Manca davvero poco, talmente poco che inizio a sentire l’adrenalina.

E allora?

TOKYO 2020 BOLD PREDICTIONS!

Fateci sapere le Vostre!

Domenica 25 luglio 2021

Si parte con una gara che non ha un vero padrone, ma che ha tanti atleti intorno allo stesso tempo pronti per prendere al volo l’occasione giusta. Seto potrebbe far gioire il Giappone, anche se non ci sarà pubblico, ma attenzione a Marchand, francesino giovane (2002) e rampante.

Winner: Daya Seto – Outsider: Leon Marchand

Gli australiani fanno particolarmente paura, se non ci fosse il dubbio che ai trials si siano presentati già in formissima e che quindi non abbiano molto margine. 3’42”, comunque, potrebbe bastare per la vittoria, mentre il podio si gioca un secondo più su. Un Gabriele Detti in forma è della gara.

Winner: Elijah Winnington – Outsider: Gabriele Detti

La vera domanda è: Katinka è ancora la Iron Lady? Se sì, non ci sarà gara, altrimenti sono tutte pronte a raccoglierne l’eredità, con tempi però nettamente superiori ai suoi standard di qualche anno fa. Io tifo spudoratamente Ohashi, classe ed eleganza da vendere.

Winner: Hali Flickinger – Outsider: Yui Ohashi

Lunedì 26 luglio 2021

Gara più bella dell’Olimpiade? Se la gioca con poche altre, per incertezza e quantità di talento in campo. Anche con una Sjöström al 100% non avrei scommesso sulla sua vittoria certa, mentre punterei il famoso dollaro sul record del mondo che cade, magari in semifinale. Torri Huske fa paura, è giovane ed in grande crescita, ma io tifo MacNeil.

Winner: Torri Huske – Outsider: Anastasiya Shkurdai

Vittoria scontata (a meno di cataclismi) per Adam Peaty, che fa proprio un altro campionato. Dietro invece, lotta furibonda per le medaglie, e la notizia incredibile è che potrebbe volerci meno di 58”. Occasione da prendere al volo, con forza e sicurezza, per Nicolò Martinenghi. Attenzione a Emre Sakci.

Winner: Adam Peaty – Outsider: Emre Sakci

Katie Ledecky abdica ma non senza combattere, mentre Ariarne Titmus fa venire un infarto al suo coach in tribuna e poi le dedica l’oro mentre l’Australia tutta va in visibilio. Così me la immagino, con un record del mondo che traballa fino all’ultimo e viene migliorato di pochi centesimi.

Winner: Ariarne Titmus – Outsider: Summer McIntosh

Martedì 27 luglio 2021

Livello bassino, forse uno dei meno evoluti dell’intero programma, ma gara abbastanza incerta quindi molto spettacolare. Ci proverà Malyutin, che tenterà anche di scalfire la maledizione russa per gli ori olimpici, però potrebbe essere la volta buona di Duncan Scott. Sun possibile sorpresa: ma non Sun Yang, che guarderà da casa, bensì il coreano Sun-Woo Hwang.

Winner: Duncan Scott – Outsider: Sun-Woo Hwang

Regan Smith sarà abbastanza incazzata per non essersi qualificata nei 200 da rigettare qui tutta la sua forza e vincere i 100? Potrebbe non bastare, sia perché la sua preparazione non sembra essere andata liscia come avrebbe voluto, sia perché questa sembra proprio essere l’olimpiade di Kaylee McKeown.

Winner: Kaylee Mckeown – Outsider: Kira Touissant

Non accetto nessun risultato che non sia oro alla Russia. Anzi, vorrei proprio dire che se Kolesnikov non vince è definitivamente e inappuntabilmente una pippa al sugo. Ryan Murphy, sei d’accordo?

Winner: Kliment Kolesnikov – Outsider: Apostolos Christou

Come per la gara al maschile, non sembra esserci altra via se non la vittoria di Lilly King, magari anche con un tempo shock sotto l’1’04”. Dietro, beh… diciamo che ci vorrà un bel miglioramento e sarà avvantaggiato chi ne ha, di margini di miglioramento. E chi di solito ha più margini di miglioramento? Chi è più giovane. E chi è più giovane? Vabbè insomma, ci siamo capiti. (Lydia Jacoby 2004, Benedetta Pilato 2005)

Winner: Lilly King – Outsider: Benedetta Pilato

A Tokyo i Campionati in corta per i Mondiali di Abu Dhabi

In attesa di World Cup - 21/23 ottobre terza tappa a Doha in Qatar - e International Swimming League - playoff a Eindhoven a partire dall'11 novembre, il nuoto di alto livello va in scena a Tokyo, dove si sono svolti i Campionati Nazionali in vasca corta, validi per...

Fatti di nuoto weekly: danzando e polemizzando

Fatti di nuoto weekly torna alla sua versione old school, le notizie del nuoto una volta alla settimana, con calma, il mercoledì. E quale miglior argomento per riprendere se non il protagonista del primissimo numero di questa newsletter?Klete Keller Il pluri...

Coppa Comen 2021 | l’Italia vince classifica e medagliere a Belgrado

​La Coppa Comen è tornata! Dopo l’annullamento dell’edizione del 2020 e il rinvio nell’estate di quest’anno, a Belgrado il meglio del nuoto giovanile europeo si è riunito per iniziare alla grande la nuova stagione. Competizione riservata alla categoria Ragazzi, dove...

Storie di Nuoto: László Cseh, working class hero

Immaginate per un momento di avere un dono eccezionale, una dote naturale che vi rende incredibilmente bravi a nuotare. Immaginate che questa capacità sia scoperta da un allenatore estremamente lungimirante e capace, che affina la vostra tecnica in modo perfetto,...

Training Lab, La prestazione nel Nuoto in funzione del recupero attivo e passivo di varie durate

All’interno di una competizione natatoria così come di un allenamento intenso fatto di prove di sforzo massimali, l’andamento delle stesse può essere fortemente influenzato da diversi fattori. Primo fra tutti di sicuro è lo stato di forma o di affaticamento pregresso...

Storie di Nuoto: Ian Thorpe, il gigante australiano

È il nuotatore più famoso d’Australia, tutti conoscono le sue imprese. Ricordo di averlo visto nuotare ad Atene 2004 ed aver pensato cavoli il nuoto è uno sport fico, voglio farlo anche io. Kyle Chalmers, oro olimpico nei 100 stile libero a Rio 2016 Nel corso della...

Mercoledì 28 luglio 2021

Oro e record del mondo di Ariarne Titmus sono probabili, anzi molto possibili, mentre se potessi scegliere un’alternativa vorrei Siobhan Haughey, nuotata preferita del parterre. Per Federica Pellegrini la finale è un obiettivo realistico, poi succeda quel che succeda saranno solo applausi. In ogni caso, preparate i fazzoletti.

Winner: Ariarne Titmus – Outsider: Barbora Seemanová

Quanto è forte Kristof Milak? Fortissimo, e se ci sono dei dubbi probabilmente li spazzerà in questa gara, nella quale l’obiettivo non è la vittoria ma il record del mondo. Per Federico Burdisso un’occasione ghiotta: azzeccando il ritorno giusto si può sognare in grande. Attenzione a Zach Harting, un pazzo.

Winner: Kristof Milak – Outsider: Zach Harting

Come detto per i 400, capire le condizioni di Katinka Hosszú darebbe già una visione più ampia su questa gara. Alex Walsh mi ha impressionato ai trials USA e la vedo una possibile contendente, ovviamente McKeown permettendo.

Winner: Katinka Hosszú – Outsider: Alex Walsh

Per quanto possa non essere più la stessa di quattro anni fa, dubito fortemente che Katie Ledecky possa perdere i primi 1500 olimpici della storia. Tempi alla mano, dovrebbe vincere anche con un braccio solo e sarebbe più che giusto. Simona Quadarella (virus permettendo) dovrà lottare e non accettare niente di diverso da una medaglia. Pericolosa la cinese.

Winner: Katie Ledecky – Outsider: Delfina Pignatiello

Giovedì 29 luglio 2021

Dopo gli Europei avrei detto senza esitazione che Paltrinieri sarebbe venuto a Tokyo per tre medaglie. Ora non lo so, forse non lo sa nemmeno lui, ma speriamo che lo sappia. In ogni caso la lotta con Romanchuk e Wellbrock partirà da qui, sperando che ci sia in mezzo anche Gabriele Detti.

Winner: Mikhailo Romanchuk – Outsider: Gregorio Paltrinieri

Altro world record fortemente a rischio, me lo gioco nella semifinale, perché in finale si sa che la tensione gioca brutti scherzi. A mio modo di vedere, Chupkov ancora favorito, ma Stubblety-Cook ai trials è stato mostruoso. (E ha già vinto la gara per il cognome più bello dell’Olimpiade)

Winner: Anton Chupkov – Outsider: Arno Kamminga

Cinque anni fa avevo lodato Mireia Belmonte Garcia per aver intravisto uno spiraglio in una gara con una concorrenza relativamente bassa. Quest’anno, con 17 atlete iscritte, non vorrei essere nei panni di chi non farà la semifinale, e francamente non capisco perché Mireia non ci ha riprovato (avrà le sue ragioni eh). Zhang Yufei e primo oro per la Cina? Regan Smith scheggia impazzita.

Winner: Zhang Yufei – Outsider: Regan Smith

Credo che Caeleb Dressel non vorrà farsi scappare l’occasione di vincere la gara regina e punterà a quest’oro più che a tutti gli altri. Tanto dipenderà da quanto riuscirà a mettere tra sé e gli altri nella prima vasca, gap che ultimamente è stato incolmabile. Non tifo per Kolesnikov, preferisco Chalmers, se devo scegliere. Popovici per la prossima volta, a Parigi 2024 avrà 20 anni.

Winner: Caeleb Dressel – Outsider: Nandor Nemeth

Venerdì 30 luglio 2021

Rimane inspiegabile come questa gara sia inchiodata da anni sugli stessi tempi senza mai una scossa verso l’alto, soprattutto tenendo conto di quanto la rana veloce stia invece viaggiando su livelli assurdi. Se Lilly King si impegna un po’, rischia di andare a podio. Impossibile non tifare per Annie Lazor, una delle storie più belle di queste Olimpiadi.

Winner: Annie Lazor – Outsider: Lilly King

Sulla carta, un oro abbastanza scontato: Rylov è imbattuto da un quinquennio, viaggia stabilmente sull’1’53” e nessuno sembra poterlo impensierire. Ryan Murphy avrà uno scatto d’orgoglio olimpico? Io sogno un’ultima, grande, magnifica gara di Ryosuke Irie, il più bel dorso di sempre.

Winner: Evgeny Rylov – Outsider: Yohann Ndoye-Brouard

C’è un problema: i trials australiani ci hanno buttato talmente tanto fumo negli occhi che non vediamo nulla se non doppiette di nuotatrici in cuffia gialla. A Tokyo sarà un’altra gara, come è normale che sia, ma per Cate Campbell se non è adesso non sarà mai più, visto anche l’assenza di Simone Manuel. Attenzione a Penny Oleksiak, riapparsa giusto per l’occasione.

Winner: Emma Mckeon – Outsider: Taylor Ruck

Eterno incompiuto o fiore sbocciato al momento giusto? Michael Andrew deve rispondere a questa domanda con un 200 misto all’altezza delle aspettative, in un contesto difficile, soprattutto mentalmente. E se ha mostrato un lato debole, finora, è proprio quello della gestione dei momenti cruciali. Sarei felice di vedere Alberto Razzetti protagonista in finale.

Winner: Michael Andrew – Outsider: Alberto Razzetti

Sabato 31 luglio 2021

Dressel potrebbe arrivare qui con già 3 ori (se fa anche la 4×200) al collo, e quindi essere in fiducia sulla cresta dell’onda, oppure con nemmeno un oro, e quindi volere a tutti i costi la vittoria. In entrambi i casi se nuota sul livello di Gwangju 2019 è imprendibile, in questa gara forse più che nelle altre. Vedremo quanto fastidio potrà dargli Milak.

Winner: Caeleb Dressel – Outsider: Chad LeClos

Non c’è Regan Smith, Kaylee McKeown è comunque imprendibile, ma questa deve essere per l’Italia una medaglia sicura, anche se come ben sappiamo di sicuro non c’è niente. Margherita Panziera se la merita, quindi deve prendersela.

Winner: Kaylee McKeown – Outsider: Phoebe Bacon

Anche se dovremmo ancora essere nella comfort zone di Ledecky, mi aspetto una gara più tirata che nei 1500, con Titmus che, se non lascia troppo margine nella prima parte all’americana, può giocarsi un finale più frizzante. Simona Quadarella sarà nella bagarre per la medaglia di bronzo.

Winner: Katie Ledecky – Outsider: Merve Tuncel

Domenica 1 agosto 2021

Senza Anthony Ervin, si svuota un po’ il romanticismo di una gara che diventa a tutti gli effetti una prova di forza bruta, con particolare attenzione alla cura dei dettagli. Unica piccola soddisfazione: vedere Dressel che batte, ancora, Manaudou.

Winner: Caeleb Dressel – Outsider: Florent Manaudou

Qui le cose si fanno davvero interessanti, specie se dovesse rientrare Sjöström in uno stato di forma accettabile. Potrebbe vincere chiunque, da Simone Manuel a Ranomi Kromowidjojo, ma anche un bis di Pernille Blume è possibile. McKeon resta la favorita.

Winner: Emma McKeon – Outsider: Kasia Wasick

Best case scenario: Gregorio Paltrinieri è finalmente e miracolosamente in forma, se la gioca come solo lui sa fare e prende una medaglia, va benissimo una qualsiasi. Worst case scenario: Gregorio Paltrinieri è costretto a rinunciare per trovare le ultime energie e provare il tutto per tutto nella 10 km. Una cosa è certa: se c’è qualcuno al mondo che può piegare il destino verso il primo dei due scenari, è proprio Gregorio Paltrinieri.

Winner: Florian Wellbrock – Outsider: Gregorio Paltrinieri

Iscriviti alla newsletter

Share and Enjoy !

Shares