 Melissa Tei è senza rivali e chiude nettamente prima con miglior crono e tabellare (34”96 e 923,34 pti), precedendo Antonella De Lisio, M40 della H Sport – Prato, che si aggiudica l’oro di categoria in 37”26 (904,99 pti).
Come già ricordato in premessa, tra gli uomini Osvaldo Menotti Bertuccelli fa registrare una incredibile prestazione da 44”91 e 985,08 punti. L’ultima batteria, molto tirata, premia l’M25 Dario Sonetto (01 Zerouno), che con 31”40 precede all’arrivo l’argento di categoria Luca Salutelli (Team Acqua Sport), che fa segnare il secondo miglior crono della prova con 31”95 (869,80 pti), stesso tempo al centesimo di Nicola Di Giusto, vincitore tra gli M40 (905,79 pti) davanti a Massimiliano Sarti (H Sport – Prato), secondo in 32”31 (895,70 pti). Lorenzo Reami (CN Bastia) si aggiudica l’oro M45 col secondo miglior tabellare maschile (32”85 e 908,68 pti), Idalgo Baldi (Chimera Nuoto) quello M35 con 32”36 (888,44 pti) e Gino Alessandri (Nuotopiù Academy) chiude in vetta agli M55 con 35”79 (896,90 pti).

100 do
Oltre alla straordinaria prestazione di Silvia Parocchi da 1’08”95 e 1024,22 punti, buona prova per Lucia Bussotti, prima con 1’11”19 (899,85 pti) nella classifica M35 dove precede Sara Alfonsi (CC Aniene), argento in 1’13”31 (873,82 pti), e per Stefania Valdrighi, oro M40 in 1’14”09 (892,16 pti).
Luca Vigneri, M45 del Genova Nuoto, si impone tra gli uomini con miglior crono e tabellare (1’03”07 e 936,10 pti), precedendo all’arrivo Niccolò Ceseri, M25 degli Amici del Nuoto Firenze (1’03”31 e 869,69 pti), autore del secondo miglior tabellare maschile.

50 fa
Nella gara in cui Tullia Givanni chiude con un tempo mai nuotato da una M55 in Italia (33”77), la M30 Sara Papini chiude prima in ultima batteria con un ottimo 29”66 (904,66 pti), precedendo all’arrivo l’argento di categoria Serena Mazzoni (01 Zerouno), che fa segnare 31”26 (892,51 pti), e Silvia Parocchi, oro M50 e miglior tabellare della prova con 31”56 (972,43 pti).
Tra gli uomini il miglior crono di 27”57 (869,42 pti) è di Lorenzo Ippoliti (H Sport – Prato), che precede all’arrivo Simone Bortolotti (Csi Nuoto Prato), argento di categoria in 28”05 (854,55 pti). Il miglior tabellare è ancora una volta quello dell’M80 Osvaldo Menotti Bertuccelli, che chiude in 45”64 (883,65 pti).

100 sl
Nell’ultima batteria femminile, dove chiude nettamente prima, Francesca Travaglini (DDS) nuota in 59”78 (985,61 pti), a soli 13 centesimi dal proprio recente record italiano. Tra le M25 vince Jessica Michelon (Genova Nuoto), seconda all’arrivo in 1’03”70 (882,57 pti).
Simone Bortolotti vince tra gli M25 col tempo di 55”25 (893,03 pti), facendo meglio di Simone Petreni (Firenze Nuota Extremo), che tra gli M30 vince l’oro in 55”70 (893,72 pti) davanti al compagno di squadra Simone Ciulli (55”77 e 892,59 pti). Michele Ricci, M35 del Versilianuoto, si aggiudica il primo posto tra gli M35, chiudendo in 56”71 (898,61 pti). Se il migliore tabellare tra gli uomini è quello dell’M60 Marco Bravi, che come ricordato in premessa nuota in 1’01”75 (951,09 pti), si distinguono anche l’M45 Marco Casati, oro in 58”30 (909,26 pti) davanti a Lorenzo Reami (58”89 e 900,15 pti).

400 mx
Nella gara conclusiva della manifestazione tra le donne il miglior crono e tabellare (5’39”32 e 903,69 pti) sono quelli di Chiara Benvenuti (Firenze Nuota Extremo), mentre il secondo miglior tempo è di Giulia Fucini (Chimera Nuoto), prima tra le M25 con 5’57”08 (834,32 pti).
Livello più alto tra gli uomini con Lorenzo Giovannini a farla da padrone nell’ultima batteria, che si aggiudica insieme all’oro M30 in 4’43”60 (948,03 pti) davanti all’M35 Daniele Fontanelli (Centro Nuoto Bastia), che chiude in 5’06”89 (899,61 pti). Terzo crono e secondo miglior tabellare per Luca Vigneri, primo tra gli M45 col tempo di 5’10”17 (916,92 pti), con cui precede nella classifica di categoria Luigi Cuorvo (Pol. Amatori Prato), argento in 5’20”23 (888,11 pti). Buona prova anche per il primo tra gli M55 Fabio Casati (H Sport – Prato), che chiude in 5’45”95 (897,67 pti)

RISULTATI completi

About The Author

Enrico Lippi

Di mestiere giornalista, copywriter e consulente in comunicazione. Per passione nuotatore master (naturalmente), sportivo e salutista.

Ultimi Tweet

?>