Select Page

Pallanuoto, Campionati Europei un grande settebello manca la finale, Ungheria 8 Italia 7

Un immenso settebello si arrende ai padroni di casa e campioni del mondo dell’Ungheria che accedono alla finale, per gli azzurri rimane l’obiettivo del terzo posto contro il Montenegro. La finale sarà Ungheria Serbia.

La Partita

Gli azzurri partono da sfavoriti contro la corazzata Ungherese, ma si dimostrano giganteschi giocando ad altissimo livello. Non si può dire nulla ad una squadra così giovane che esce a testa alta e tra gli applausi dalla vasca di Budapest olimpo della pallanuoto mondiale. I magiari sono riusciti a domare una grande italia solo a 56″ dalla fine grazie ad una prodezza dei suoi innumerevoli fenomeni, Denes Varga, che trova una traiettoria a dir poco impossibile battendo così Tempesti e regalando alla sua squadra una meritata finale.

I magiari partono subito forte portandosi su +2 dagli azzurri che fino a quel momento sembravano un pò contratti e smarriti al punto che il Ct. Campagna urla il silenzio ai suoi perchè parlavano troppo tra di loro. Dopo quel grido si è rivisto il settebello che conosciamo, un gran destro da fuori di Giorgetti accorcia le distanze e prepara l’aggancio avvenuto in superiorità numerica a favore degli azzurri. Ora la partita era in parità e gli spettri dei rigori si avvicinavano, ed invece Denes Varga ci condanna alla sfida per il bronzo contro il Montenegro.

Nuovamente Italia vs Ungheria

Oggi è nuovamente Italia Ungheria, ma questa volta in versione femminile. Le ragazze di Conti si giocano il bronzo contro l’Ungheria e devono cancellare i brutti ricordi della pazza semifinale con l’Olanda, persa per un’ingenuità della Frassinetti che  non si accroge di avere tre falli gravi a carico e quindi fuori dalla partita, e rientra in capo causando il rigore dell’8-8. Poi, la lotteria dei rigori condanna le azzurre al finale di consolazione per il bronzo.

About The Author

?>