La quarta giornata di gare, agli Assoluti UnipolSai di Riccione, si preannuncia intensa e ricca di spunti. Live dallo stadio del Nuoto, vediamo come sono andate le batterie nel nostro consueto recap.

100 farfalla uomini

In una gara priva di Thomas Ceccon è Alberto Razzetti (Fiamme Gialle / Mysport Genova Nuoto), che in questi Campionati nuota una serie di gare alternative, a ottenere il miglior tempo della mattinata in 52.34, davanti alla coppia composta da Giacomo Carini (Fiamme Gialle / Can.Vittorino da Feltre) e Edoardo Valsecchi (RN Florentia), appaiati a 52.77. Ottavo tempo per Daniele Momoni (Aurelia Nuoto) 53.39, mentre Alessandro Miressi (Fiamme Oro / CN Torino) si ferma a 54.08. 


100 dorso donne

Miglior tempo per una delle atlete più attese dei Campionati, Margherita Panziera (Fiamme Oro / CC Aniene), che nuota un apparentemente tranquillo 1.00.79 (limite olimpico: 59.5). Dietro di lei ci sono Erika Francesca Gaetani (CS Carabinieri / In sport) con 1.00.24 e Francesca Pasquino (IN Sport) con 1.00.77. Si entra in finale A con 1.02.50 di Giada Gorlier (Aquatica Torino).

200 dorso uomini

Batterie segnate dalla squalifica del grande favorito (e in cerca del pass Olimpico), Matteo Restivo, che aveva nuotato 1.58.84 ma ha infranto l’acqua oltre i 15 metri dopo la partenza; al termine della mattinata, la giuria accoglie il ricorso della RN Florentia e riammette Restivo alla finale A. Il resto del gruppo viaggia sopra i 2 minuti, con Matteo Venini (In Sport) a guidare la graduatoria in 2.00.07. Ottavo tempo per Filippo Mazzieri (CC Aniene) con 2.01.98, mentre è decimo Thomas Ceccon, 2.02.08. 


200 farfalla donne

Paola Borrelli (In Sport) guida le tranquille batterie del mattino con 2.10.46, unica a scendere sotto i 2.11. Per centrare la finale A basta il 2.14.83 di Alice Di Maggio (In Sport). 

Road to Parigi | il Recap dei Trials USA

L’Australia chiama e gli USA rispondono! Tempo di Trials, I TRIALS per eccellenza quelli made in United State of America. Spettacolari come sempre, come solo gli statunitensi sanno fare, nei nove giorni di gare di Indianapolis ne abbiamo viste di ogni, sorprese,...

L’Italia trionfa alla Coppa Comen – Mediterranean Swimming Cup 2024

L'Italia si conferma ai vertici nella tre giorni della Coppa Comen – Mediterranean Swimming Cup 2024 che si è disputata a Limassol - Cipro - confermando la vittoria delle ultime stagioni (Limassol 2022 e Larissa 2023). Gli azzurrini conquistano 37 medaglie - 16 ori,...

Fatti di nuoto Weekly: cavare il sangue dalle rape

Piccola e impopolare riflessione sul nuoto contemporaneo di Fatti di nuoto Weekly.  Nello scrivere settimanalmente di nuoto, per questa rubrica e non solo, passo due terzi dell’anno a cercare le notizie più nascoste, le curiosità, gli anniversari, le piccole...

Road to Parigi, il Recap dei Trials Australiani

Anteprima dei Giochi dalla terra dei canguri! A cosa abbiamo assistito in questi sei giorni australiani? Livello fuori dal comune quello visto a Brisbane, pari ormai a quello che possiamo trovare nei Trials USA, che fanno dell’Australia la seconda potenzia mondiale...

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: gli 800 stile libero

Gli 800 stile libero donne sono stati introdotti nel programma Olimpico a Città del Messico, nel 1968, e sono rimasti gara esclusivamente femminile fino a Tokyo 2020ne, quando il CIO ha deciso di aumentare il programma della vasca parificando le gare tra i due sessi....

Fatti di nuoto Weekly: USA Olympic Trials Predictions

Se non è l’evento più importante e spettacolare del nuoto mondiale, poco ci manca. Mentre i Trials australiani sono appena iniziati, e promettono di essere altrettanto determinanti per le sorti Olimpiche, i Trials originali, quelli USA, iniziano tra pochi giorni....

200 rana uomini

Relativamente tranquilli anche i tempi delle batterie dei 200 rana maschi, nelle quali il migliore è Nicolò Martinenghi (CC Aniene) in 2.13.43, seguito da Christian Mantegazza (Team Trezzo) in 2.13.99. La finale A è chiusa da Stefano Saladini (Imolanuoto) con 2.15.30.


50 stile libero donne

Sprint devastante di Sara Curtis, che con 24.56 sbanca tutto: qualificazione Olimpica, record europeo Junior e record italiano assoluto. La ragazza del 2006 che nuota per il CS Roero, già segnalata in grande forma in questi giorni, azzecca una gara praticamente perfetta, dal tuffo all’arrivo, e cancella di ben due decimi il precedente limite nazionale, che apparteneva a Silvia Di Pietro (24.72). 

200 stile libero uomini

Filippo Megli (CS Carabinieri / RN Florentia) guida le batterie con 1.46.72, seguito da Alessandro Ragaini (CS Carabinieri / Team Marche), che con 1.47.12 fa il nuovo record Italiano Junior. Ottavo tempo per Davide Dalla Costa (Fiamme Gialle / Team Veneto) in 1.48.92.

Tabella Tempi Limite Parigi 2024

Foto: Fabio Cetti | Corsia4