Ultima giornata del EYOF 2022, ancora grandi possibilità per l’Italia di essere protagonista con podi e ottime prestazioni. Vediamo com’è andata del nostro recap. 

50 stile libero femmine – semi

Miglior tempo per la croata Pavlov in 25.60, eliminata con il decimo tempo Sara Paolina Marconi, 27.00.


800 stile libero femmine

Vittoria nettissima della tedesca Ackermann, che stacca tutte e chiude in 8.48.51, davanti alla turca Erdogan e alla nostra Valentina Procaccini, terza in 8.59.47.


400 misti maschi

ORO!! Emanuele Potenza vince nettamente una gara dominata in 4.27.22 con quasi tre secondi di vantaggio sull’ungherese Kovats e sullo slovacco Kostav.


100 dorso femmine

La favorita Garrido Malval vince in 1.02.27, seconda la romena Prisecariu e terza l’inglese   Kinsman.

100 rana maschi

Il favoritissimo Oscar Bilbao si conferma e vince in 1.04.64, davanti al tedesco Biltaev e al nostro Andrea Miron, ottimo terzo in 1.05.48.


100 rana femmine

Un altro podio per l’Italia che sfiora la vittoria con Lucia Principi, argento in 1.11.43, a meno di mezzo secondo dalla vittoriosa spagnola Pineda Lopez, 1.10.91.


200 stile libero maschi

ORO!!! Filippo Bertoni si ripete e si aggiudica anche i 200 stile, in 1.49.69, dominando la concorrenza rappresentata dal turco Demiz e dal danese Castello, entrami a un secondo e mezzo dall’azzurrino. 

 

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: gli 800 stile libero

Gli 800 stile libero donne sono stati introdotti nel programma Olimpico a Città del Messico, nel 1968, e sono rimasti gara esclusivamente femminile fino a Tokyo 2020ne, quando il CIO ha deciso di aumentare il programma della vasca parificando le gare tra i due sessi....

Fatti di nuoto Weekly: USA Olympic Trials Predictions

Se non è l’evento più importante e spettacolare del nuoto mondiale, poco ci manca. Mentre i Trials australiani sono appena iniziati, e promettono di essere altrettanto determinanti per le sorti Olimpiche, i Trials originali, quelli USA, iniziano tra pochi giorni....

Curtis brilla alla Campus Aquae Swim Cup 2024, Magrassi da record

Archiviata anche la quinta edizione della Campus Aquae Swim Cup di Pavia, che si è svolta dal 7 al 9 giugno presso l’omonimo impianto lombardo. Tre giorni di gare che hanno visto impegnati gli atleti delle categorie Juniores  e Assoluti venerdì e sabato,  Esordienti...

Buona la prima per l’Olimpic Race di Napoli

La prima edizione della Olimpic Race a Napoli si è chiusa con un grandissimo successo. L'evento ha portato alla piscina Felice Scandone circa 800 atleti per un totale di oltre 2400 presenze gara. La manifestazione si è conclusa con la vittoria della squadra di casa,...

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: i 400 misti

I 400 misti sono entrati nel programma dei Giochi nella prima Olimpiade di Tokyo, quella del 1964, e da allora - a differenza dei 200 che hanno saltato due edizioni - non ne sono più usciti, rimanendo un punto fermo del programma natatorio sia per valori tecnici che...

CASC2024, al via la V edizione della Campus Aquae Swim Cup

Ha ufficialmente preso il via la V edizione della Campus Aquae Swim Cup. Il primo atto ufficiale dell’edizione 2024 è stata la conferenza stampa di presentazione che si è tenuta venerdì 6 giugno presso il Centro Sportivo Polifunzionale Universitario Campus Aquae di...

200 misti femmine

L lotta tra Phoebe Cooper e Belis Sakar viene vinta dall’inglese , che si aggiudica l’oro in 2.18.27. Settimo posto per la nostra Alice Bonin, 2.23.17.


100 farfalla maschi

Dalla corsia 2 il francese Dumesnil vince sul favorito ucraino Harbarchuk in 54.02. Bronzo all’inglese Krawiec.

50 stile libero femmine

Jana Pavalic era la favorita e si conferma, vincendo in 25.61 davanti all’inglese Carter e alla Lituana Plytnykaite.


4×100 misti maschi

Gli inglesi prendono il comando fin dalla prima frazione, con Germania e Italia che lottano per la seconda piazza. La Francia recupera nella frazione a delfino mettendosi dietro alla Gran Bretagna, che però riesce a vincere in 3.47.85. Argento alla Francia e bronzo all’Italia, che chiude in 3.49.42


4×100 misti femmine

La favorita Gran Bretagna e la outsider Polonia si sfidano per la testa della gara dopo la prima frazione, ma è l’Italia a cambiare per prima dopo la rana. Con Alice Dimaggio le nostre consolidano il vantaggio dopo il delfino, e Sara Paolina Marconi resiste al rientro di Spagna e Romania! ORO IN CHIUSURA PER L’ITALIA! (4.13.90)

Foto: swimming Puglia.it