Mentre il Mare Nostrum 2023 teneva banco in Europa, attirando anche molti big da oltreoceano, negli USA quarto appuntamento con la TYR Pro Swim Series direttamente da Mission Viejo, California.

Nella settimana in cui il nuoto americano saluta il detentore del record del mondo dei 100 dorso in corta Coleman Stewart che ha deciso di appendere il costume al chiodo a soli 25 anni (ma forse lo vedremo a bordo vasca), alcuni big del nuoto si sono trovati a testare la loro condizione a poco più di un mese dai Trials di Indianapolis (27 giugno – 1 luglio 2023).

Vediamo come è andata.

Triplette e non solo

La 18enne Claire Curzan spazia dai 50 delfino (25.88) al dorso vincendo sia  100 (59.00) che 200 (2.07.78), con le incursioni nei 50 e 100 stile (25.29 e 54.50), 50 dorso (28.14) e 100 farfalla (57.26).

Lilly King si conferma invece nella rana (30.09, 1.06.67 e 2.25.54) pur perdendo il confronto a distanza con la connazionale Jacoby impegnata la Mare Nostrum.

L’onnipresente Torri Huske infila due vittorie nell’ultima giornata di gare sui 100 farfalla (56.84) e 200 misti (2.11.88), dopo le piazze d’onore dei 100 stile (54.27) e 50 farfalla (26.08), oltre al bronzo nei 200 stile (2.00.31) vinti da Bella Sims in 1.58.44 che si prende anche 400 (4.06.41) e 800 (8.29.85).

La velocità al femminile registra una delle migliori prestazioni dell’evento con con Abbey Weitzeil che si prende i 100 stile in 53.71, bissando il successo poi sui 50 in 24.59.

Bel duello nei 200 farfalla vinti da Kelly Pash in 2.08.20 per soli 5 centesimi su Dakota Luther.

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: gli 800 stile libero

Gli 800 stile libero donne sono stati introdotti nel programma Olimpico a Città del Messico, nel 1968, e sono rimasti gara esclusivamente femminile fino a Tokyo 2020ne, quando il CIO ha deciso di aumentare il programma della vasca parificando le gare tra i due sessi....

Fatti di nuoto Weekly: USA Olympic Trials Predictions

Se non è l’evento più importante e spettacolare del nuoto mondiale, poco ci manca. Mentre i Trials australiani sono appena iniziati, e promettono di essere altrettanto determinanti per le sorti Olimpiche, i Trials originali, quelli USA, iniziano tra pochi giorni....

Curtis brilla alla Campus Aquae Swim Cup 2024, Magrassi da record

Archiviata anche la quinta edizione della Campus Aquae Swim Cup di Pavia, che si è svolta dal 7 al 9 giugno presso l’omonimo impianto lombardo. Tre giorni di gare che hanno visto impegnati gli atleti delle categorie Juniores  e Assoluti venerdì e sabato,  Esordienti...

Buona la prima per l’Olimpic Race di Napoli

La prima edizione della Olimpic Race a Napoli si è chiusa con un grandissimo successo. L'evento ha portato alla piscina Felice Scandone circa 800 atleti per un totale di oltre 2400 presenze gara. La manifestazione si è conclusa con la vittoria della squadra di casa,...

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: i 400 misti

I 400 misti sono entrati nel programma dei Giochi nella prima Olimpiade di Tokyo, quella del 1964, e da allora - a differenza dei 200 che hanno saltato due edizioni - non ne sono più usciti, rimanendo un punto fermo del programma natatorio sia per valori tecnici che...

CASC2024, al via la V edizione della Campus Aquae Swim Cup

Ha ufficialmente preso il via la V edizione della Campus Aquae Swim Cup. Il primo atto ufficiale dell’edizione 2024 è stata la conferenza stampa di presentazione che si è tenuta venerdì 6 giugno presso il Centro Sportivo Polifunzionale Universitario Campus Aquae di...

I soliti noti …

Nic Fink e Jake Foster si spartiscono le prove della rana: Fink si prende il 50 (27.50) e i 100 con il personale stagionale di 59.77. Foster nuota il personale di 1.00.81 nel 100 vince i 200 in 2.11.58 resistendo al rientro di Fink che chiude in 2.11.72.

Ryan Held si aggiudica i 100 stile in 48.74 di 6 centesimi su Bjorn Seeliger che nei 50 si prende la rivincita in 22.11 per un solo centesimo.

… e nomi nuovi

Nei 200 dorso il 18enne Keaton Jones con 1.57.04 lascia alle sue spalle Ryan Murphy (1.57.50) – argento anche nei 100 in 53.36 alle spalle di Hunter Armstrong (52.82) che si aggiudica la specialità in tutti e quatro gli eventi delle Pro series e sempre sotto i 53 secondi – e Hugo Gonzalez (1.57.73). Nella vasca singola vittoria per Justine Ress in 24.79.

Nella farfalla il 20enne Dare Rose nei 100 con 51.47 mette in fila Youssef Ramadan (52.02) – oro nella vasca singola a pari tempo 23.76 con Ryan Held – e Trenton Julian (52.26) vincitore dei 200 in 1.56.51, ottenendo buoni riscontri anche nella altre prove: 23.87 e 1.58.37.

Nello stile libero “lungo” tris 400-800-1500 stile per l’egiziano Marwan Aly Elkamash (3.49.65, 7.53.56 e 15.15.19), mentre i 200 stile sono di Gabriel Jett con 1.47.54.

Foto: Fabio Cetti | Corsia4