Dominate The Water: Passione per il Mare, Difesa dell’Ambiente

Dominate the Water è un circuito di gare di nuoto in acque libere ideato e promosso dal campione olimpico Gregorio Paltrinieri per l’amore dello sport e la tutela del mare:

«Il nuoto in acque libere è uno sport stupendo a tu per tu con la natura. In Italia ci sono alcune delle spiagge più belle del mondo, vanno tutelate e non ho paura d’espormi».

Da Lignano Sabbiadoro a Positano, passando per Taranto e Stintino: 4 tappe, 3 format di gara – la 3km FIN/Open, la staffetta 4x750m e il miglio – per “nuotare a fondo” e sentirsi Green.

​Domino l’acqua perché amo il mare. Domino il mare perché amo la vita.

Gregorio Paltrinieri ha preso le sue passioni – il nuoto, il mare, il fondo, la cura dell’ambiente – e le ha messe tutte insieme per condividerle. Le ha messe dentro una gara perché ama le sfide e vincere.

Dominate the Water è un festival dello sport, un inno al mare, una preghiera per l’ambiente. Un calendario di gare di fondo intorno all’Italia, promuovendo i suoi incantevoli scenari. Luoghi magnifici che devono esser protetti e per questo, per sensibilizzare l’opinione pubblica in merito alla sostenibilità ambientale, ci saranno pacchi gara realizzati dal riciclo della plastica o con materiale di recupero, bicchieri biodegradabili ai rifornimenti, pass e prodotti ecosostenibili, premi e medaglie costruiti in legno, canoe e sup al posto delle barche a motore.

Si “nuota a fondo” per salvare il mare e lo si fa in coro.

Fatti di nuoto Weekly: parliamo di Mondiali? La top 5 del 2021

Mancano due settimane all’inizio della rassegna iridata in vasca corta, la distanza giusta per iniziare a pensarci seriamente. I ricordi di Abu Dhabi 2021 sono ancora freschi nella nostra memoria, pronti per essere richiamati e messi in una top 5. Ecco i cinque...

Ansia e attacchi di panico, lo sport può aiutarci

Il 29 novembre 2008, da fresca campionessa Olimpica, Federica Pellegrini gareggia agli Assoluti di Genova negli 800 stile. La distanza, che non è la sua specialità, gli sta comunque regalando passaggi al di sotto del record italiano quando un improvviso malore la...

Orange Cup di Salvamento, l’Italia vince anche a Eindhoven

Si è disputata sabato 26 e domenica 27 novembre, a Eindhoven, la Orange Cup uno dei primi appuntamenti stagionali del nuoto per salvamento internazionale insieme alla German Cup della scorsa settimana. La manifestazione ha registrato il record di presenze con 610...

FINP Assoluti invernali in corta, 5 record del mondo e 3 europei

La piscina comunale di Fabriano ha ospitato i Campionati Italiani Assoluti invernali in corta di nuoto paralimpico, che si sono disputati sabato 26 e domenica 27 novembre. Oltre 170 atleti, in rappresentanza di 64 società italiane, sono scesi in vasca per questo primo...

Solidarity Games, a Kazan in vasca russi e bielorussi. Kolesnikov WR!

​Riecco i russi! Impossibilitati a gareggiare negli eventi interazionali, Kolesnikov e compagni scendono in acqua in casa, a Kazan, per i Solidarity Games ai quali prendono parte anche i nuotatori bielorussi. Un record mondiale, due europei, diversi nazionali e...

Fatti di nuoto Weekly: Guai, Speranze e Imprese

Sulla strada verso Melbourne, e verso la conclusione di un 2022 strano ma bellissimo, si parla di guai, speranze ed imprese. Come sempre puntuali, come sempre il mercoledì, come sempre "sulle colonne" di Fatti di nuoto Weekly.Golden Goggles I premi del nuoto USA sono,...
Dominate the Water è una gara in acque libere per agonisti, master e professionisti. Si nuota per due giorni con 3 format di gara per ogni età e grado di preparazione: la 3km FIN/Open, la Staffetta 4x750m e il miglio con un Village nei pressi dell’evento, musica in spiaggia e food track. Unendo la bellezza dello sport e la tutela dell’ambiente alla valorizzazione del territorio, la promozione del turismo e lo sviluppo di una nuova e necessaria green economy, prima delle gare verranno pulite le spiagge delle location con il preziosissimo coinvolgimento dei bambini delle scuole. Dopo si farà festa nel rispetto della natura, sostenendo la raccolta differenziata.

L’ideatore e promotore Gregorio Paltrinieri:

Ho scelto il mare per respirare questa libertà e nuotando, ho capito che dobbiamo proteggerlo. Così Dominate the Water nasce da una volontà di salvaguardia dell’ambiente, promuovendo il nuoto in acque libere che in Italia è ancora poco praticato. Per la natura, la sua bellezza e la nostra salute, il pianeta va salvato e da sportivo non ho paura d’espormi. Così non vedo l’ora di ripartire.

​Dominate the Water è infatti nato nel 2021 – varato a Piombino la scorsa estate, con tappa ad Alghero – e prosegue quest’anno a Lignano Sabbiadoro (30/31 luglio), Taranto (10/11 settembre), Asinara e Stintino (17/18 settembre) e Positano (24/25 settembre).

Brand leader di abbigliamento per il nuoto sportivo, Arena è sponsor tecnico di Dominate the Water e «Ne siamo molto orgogliosi, perché condividiamo pienamente il suo messaggio di sostenibilità ambientale e di sensibilizzazione dell’opinione pubblica riguardo alla protezione dell’oceano», afferma il Deputy CEO di Arena, Giuseppe Musciacchio: «Lavoriamo al fianco di Gregorio Paltrinieri da dieci anni e la nostra partnership si basa su una forte comunanza di valori. Sostenere questa sua iniziativa è stata per noi una decisione naturale. La nostra azienda si ritrova in grande sintonia con Dominate the Water anche sui temi del riciclaggio: infatti, Arena ha nella propria offerta sempre più prodotti che sfruttano materie prime riciclate».

Sarà PCUP, la startup ideatrice del bicchiere in silicone non contundente, termoisolante e resistente oltre 2000 lavaggi, a rifornire atleti e spettatori di Dominate the Water.

Il suo CEO Founder, Lorenzo Pisoni: «Mi sono formato in piscina, con l’odore del cloro nei capelli e il segno degli occhialini sul naso. Nuotando ho imparato la disciplina, la determinazione, la cura per il dettaglio e la resilienza che ogni giorno metto in campo nel portare avanti la nostra startup.
PCUP è fiera di partecipare come partner di Dominate the Water, velocizzando le code e semplificando il servizio food & beverage in tutte le tappe dell’evento. Grazie ai nostri bicchieri connessi con tecnologia IoT e all’eccezionale birra de La Orange, i partecipanti agli eventi saranno protagonisti di una pratica di riuso per non sprecare bicchieri usa e getta e per scoprire nuovi modi di interagire con gli altri e con l’organizzazione».

Foto: Fabio Cetti

Comunicato: Ufficio Stampa DAO

Share and Enjoy !

Shares