Da domani 23 giugno al via il 59° Trofeo Sette Colli – Internazionali di nuoto, che si disputerà allo Stadio del Nuoto del Foro Italico di Roma, “nella piscina più bella del mondo”.

Oltre ai prestigiosi titoli della manifestazione, in palio anche gli ultimi pass mondiali per completare la Nazionale che volerà a Fukuoka dal 23 al 30 luglio prossimi.

Si ritorna alla formula tradizionale con le batterie, e le serie più lente per 800 e 1500, la mattina a partire dalle 10.00, mentre al pomeriggio a partire dalle 18.00 si disputeranno el Finali A e B e le serie più veloci.
Il Sette Colli sarà trasmesso da Rai Sport +HD, ad eccezione delle batterie della prima giornata che saranno visibili live sulla pagina Facebook della Federazione Italia Nuoto.

Al pomeriggio di sabato 24 giugno ci saranno inoltre due eventi dedicati ai nuotatori FINP che disputeranno i 100 stile libero in serie unica.

I Convocati Azzurri – 11 femmine e 18 maschi

Lisa Angiolini (Carabinieri / Virtus Buonconvento), Martina Carraro (Fiamme Azzurre / NC Azzurra 91), Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle / Team Insubrika), Costanza Cocconcelli (Fiamme Gialle / NC Azzurra 91), Ilaria Cusinato (Fiamme Oro/Team Veneto), Silvia Di Pietro (Carabinieri/CC Aniene), Sara Franceschi (Fiamme Gialle/Livorno Aquatics), Margherita Panziera (Fiamme Oro/CC Aniene), Benedetta Pilato (Fiamme Oro/CC Aniene), Simona Quadarella (CC Aniene), Silvia Scalia (Fiamme Gialle/CC Aniene);

Federico Burdisso (Esercito/Aurelia Nuoto), Giovanni Carraro (Riviera Nuoto Dolo), Thomas Ceccon (Fiamme Oro/Leosport), Matteo Ciampi (Esercito/Livorno Aquatics), Paolo Conte Bonin (Team Veneto), Marco De Tullio (CC Aniene), Leonardo Deplano (Carabinieri/CC Aniene), Stefano Di Cola (Marina Militare/CC Aniene), Manuel Frigo (Fiamme Oro/Team Veneto), Nicolò Martinenghi (CC Aniene), Alessandro Miressi (Fiamme Oro/CN Torino), Lorenzo Mora (Fiamme Rosse / Amici del Nuoto dei Vigili del Fuoco Modena), Federico Poggio (Fiamme Azzurre/Imolanuoto), Alberto Razzetti (Fiamme Gialle / Genova Nuoto My Sport), Matteo Restivo (Carabinieri/RN Florentia), Matteo Rivolta (CC Aniene), Fabio Scozzoli (Esercito/Imola Nuoto) e Lorenzo Zazzeri (Esercito/RN Florentia).

Staff: il coordinatore tecnico scientifico dei settori agonistici Marco Bonifazi, il direttore tecnico della nazionale Cesare Butini, il responsabile tecnico delle squadre nazionali giovanili Marco Menchinelli, i tecnici Claudio Rossetto, Stefano Franceschi, Matteo Giunta, Alberto Burlina, Marco Pedoja, Cesare Casella, Antonio Satta, Christian Minotti, i fisioterapisti Stefano Amirante, Alessandro Del Piero e Giuseppe Mondì, il videoanalista Ivo Ferretti e i medici Lorenzo Marugo e Tiziana Balducci.

In questa edizione che registra la partecipazione di circa 30 Nazioni e più di 60 società in rappresentanza di oltre 500 atleti, ci saranno molti big stranieri, a partire dalla svedese Sarah Sjöström, il due volte campione olimpico James Guy, il primatista del mondo dei 100 stile libero David Popovici, il campione olimpico dei 200 farfalla Kristof Milak, il campione mondiale in carica dei 50 stile Benjamin Proud e dei 50 rana Ruta Meilutyte.

Assente invece Gregorio Paltrinieri che, di comune accordo con il direttore tecnico Cesare Butini e il suo tecnico Fabrizio Antonelli, proseguirà la preparazione in altura a Livigno in vista dei Mondiali di Fukuoka, dove sarà impegnato anche nelle acque libere.

Nella giornata di sabato ci sarà l’addio ufficiale al nuoto del campione Fabio Scozzoli, mentre venerdì 23 giugno alle 21:30 il Settebello affronta la Croazia campione d’Europa di pallanuoto nel test match prima della Super Final di World Cup, in programma a Los Angeles dal 30 giugno al 2 luglio.

L’Italia trionfa alla Coppa Comen – Mediterranean Swimming Cup 2024

L'Italia si conferma ai vertici nella tre giorni della Coppa Comen – Mediterranean Swimming Cup 2024 che si è disputata a Limassol - Cipro - confermando la vittoria delle ultime stagioni (Limassol 2022 e Larissa 2023). Gli azzurrini conquistano 37 medaglie - 16 ori,...

Fatti di nuoto Weekly: cavare il sangue dalle rape

Piccola e impopolare riflessione sul nuoto contemporaneo di Fatti di nuoto Weekly.  Nello scrivere settimanalmente di nuoto, per questa rubrica e non solo, passo due terzi dell’anno a cercare le notizie più nascoste, le curiosità, gli anniversari, le piccole...

Road to Parigi, il Recap dei Trials Australiani

Anteprima dei Giochi dalla terra dei canguri! A cosa abbiamo assistito in questi sei giorni australiani? Livello fuori dal comune quello visto a Brisbane, pari ormai a quello che possiamo trovare nei Trials USA, che fanno dell’Australia la seconda potenzia mondiale...

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: gli 800 stile libero

Gli 800 stile libero donne sono stati introdotti nel programma Olimpico a Città del Messico, nel 1968, e sono rimasti gara esclusivamente femminile fino a Tokyo 2020ne, quando il CIO ha deciso di aumentare il programma della vasca parificando le gare tra i due sessi....

Fatti di nuoto Weekly: USA Olympic Trials Predictions

Se non è l’evento più importante e spettacolare del nuoto mondiale, poco ci manca. Mentre i Trials australiani sono appena iniziati, e promettono di essere altrettanto determinanti per le sorti Olimpiche, i Trials originali, quelli USA, iniziano tra pochi giorni....

Curtis brilla alla Campus Aquae Swim Cup 2024, Magrassi da record

Archiviata anche la quinta edizione della Campus Aquae Swim Cup di Pavia, che si è svolta dal 7 al 9 giugno presso l’omonimo impianto lombardo. Tre giorni di gare che hanno visto impegnati gli atleti delle categorie Juniores  e Assoluti venerdì e sabato,  Esordienti...

L’Italia per Fukuoka

Agli Assoluti di Riccione hanno staccato il pass individuale 12 atleti, 5 donne e 7 uomini, per un totale di 15 gare.

Lisa Angiolini 100 rana
Thomas Ceccon 100 dorso
Leonardo Deplano 50 stile libero
Marco De Tullio 400 stile libero
Sara Franceschi 200 – 400 misti
Nicolò Martinenghi 100 rana
Margherita Panziera 200 dorso
Benedetta Pilato 50 rana
Federico Poggio 100 rana
Simona Quadarella 400 – 800 – 1500 stile libero
Alberto Razzetti 200 farfalla
Matteo Restivo 200 dorso

Si sono qualificate anche entrambe le staffette miste (anche se i frazionisti non sono ancora definitivi) e la 4×100 stile donne ha mancato il pass di 5 centesimi.

Escludendo i 100 rana maschili dove entrambi i posti sono già stati “prenotati” in tutte le altre specialità c’è almeno ancora un pass libero.

Ricordiamo che per le gare individuali saranno considerati eleggibili gli atleti e atlete che nel periodo 1° marzo 2022 → 11 giugno 2023 avranno ottenuto lo standard A previsto dalla FINA.

Foto: Fabio Cetti | Corsia4