Il circuito Supermaster è iniziato da poco meno di un mese, ma si sa, una buona parte di noi Master non riesce a vivere alla giornata!

I pianificatori dell’Iron hanno già programmato tutte le tappe per portare a termine le 18 prove, addirittura qualcuno entro la fine del 2016! I più goderecci non vedono l’ora che arrivi la data della trasferta per unire l’utile al dilettevole.
Senza escludere naturalmente chi la programmazione la fa “seria” per raggiungere il top della forma in concomitanza degli appuntamenti importanti della stagione.

Non è importante in quale di queste descrizioni tu ti riconosca, l’appuntamento finale della tua stagione 2016/2017 saranno i Campionati Italiani di Riccione (dal 26/6 al 2/7 le date, in attesa del programma ufficiale) o i Campionati Mondiali di Budapest.

Oggi ci dedichiamo all’appuntamento internazionale, la capitale ungherese, come nella passata stagione in occasione degli Europei, ospiterà i Master successivamente ai Campionati degli Elite che si svolgeranno dal 14 al 30 luglio 2017.

Ed è fresca notizia di ieri, che sarà anche la nuova sede dei Campionati Europei Elite e Master del 2020, le competizioni Master (ad eccezione della pallanuoto) si disputeranno alla fine di maggio a Budapest, mentre il lago Balaton ospiterà le acque libere il 20 e  21 giugno 2020… segnate queste date!

Ma torniamo alle note operative, l’Ungheria fa parte dell’area di Schengen dalla fine del 2007, quindi non saranno necessari visti per l’accesso dei cittadini italiani.

La cerimonia di apertura dei campionati si terrà il 7 agosto mentre quella di chiusura coinciderà con l’ultimo giorno delle competizioni di nuoto il 20 agosto.

Gli spettatori potranno accedere gratuitamente a tutti gli eventi, inoltre per chi non potrà seguire i propri atleti, sarà disponibile sul sito ufficiale i Live streaming delle gare.

Buone notizie anche per i trasporti, oltra al servizio pubblico cittadino, per atleti, tecnici e spettatori saranno disponibili dei bus navetta fra le varie sedi di gara, maggiori dettagli saranno resi noti quando disponibili.

Presenti tutte e cinque le discipline acquatiche che saranno così suddivise:

  • Nuoto: dal 14 al 20 agosto 2017
  • Nuoto in acque libere: dal 10 al 12 agosto 2017
  • Pallanuoto (torneo maschile e femminile), Tuffi e Nuoto sincronizzato dal 7 al 13 agosto.

Le gare in acque libere si terranno nel lago Balaton e saranno suddivise su tre giorni, separando le diverse categorie. I primi a gareggiare saranno i meno giovani fino agli M50 compresi, nel secondo giorno M45 e M40 e a chiudere le catgeorie più basse.

Programma OW – 3 km

giovedì 10/8 M50 ÷ M90 maschi e femmine
venerdì 11/8 M45 – M40 maschi e femmine
sabato 12/8 M35 ÷ M25 maschi e femmine

Caso Cina-doping: innocenti e colpevoli

Un pò di chiarezza nel caso che ha sconvolto il nuoto. Nel quale, spoiler, nessuno ci fa una bella figura.Partiamo dai fatti Un’inchiesta del New York Times e del network tedesco ARD rivela che ventitré nuotatori cinesi sono stati trovati positivi alla trimetazidina...

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: i 100 farfalla

I 100 farfalla sono tra le pochissime specialità Olimpiche introdotte nel programma prima al femminile - Melbourne 1956 - che al maschile a Città del Messico 1968. Come risultato abbiamo 31 campioni olimpici, 14 uomini e 17 donne, distribuiti su 10 Nazioni, con gli...

Madeira 2024 | La Nazionale azzurra per gli Europei di nuoto paralimpico

Dopo le edizioni del 2016 e del 2021 l'isola di Madeira, torna protagonista ospitando la VII edizione dei Campionati Europei Open 2024. Solo una manciata di giorni dividono i 32 azzurri dall' Europeo che si terrà presso il Complexo de Piscinas Olimpicas do Funchal dal...

Fatti di nuoto Weekly: lo Spirito Olimpico

A 100 giorni esatti dai Giochi di Parigi, Fatti di nuoto weekly va alla ricerca dello spirito Olimpico, quell’impalpabile essenza che ci fa sentire sempre più vicini alle due settimane più belle per ogni sportivo che si rispetti. Pronti?Ancora abusi nel nuoto Prima...

Road to Parigi, il Recap dei Campionati Ungheresi: Milak c’è!

Budapest ospita i Campionati Ungheresi, nuotatori in vasca dal 9 al 12 aprile. In acqua ci sono tutti i big magiari, tra cui il latitante più famoso tricolore Kristóf Milák e la neo mamma Katinka Hosszú. Presente anche una piccola delegazione azzurra che si è distinta...

TYR Pro Series 2024, Huske vola a San Antonio. Bene Dressel e Marchand

Finita la stagione collegiale, negli Stati Uniti si inizia a nuotare in vasca lunga, e si inizia a fare sul serio anche in vista degli appuntamenti più importanti della stagione. Per questo la tappa di San Antonio delle TYR Pro Swim Series era molto attesa: vediamo...

Due gli impianti a disposizione per il nuoto: il Dagály Swimming Complex che ospiterà prima i tuffi e l’Alfréd Hajós Complex (Margaret Island) che sarà anche la sede del torneo di pallanuoto.

Il calendario del nuoto si svolgerà su una intera settimana, con la classica apertura degli 800 stile libero e il day 5 (venerdì 18/8) dedicato completamente alle staffette. Unica variazione rispetto al programma di Riccione 2012 lo spostamento dei 50 rana dal day 4 alla sessione di chiusura.

Programma Nuoto

Day 1 – lunedì 14/8
800 sl M/F

Day 2 – martedì 15/8
100 sl M/F – 200 do M/F – 100 ra M/F

Day 3 – mercoledì 16/8
200 sl M/F – 50 fa M/F – 400 mx M/F

Day 4 – giovedì 17/8
50 sl M/F – 100 fa M/F – 200 mx M/F

Day 5 – venerdì 18/8
4×50 sl M – 4×50 mx M – 4×50 sl F – 4×50 mx F – 4×50 mx Mi – 4×50 sl Mi

Day 6 – sabato 19/8
100 do M/F – 200 ra M/F – 200 fa M/F

Day 7 – domenica 20/8
400 sl M/F – 50 do M/F – 50 ra M/F

Oltre alle sedi di competizione ne saranno rese disponibili altre per le sessioni di training, tre a Budapest e due presso il lago Balaton:

A inizio novembre sono stati resi noti i tempi limite per la partecipazione ai Campionati, inevitabile la comparazione con le tabelle di Riccione 2012. Se nelle distanze dei 50 e 100 di ogni specialità il ritocco è stato minimo (si parla di centesimi), è stato dato un “giretto di vite” alle distanze dai 200 e oltre.

Non pensate a rigide selezioni, in primis perchè dal messaggio della FINA relativo ai tempi limite “Check it out and don’t hesitate to participate!” (verificate e NON esitate a partecipare), si capisce che non ci saranno novità per chi non rispetterà il tempo limite indicato, ma ci si ritoverà al massimo a fondo classifica con un No Time. E comunque da una piccola analisi, i tempi limite equivalgono, nei casi più “stretti” a punteggi Supermaster nei dintorni degli 800 punti.

Infine, la domanda è lecita: Budapest2017, quanto ci costi?

Parliamo quindi del “vil danaro”, oltre alle spese per viaggio e pernottamento, andiamo a conoscere le tasse d’iscrizione per ogni disciplina.

Per quanto riguarda il nuoto è possibile iscriversi a un massimo di 5 gare individuali, ma non più di 2 al giorno. La gara dei 3 km è un extra e può essere aggiunta alle cinque disputate in vasca.

Per la pallanuoto ogni giocatore dovrà pagare la registrazione individuale, quindi ogni squadra potrà inserire fino a un massimo di 15 giocatori.

Infine nel sincronizzato ogni società può iscrivere fino ad un massimo di 5 squadre per categoria ed evento, ma una solo per il Combinato. Ogni atleta può partecipare a un sola prova di Duo, Squadra, e Combinato libero.

Sul sito ufficiale, troviamo le tasse d’iscrizione espresse in dollari, ve le riportiamo qui di seguito con accanto il valore in Euro (cambio a oggi 1 USD ~ 0.9344 €).

  • Registrazione: 65 USD (60.74 €)
  • Nuoto, gara individuale: 18 USD (16.82 €)
  • Nuoto, staffetta: 40 USD (37.38 €)
  • Nuoto in acque libere: 45 USD (42.05 €)
  • Pallanuoto, registrazione squadra: 390 USD (364.42 €)
  • Tuffi: 18 USD (16.82 €)
  • Nuoto sincronizzato: 30 USD (28.04 €)

Insomma, la prossima estate il tormentone master di ferragosto sarà: grigliata o garetta?

(Foto: Sito ufficiale FINA WMC2017)