Dopo una prima giornata con due belle medaglie di squadra, l’Italia si ributta nella vasca di Otopeni per agguantare nuove chance di finali e semifinali in questi europei di vasca corta.

Vediamo come sono andate le batterie del day2 nel nostro recap.

200 dorso femmine

La prima gara vede il ritorno alle competizioni di Margherita Panziera, che nuota un buon 2.05.56 e totalizza il quinto crono della mattinata. La migliore è Medi Harris, unica a scendere sotto i 2.04 (2.03.77) per sconfiggere la concorrenza interna, mentre l’ultima qualificata è Hanna Rosvall, 2.09.39.

SEMI: Harris (GBR), Shanahan (GBR), Georgieva (BUL), Panziera (ITA), Hosper (NED), Molnar (HUN), Mahieu (FRA), Terebo (FRA), Rebelo (POR), Szabo (HUN), Godden (IRL), Loeyning (NOR), Touissant (NED), Prisecariu (ROU), Berger (AUT), Rosvall (SWE)


50 stile libero maschi

Un solo uomo sotto i 21 secondi nella mattinata dei 50 stile, ed è l’inglese Ben Proud, che svetta su tutti in 20.97. Gli italiani si danno battaglia per i due posti validi in semifinale, con Lorenzo Zazzeri che nuota il secondo tempo generale in 21.03 e Alessandro Miressi che si piazza in quinta posizione con 21.23. Eliminati sia Leonardo Deplano (21.34) che Giovanni Izzo (21.36).

SEMI: Proud (GBR), Zazzeri (ITA), Burras (GBR), Gkolomeev (GRE), Miressi (ITA), Bukhov (UKR), Grousset (FRA), Simons (NED), Szabo (HUN), Manaudou (FRA), Puts (NED), Lian Nas (NOR), Fannon (IRL), Sakci (TUR), Dusa (SVK),Zaitsev (EST)

200 farfalla femmine

Come spesso accade a causa della concorrenza tra connazionali, sono le britanniche a doversi spremere già in batteria, con Keranna Maccines che si spinge a 2.05.51, davanti alla finlandese Lathinen e alla compagna Large. Sono solo 21 le partenti, l’Italia schiera la sola Alessia Polieri che nuota il decimo crono in 2.09.59 e passa alle semifinali.

SEMI: Maccines (GBR), Lathinen (FIN), Large (GBR), Kohler (GER), Bach (DEN), Amina (CRO), Pudar (BIH), Fain (SLO), Polieri (ITA), Jernstedt (SWE), Jakabos (HUN), Dumont (BEL), Cunha (POR), Giele (NED), Ustundag (TUR), Crevar (SRB)


100 rana maschi

Arno Kamminga è già pimpante di prima mattina (sono ben quattro gli olandesi con chance da semifinale), e totalizza il miglior tempo in 56.63. tutti gli alti viaggiano sopra i 57 secondi, con i nostri Nicolò Martinenghi e Simone Cerasuolo che si piazzano rispettivamente al terzo (57.34) e quarto (57.50) posto. Niente da fare per Federico Poggio, nono ma eliminato in 58.05. 

SEMI: Kamminga (NED), Corbeau (NED), MArtinenghi (ITA), Cerasuolo (ITA), Reitshammer (AUT), Ogretir (TUR), Goodburn (GBR), McKee (ISL), Sakci (TUR), Sidlauskas (LTU), Ovchinnikov (UKR), Zabojnik (CZE), Haarsaker (NOR), Mladenovic (AUT), Netrh (CZE), Einarsson (ISL) 

Assoluti 2024 | Elenco iscritti, cosa possiamo aspettarci?

Sono uscite le entry list dei Campionati Assoluti Primaverili, che si svolgeranno allo Stadio del Nuoto di Riccione dal 5 al 9 marzo. Dopo aver provato a immaginare lo scenario e i duelli per i posti Olimpici disponibili, ora possiamo iniziare a ragionare su chi ci...

Fatti di nuoto Weekly: le acque mondiali e le acque della Senna

Nella settimana cuscinetto tra i Mondiali e gli Assoluti dobbiamo dare spazio ad alcune notizie sparse che vengono dal mondo del nuoto e dintorni. Perché Fatti di nuoto Weekly è qui anche per questo, giusto?La Senna A Parigi 2024 si nuoterà nella Senna, forse. Il...

Training Lab, tante strade una sola meta: la Velocità

L’allenamento del nuoto presenta sempre una grande sfida per gli atleti, ma in primo luogo per gli allenatori. Oggigiorno il nuoto mondiale sembra essere uscito veramente dagli schemi comuni del secolo scorso, proprio per la grande varietà di metodologie allenanti che...

Verso gli Assoluti 2024, il punto sui probabili Olimpici del Nuoto

Manca una settimana ai Campionati Assoluti Primaverili di Riccione, tappa fondamentale per l’avvicinamento del team italiano all’appuntamento Olimpico di Parigi 2024, ed è quindi arrivato il momento di fare un pò di chiarezza.Nel complicato intricarsi di regole,...

SwimStats, il Mondiale di Doha 2024 in 10 punti

Ultimo approfondimento Mondiale con 10 numeri da ricordare direttamente da Doha 2024.Gli atleti italiani qualificati per Parigi Se Doha doveva essere una prova generale, allora direi che è andata bene. L’Italia ne esce con diverse certezze, una su tutte la...

Speciale Master, Coopernuoto trionfa ai Regionali Emilia Romagna 2024

Archiviati i Campionati Regionali Emilia Romagna che si sono svolti domenica 11 e 18 febbraio 2024 presso lo Stadio del Nuoto di Riccione che si conferma uno dei migliori impianti natatori a livello di ospitalità e logistica per le manifestazioni natatorie. Cinque i...

100 misti femmine

La gara in corta per eccellenza vede otto atlete sotto il minuto nelle batterie, guidate dalla tedesca Schulze (59.14). Le italiane in gara sono tre (ancora non partente Jasmine Nocentini), a passare il turno sono Anita Bottazzo (59.74) e Costanza Cocconcelli (59.79). Eliminata Sara Curtis, 17ª in 1.01.19.

SEMI: Schulze (GER), Kreundl (AUT), Hansen (SWE), Bonnet (FRA), Bottazo (ITA), Petkova (BUL), Cocconcelli (ITA), Teijonsalo (FIN), Klancar (SLO), Wallshe (IRL), Gastaldello (FRA), Tabor (DEN), Bergman (SWE), Stanislavljevic (SRB), Potocka (SVK), Shanahan (SVK)


4×50 mista maschi

L’Italia detentrice del world record si prende con prepotenza la corsia 4 per la finale di oggi pomeriggio, davanti a Gran Bretagna e Olanda. I tempi: Mora 23.41, Poggio 27.25, Ceccon 22.29, Izzo  21.12.

FINALE: ITA, GBR, NED, POR, ROU, UKR, NOR, TUR 

1500 stile maschi

Daniel Wiffen è il più veloce (o meglio, il meno lento) delle batterie dei 1500 in 14.34.50, con tutti i migliori che si limitano a fare il compitino per passare il turno. Nonostante un livello decisamente abbordabile, niente da fare per Luca De Tullio, che esce di scena con il nono tempo, un deludente 14.48.89. 

FINALE: Wiffen D. (IRL), Christiansen (NOR), Johansson (SWE), Aubry (FRA), Joly (RFRA), Romanchuk (UKR), Wiffen N.(IRL), Stancu (ROU)

 

Foto: Fabio Cetti | Corsia4