Si è disputata dal 19 al 26 marzo 2024, ad Antalya, in Turchia, la seconda edizione dei Trisome Games, la competizione riservata ad atleti con Sindrome di Down valida come undicesmo campionato del mondo per nuoto e nuoto artistico.

Diverse le discipline in programma, per gli sport acquatici 25 Nazioni partecipanti, Italia presente con 11 atleti accompagnati da quattro Tecnici Nazionali.

Azzurri del nuoto che portano a casa diciannove medaglie e un record del mondo nella staffetta 4×200 stile libero maschile formata da Giammaria Roncato, Andrea Scotti, Francesco Piccinini, Mattia Tononi. Marta Cantero è protagonista nel nuoto artistico con un’oro nel libero, mentre nel programma tecnico è argento.

Atleti e staff

NUOTO

Chiappa Sabrina Asd Stradivari Nuoto
Dobnik Anna Sport Life Onlus ASD
Iannetti Lorenzo Sport Life Onlus ASD
Ostani Eleonora Sport Life Onlus ASD
Piccinini Francesco Asd PHB Polisportiva Bergamasca APS
Roncato Giammaria Sport Life Onlus ASD
Scotti Andrea ASD Stradivari Nuoto
Tononi Mattia ASD Pol. Bresciana No Frontiere ETS – ODV
Vignando Dalila OSHA ASD – APS
Villanova Martina Sport Life Onlus ASD

Staff, Tecnici Nazionali: Giuseppe Andreana, Nicoletta Carnevale, Roberto Cavana.

Convocati ma assenti alle competizioni per motivi personali/malattia: Guzzonato Giulio (Virtus Buonconvento), Manauzzi Paolo Alfredo (Polisportiva Hyperion) e il tecnico Marco Cicconi.

NUOTO ARTISTICO

Cantero Marta GE006-Chiavari Nuoto SSD ARL

Tecnico Nazionale: Valentina Sivori

Triplo argento nella prima giornata per Mattia Tononi: nei 100 stile libero nuota il nuovo record italiano di 1.09.96 alle spalle della campione portoghese Vicente Pereira oro con record del mondo in 1.06.02 e nei 50 dorso secondo primato in 39.51.
La terza piazza d’onore arriva nella staffetta 4×100 misti maschile chiusa in 5.38.25 insieme ai compagni Giammaria Roncato, Andrea Scotti e Francesco Piccinini.

Nella seconda giornata Mattia Tononi è doppio argento nei 200 stile libero con il record nazionale di 2.40.55 e nei 50 farfalla con 33.72.
Sul secondo gradino del podio Sabrina Chiappa nei 100 rana con 1.46.98 a soli 15 centesimi dall’oro dell’estone Rattur, mentre la staffetta 4×100 misti mista composta da Giammaria Roncato, Sabrina Chiappa, Andrea Scotti e Giulia Villanova è bronzo in 6.20.67 alle spalle di Gran Bretagna e Francia.

Nel nuoto artistico arriva l’oro per Marta Cantero nel libero, mentre nel programma tecnico è argento.

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: i 200 misti

I 200 misti fanno parte del programma olimpico da dodici edizioni: inseriti nel 1968 sia al maschile che al femminile, hanno saltato le edizioni del 1976 e del 1980, anni nei quali si disputarono solo i 400 misti. Il club dei campioni è quindi ristretto a ventiquattro...

Fatti di nuoto Weekly: Elogio primaverile a Summer McIntosh

La primavera è una stagione straordinaria, forse la più bella. Più dell’inverno, che sa essere romantico ma anche rigido; più dell’autunno, che con i suoi colori è affascinante ma malinconico; più dell’estate, eccitante ma insopportabile nei suoi eccessi. Oggi, in...

60° Sette Colli | A Roma si comopleta la squadra Olimpica per Parigi 2024

Ci saranno tanti azzurri al via per il 60° Trofeo Sette Colli - Internazionali di nuoto, che si disputerà allo Stadio del Nuoto del Foro Italico di Roma, da venerdì 21 a domenica 23 giugno. Oltre ai prestigiosi titoli della manifestazione, in palio anche gli ultimi...

Road to Parigi, il Recap dei Trials Canadesi

In Canada sono tutti pronti! Dopo un’intensa settimana di Trials, il team della foglia d’acero ha tirato fuori i suoi alfieri che voleranno a Parigi a caccia di medaglie. Saranno in 29 a difendere i colori canadesi in quel dei Giochi, e le ambizioni sono tutt’altro...

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: i 200 farfalla

I 200 farfalla, una delle gare più dure del programma natatorio in vasca, hanno una storia olimpica abbastanza recente: i maschi si sfidano sulla distanza da Melbourne 1956 (per un totale di 17 campioni), mentre le donne da Città del Messico 1968 (14 campionesse).Il...

Fatti di nuoto Weekly: semplici problemi, semplici soluzioni

Con i Trials brasiliani alle spalle e quelli canadesi in corso (#hype McIntosh), Fatti di nuoto Weekly torna nelle vostre bacheche per tessere un filo che parte da Lia Thomas, passa da Ahmed Hafnaoui, Kristóf Milák e Michael Phelps per concludersi con Nicolò...

Terza giornata con cinque medaglie, i due argenti sono conquistati da Sabrina Chiappa nei 50 rana con 50.49 e da Giammaria Roncato nei 100 dorso con 1.26.94, nella stessa finale bronzo per Mattia Tononi in 1.27.22. Francesco Piccinini è doppio bronzo negli 800 stile libero con 12.38.76 e nei 200 misti con 3.09.36.

Nella quarta giornata arriva finalmente l’oro fra le corsie grazie alla staffetta 4×200 stile libero maschile: il quartetto composta da Giammaria Roncato, Andrea Scotti, Francesco Piccinini e Mattia Tononi fissano il nuovo record del mondo a 11.18.78.

Ritroviamo sul secondo gradino del podio Giammaria Roncato nei 200 dorso con 3.06.34 e Andrea Scotti nei 100 farfalla con il crono di 1.20.13. Due bronzi conquistati da Dalila Vignando (8.12.60) e Francesco Piccinini (6.50.29) entrambi nei 400 misti.

Nella giornata conclusiva ancora due argenti per gli azzurri con Mattia Tononi nei 50 stile libero e il record italiano di 31.49 e grazie alla staffetta 4×100 stile libero composta da Giammaria Roncato, Lorenzo Iannetti, Francesco Piccinini e Mattia Tononi che chiude in 5.11.17 alle spalle del Portogallo.

Foto: R. Cavana e FISDIR