Select Page

Nuoto Master, scelto da MasterSwim: 7° Trofeo master nuoto Vicenza

Il Palazzetto del nuoto di Vicenza (25 mt, 10 corsie) ha ospitato il 7° Trofeo master nuoto Vicenza nel week end del 15 e 16 novembre.
A oggi la manifestazione organizzata dalla Nuoto Vicenza libertas è quella che ha visto scendere in acqua il maggior numero di atleti, ben 1011, in rappresentanza di 82 società. Il costante incremento in termini di partecipazione ha indotto l’organizzazione ha proporre lo svolgimento del trofeo su due giornate al fine di offrire un programma gare decisamente ricco.

Questo il commento del Responsabile dell’organizzazione Armando Merluzzi: “E’ andato tutto bene e l’ampliamento della manifestazione si è confermato una scelta vincente per garantire a tutti la migliore accoglienza. Come ogni anno la gara è stata organizzata interamente dai Master della società e da uno stuolo di amici volontari che in sette anni hanno fatto diventare questo uno degli appuntamenti più importanti in Italia nel settore Nuoto Master”.
ProsegueQuello che ogni anno mi colpisce è l’entusiasmo con cui decine di miei amici master hanno dedicato per mesi energie fino al rush finale in cui al posto degli allenamenti di rifinitura hanno svuotato un impianto e lo hanno preparato in poche ore per l’evento. La notte prima mille pensieri: ‘a cosa non abbiamo pensato?’ Ma ognuno aveva fatto come sempre tutto e alla fine anche gli imprevisti, una connessione che non funziona, un problema tecnico si superano di slancio. Il giorno dopo rimane il rammarico di essersi perso delle gare eccezzionali, di non aver salutato tutti con il tempo che ognuno merita, ma rimane la soddisfazione di contribuire a questo Circuito così bello ed entusiasta”.

La classifica finale di società è monopolizzata dalle società padovane: vince la 2001 Padova (63.365,91 pti) davanti alla Padovanuoto (59.680,56 pti) e alla Nuotatori padovani (50.234,87 pti).

Due i record italiani nuotati entrambi da Roberto Brunori (CC Aniene) categoria M50 nei 100 sl e 200 sl rispettivamente in 56.06 e 2.03.04 (prec. Franceschi 56.10 e Brunori 2.03.97).
Le migliori prestazioni della manifestazione arrivano invece grazie alla rana sprint di Monica Corò (34.95 – 1034.91 pti) e Fabio Pianca Spinadin (29.99 – 998.00 pti).

Premio speciale “Nuoto Vicenza …con Fabio” (un week end con destinazione a scelta) è andato a Stefano Mazzer M40 della Ranazzurra Conegliano. Come scelta della famiglia è stato premiato quello che tra gli atleti si avvicina di piu al punteggio di Fabio dei 200 sl (2’13”82 M25 ovvero 823.64 punti).

Ma vediamo in dettaglio le gare.

200 do
Il miglior tempo femminile è di Chiara Pitoni (GP nuoto Mira) prima M25 in 2.39.23, ma il vero spettacolo arriva dagli uomini con la sfida tutta M35 con nomi altisonanti del nuoto: la spunta Maurizio Tersar (Master AICS Brescia) con 2.10.15 (961.04 pti) sul compagno di squadra Nicolò Dell’Andrea in 2.11.21 (953.28 pti), poco distante chiude il podio Alessandro Famà (RN UOEI Candido Cabbia) in 2.16.75.

50 ra
Oltre alla miglior prestazione di Monica Corò oro M50 in 34.95, segnaliamo il 36.48 di Marta Tosin (Centro nuoto Rosà) che vince le M25.
Fra gli uomini abbatte il muro dei 30 secondi solo e Fabio Pianca Spinadin primo M45 in 29.99, nella stessa categoria Giovanni Pivato (Centro nuoto Stra) è secondo in 33.25; buon crono anche per l’M35 Marco Volpe (RN UOEI Candida Cabbia) che vince in 31.53.

200 fa
Unica temeraria a disputare la gara è l’M40 Silvia Canazza (Amatori nuoto Casale di Scodosia) che nuota un buon 2.48.18. In campo maschile due le prestazioni di rilievo: Simone Drusian (Parco Livenza) è il più veloce M25 in 2.10.49 (933.40 pti) e Michele Modolo (Montenuoto) si aggiudica gli M30 in 2.14.52 (919.12 pti).

100 mx
La più veloce è l’M25 Giulia Cecchinello (Acquambiente) con 1.08.92 (936.30 pti), ma il miglior punteggio arriva dall’ex-nazionale Ilaria Tocchini (Nuotopiù academy) che vince le M45 in 1.11.70 (954.81 pti) seguita dalla M50 Monica Corò prima in 1.15.53 (945.98 pti). Buoni riscontri per le M35 Silvia Rachela (Nuotopiù academy) oro in 1.11.85 e Sara Cracco (ARCA) argento in 1.12.48.
Pioggia di prestazioni al maschile: il migliore è Giovanni Franceschi (Nuotopiù acdemy) che domina gli M50 in 1.03.09 (985.26 pti), segue Fabio Pianca Spinadin oro M45 in 1.02.37 (967.77 pti), nella stessa categoria è argento Alessandro Pinto (Padovanuoto) con 1.06.97. Il miglior crono è nuotato dall’M25 Andrea Michelin (Nottoli nuoto) con 58.39 (954.27 pti), anche Andrea Maniero (MAster AICS Brescia) scende sotto il minuto vincendo gli M30 in 59.15 (955.71 pti). Raffaele Lococciolo (Nuotopiù academy) non ha rivali fra gli M40 che vince in 1.01.98, così come Andrea Florit (Padovanuoto) negli M55 nuotati in 1.09.24.

50 fa
Ilaria Tocchini è ancora la miglior performer con 30.99 (952.24 pti) vince le M45, mentre fra i maschi è Andrea Michelin M25 con 25.72, bene anche Marco Lotti (Padovanuoto) oro M50 in 29.43.

400 mx
Si chiude la prima sessione di gare con il 5.42.28 di Sara Cracco M35 e i notevoli crono della coppia M30 Andrea Maniero e Michele Modolo che nuotano rispettivamente in 4.44.70 e 4.56.31.

800 sl
Sessione “notturna” per questa gara che non è assolutamente avara di risultati, i più veloci sono: Martina Benetton (Natatorium Treviso) che vince le M25 in 9.38.48 (945.17 pti) e Alessio Morellato M30 (Montenuoto) con 8.48.19 (958.52 pti), poco distaccato il fondista ex-nazionale Samuele Pampana (Nuotopiù academy) che con 8.49.06 segna la miglior prestazione tabellare con 962.52 punti.
In evidenza Luciano Cammelli (Nuotatori Padovani) M70 con 12.04.19 (942.38 pti) e Gaetano Delli Guanti (Natatorium Treviso) M50 primo in 9.47.03; ottimi secondi Denis Bolzonello (Montenuoto) M30 in 9.18.32 e Alessandro Famà M35 in 9.21.82.

400 sl
Si riparte la domenica mattina con il 5.06.38 di Giulia Bosisio (Gymnasium Spilimbergo) miglior tempo femminile e oro M25; fra gli uomini sempre sugli scudi la coppia M30 del Montenuoto Alessio Morellato e Denis Bolzonello che nuotano rispettivamente un 4.16.14 e 4.24.68.

100 ra
Gara spenta in campo femminile, arriva il lampo da Giovanni Franceschi M50 che con 1.10.93 (975.19 pti) sfiora di 3 decimi il priamto italiano detenuto da Florit, bene negli M35 anche Niccolò Salvagnini (CSI nuoto Prato) oro in 1.09.71.

50 do
La più veloce è l’M35 Silvia Rachela che vince in 32.06 seguita da Francesca Sacchetto (Leosport) in 33.32, fra gli uomini nuovamente protagonista Simone Drusian oro M25 in 27.19.

200 sl
Bella lotto per il podio M25 con Martina Guareschi (Master AICS Brescia) che con 2.14.43 la spunta per poco su Michela Pietribiasi (Schio nuoto) seconda in 2.14.70.
Oltre al già citato primato italiano M50 di Roberto Brunori con 2.03.04 (986.35 pti), il miglior tempo è di Gianluca Ermeti (2001 Padova) che vince gli M30 in 1.59.55, secondo nella categoria Simone Bonistalli (Gymnasium spilimbergo) con 2.03.28. Vince gli M35 Samuele Pampana con 1.59.94 (943.56 pti), poco distante Manuel Zugno (Padovanuoto) in 2.00.84; in evidenza fra gli M40 Marco Tosca (Team sport Isola) con 2.05.17.

100 fa
Bissa l’oro dei misti Giulia Cecchinello vincendo le M25 in 1.07.22, bene fra le M35 anche Florentina Ciocilteu (Master AICS Brescia) oro con 1.11.09.
Fra gli uomini il più veloce è Rudy Lazzaro (Riviera nuoto) che vince gli M25 davanti a Marco Sacilotto (Gymnasium Spilimbergo) in 59.24, buoni i crono di Omar Ferrotti (Riviera nuoto) primo M30 in 59.08 e Marco Borriello (Master AICS Brescia) oro M50 con 1.05.56.

100 sl
Ritroviamo Martina Guareschi al comando fra le donne e vincente nelle M25 con 1.01.41; mentre fra gli uomini il miglior performer è Roberto Brunori con il secondo primato italiano M50 di 56.06 (977.35 pti). I più veloci sono gli M25 dello Sporting club Noale: Mattia Lincetto con 52.04 (952.92 pti) e Andrea Pastrello con 52.76, negli M30 Simone Bonistalli tocca la piastra in 54.29 poco davanti a Omar Ferrotti che chiude in 55.27. Non da meno la categoria M35 con Simone Zulian (Centro nuoto Rosà) che vince in 53.83 davanti a Manuel Zugno con 55.71; segnaliamo inoltre l’oro M45 di Emanuele Masetto (Riviera nuoto) in 59.06, l’argento M50 di Riccardo Tarricone (Master AICS Brescia) in 59.42 e il crono di Edoardo Cecchinato (Nuotatori veneziani) oro M70 in 1.07.20.

200 mx
Nonostante i pochi partecipanti alla gara si registrano prestazioni di qualità: Florentina Ciocilteu oro M35 con 2.36.94 è la donna più veloce, mentre al maschile il 2.17.44 di Raffaele Lococciolo vale il primo posto fra gli M40; bene anche Lorenzo Decchino (Schio nuoto) oro M35 in 2.19.87.

100 do
La più veloce a “pancia in su” è ancora Chiara Pitoni che vince le M25 in 1.12.23, al maschile è Enrico Girello (Riviera nuoto) oro M30 in 1.02.66 superato in punteggio solo dall’M35 Adriano Della Pietà (GP nuoto Mira) con 1.03.28 e 904.24 punti.

200 ra
Rana poco “attiva” al femminile, ma ravvivata dagli M25 maschi con la vittoria in 2.26.28 di Andrea Pastrello e l’argento di Marco Sacilotto in 2.28.43.

50 sl
Nell’ultima gara in programma, in risalto il 28.26 con cui Michela Pietribiasi vince le M25, ma è l’ultima batteria con tutti i 10 alteti sotto i 26″ a dare spettacolo: tocca davanti a tutti Mattia Lincetto M25 con 24.34, secondo nella sua categoria Pierluigi Camporese (Riviera nuoto) in 24.95. Negli M30 vince Gianluca Ermeti con 24.76, vittoria risicata per un centesimo negli M50 di Riccardo Tarricone in 26.87 su Marco Borriello con 26.88; bene Edoardo Cecchinato oro M65 in 30.15.

Segnaliamo inoltre le ottime prestazioni della Nuotopiù academy nella MiStaffetta 4×50 mx 160-199 con 1.58.87 mentre nella MiStaffetta 4×50 sl  100-119 Sporting club Noale 1.48.40 e 120-159 Città sport Vicenza 1.49.55.

About The Author

Responsabile sezione Master, istruttore di nuoto, ex-ago di nuoto e salvamento, “Ing-mamma-atleta” Master

Ultimi Tweet

?>