Inizia la settimana del Lifesaving con i Campionati Assoluti Primaverili di Salvamento (in vasca) che si sono tenuti il 28 e 29 maggio presso lo Stadio del Nuoto di Riccione. Torna anche il Gran Prix Esordienti A con i 18 atleti – 9 maschi classe 2009 e 9 femmine classe 2010 – a contendersi il titolo.

La classifica generale di società è stata vinta dalla In Sport Rane Rosse (604 pt) davanti al Gruppo sportivo Fiamme Oro (425.50 pt) e alla Gorizia Nuoto (242.75 pt), considerando solo le società civili sale sul podio la neonata Acqua13 (234 pt).

Nelle tre giornate di gare sono stati stabiliti sei record individuali grazie a Simone Locchi, Giulia Vetrano, Helene Giovannelli, Andrea Cocianni, Viola Marsella e quattro di staffetta.

Vediamo insieme tutti i dettagli.

200 nuoto con ostacoli

La prima finale è vinta da Giulia Vetrano con il nuovo record mondiale Juniores e italiano assoluto di 2.03.89 che va a migliorare il 2.04.32 nuotato proprio l’anno scorso agli Assoluti, l’atleta del Centro Nuoto Nichelino che ha conquistato la Nazionale di nuoto per i prossimi EuroJunior in Romania ha preceduto le due nuotatrici Anna Pirovano (In Sport) e Lisa Angiolini rispettivamente in 2.08.29 e 2.08.48.

Fra i maschi vittoria per Simone Re (Aquatica TO) in 1.57.07 che precede Gaetano Spagnuolo (RN Campania) 1.57.24 e il campione uscente Enzo Nardozza (CC Aniene) 1.57.98.

Finale Youth: Elisa Dibellonia (CN Nichelino) 2.12.90, Francesco Corazza 2.01.93.

​100 percorso misto

È Helene Giovanelli (Amici Nuoto Riva) con 1.09.56 ad aggiudicarsi il secondo titolo individuale di giornata, argneto a soli 5 centesimi per Francesca Cristetti (RN Torino) che precede le campagna di squadra Paola Lanzillotti in 1.11.29.

Nelle batterie del mattino Simone Locchi (In Sport) stabilisce il nuovo record mondiale youth con 59.94 migliorando l’1.00.72 nuotato nel 2021, ma al pomeriggio si deve accontentare del bronzo (1.00.08) alle spalle di Francesco Ippolito (Gorizia Nuoto) che vince in 59.23 e di Mattia Ponziani (In Sport) 1.00.4.

Finale Youth: Elisa Dibellonia (CN Nichelino) 1.15.02, Edoardo Valtorta (In Sport) 1.04.56.

100 manichino pinne e torpedo

Vittoria netta per Federica Volpini (Fiamme Oro) che si conferma campionessa in 56.87, argento per Lucrezia Fabretti (58.12) e secondo bronzo di giornata per Paola Lanzilotti con 59.04 che precede di soli 3 centesimi la classe 2004 Masha Giordano (Athena SC Bracciano).

Al maschile domina la finale Mattia Saponaro (Aqua13) con 51.04, sul podio Davide Petruzzi (RN Torino) 52.17 e Fabio Pezzotti (Fiamme Oro) 52.77.

Finale Youth: Elisa Dibellonia (CN Nichelino) 1.00.27, Riccardo Porciani (Nuoto Valdinievole) 56.35.

4×50 ostacoli, 4×50 mista, Line Throw

Nella staffetta a ostacoli vittoria con record italiano per entrambe le formazioni della In Sport, il quartetto femminile Pasquino, Fabretti, Ongaro, Pirovano con 1.50.81, argento per la Virtus Buonconvento in 1.53.87 e bronzo per Fiamme Oro in 1.56.27. Il team maschile composto da Brugnoni, Locchi, D’Ippolito, Marchese chiude in 1.38.41 precedendo Gorizia Nuoto e Fiamme Oro (1.38.68 e 1.40.82).

Passiamo alla staffetta mista, al femminile ancora dominio In Sport alla vittoria in 1.41.79 (Pasquino, Fabretti, Pirovano, Piovani), davanti a Fiamme Oro e Virtus Buonconvento (1.43.05 e 1.43.76), al maschile colpaccio della SA-FA 2000 Torino – Mancardo E, Vivalda A, Mancardo L, Vivalda D – che stabilisce il nuovo record italiano in 1.29.05 precedendo di soli 13 centesimi la In Sport e la Gorizia Nuoto bronzo in 1.30 netti.

Il titolo line throw va alla coppia Fiamme Oro Gaia Bacile – Silvia Meschiari che chiude la prova in 16.77, davanti a Amici Nuoto Riva e Domar SC; al maschile vittoria di misura dello SC Noale con Alexandru Mihalache – Alessio Zuccherato oro in 12.05 davanti a Fiamme Oro 12.55 e Marina Militare 14.52.

Orano 2022 | D1: oro per Franceschi. Rivolta e Mora d’argento

La XIX edizione dei Giochi del Mediterraneo è ospitata da Orano, Algeria, nell'Oran Olympic Swimming Pool. La spedizione italiana, molto numerosa e qualitativa, è subito alla caccia di medaglie: vediamo com'è andato il primo pomeriggio di finali.50 SL DONNE La prima...

Training Lab, l’Analisi Tecnica di Budapest 2022. Un Nuoto sempre più globale e sorprendente

Si è appena conclusa la 19ª edizione dei Campionati Mondiali di Nuoto svolti in una piscina come la Duna Arena di Budapest, che è diventata uno dei teatri più importanti del nuoto mondiale almeno negli ultimi cinque anni. Una manifestazione inaspettata dopo lo...

Fatti di nuoto Weekly: previsioni Mondiali… verificate

Torna Fatti di nuoto weekly la rubrica che, come voi, non si è ancora ripresa dalla sbornia Mondiale. Vi mancano già batterie e finali ogni giorno, risultati su risultati da leggere e commentare? Ho una buona notizia per voi: tra due giorni iniziano i Giochi del...

Swim Stats, Budapest 2022 | Tutti i Numeri dei Mondiali del Nuoto

Rispondiamo subito alla prima domanda, la più facile: che Mondiale è stato per l’Italia? Il migliore di sempre. Mai la Nazionale azzurra aveva vinto 5 ori, mai aveva conquistato 9 medaglie - ad un certo punto erano addirittura 10, poi Ress è stato reinserito come...

Budapest 2022 | Intervista a Gregorio Paltrinieri Campione del Mondo nei 1500 stile

Direttamente dalla Duna Arena, queste le parole di Gregorio Paltrinieri a margine del suo ritorno alla vittoria Mondiale nei 1500 stile libero con il nuovo record europeo di 14'32"80.Sono molto contento di essere il più vecchio vincitore dei 1500 e di averli vinti tre...

Budapest 2022 | Finali D8: Oro Paltrinieri e la 4×100 mista, Argento Pilato

Il Mondiale di Budapest è giunto al suo atto finale, l'ultimo pomeriggio di gare e di speranze per un'Italia che ha svolto un ruolo da protagonista. Vediamo com'è andata!50 dorso UOMINI Lo sprint del dorso vede Justin Ress precedere il primatista del mondo Hunter...
100 manichino con pinne

Finale dominata da Lucrezia Fabretti unica sotto i 50 secondi in 49.72 davanti a Federica Volpini e Valentina Pasquino (N Canavesani) rispettivamente in 51.40 e 53.27.

Fabio Pezzotti si prende il titolo in 45.43, davanti a Mattia D’Ippolito (46.45) e Davide Vivalda (SA-FA 2000 Torino) con 46.72.

Finale Youth: Melissa Giordano (Athena SC Bracciano) 55.58, Gaetano Lubrano Lobianco (CN Posillipo) 48.50.

50 trasporto manichino

Secondo titolo dopo il misto per Helene Giovanelli che nuota il nuovo record italiano di 33.62 (prec. 33.92) precedendo Francesca Cristetti in 35.10 e Silvia Meschiari 35.52.

Anche fra i maschi seconda vittoria per Francesco Ippolito che con 28.33 mette alle sue spalle Mauro Ferro (SC Noale) 28.97 e Andrea Cocianni (Gorizia Nuoto) 29.27. Quarto a a un decimo dal podio Simone Locchi che nelle batterie ha siglato il nuovo record mondiale youth in 29.26 (prec. 29.35), sempre in batteria stesso crono per Cocianni che vale il nuovo record italiano cadetti.Finale Youth: Giulia Vetrano (CN Nichelino) 36.51, Andrea Borona (In Sport) 31.24.

200 super lifesaver

Arriva finalmente la vittoria per Paola Lanzilotti oro in 2.20.02 davanti alla compagna di squadra Francesca Cristetti (2.22.40) e Silvia Meschiari (2.23.13).

Fra gli uomini titolo per Edoardo Pirola (Acqua13) che con 2.07.02 precede Francesco Ippolito argento in 2.07.81 e Andrea Niciarelli (Fiamme Oro) 2.10.10.

Finale Youth: Gioia Mazzi (Accademia di Salvamento) 2.29.36, Francesco Corazza (In Sport) 2.14.19.

4×25 manichino, 4×50 Pool Lifesaver

Nella staffetta manichino vittoria per la Amici Nuoto Riva composta da Zanetti, Rigatti, Bortolotti, Giovanelli in 1.21.46 davanti a Rari Nantes Torino e Fiamme Oro (1.22.70 e 1.24.80), al maschile ancora In Sport con Vestri, D’Ippolito, Ponziani, Locchi vincente in 1.06.32, sul podio Gorizia Nuoto (1.07.09) e Gym Sportmania Scafati (1.07.41).

Chiusura col botto della manifestazione grazie al record mondiale della In Sport composta da Davide Marchese, Martina Laurenti, Mattia Ponziani e Lucrezia Fabretti che chiudono in 1.46.16 (prec. 1.46.37), argento per le Fiamme Oro in 1.49.36 (che ha visto la partecipazione di Marco Orsi in prima frazione come nella mista) e SA-FA 2000 Torino a completare il podio in 1.52.68.

Gran Prix Esordienti A

La classifica finale del GP Esordienti vede la vittoria di Erica Giuliani (Athena SC Bracciano) con 68 punti grazie alla vittoria del 50 pinne in 30.35 e ai due argenti nel torpedo (1.13.35) vinto da Emma Raimondi del Domar (1.12.43) e negli ostacoli (1.10.42). A due punti di distacco Viola Marsella (RN Roma Vis Nova) autrice del record italiano esordienti negli ostacoli vinti in 1.08.38, seconda a manichino (44.13) vinto da Maddalena Maderna in 43.53 e nelle pinne (32.99) a pari merito con Serena Bonfanti (In Sport) che completa il podio Esordienti con 61 punti (terza anche negli ostacoli).

Sempre sul podio Edoardo Fiorentini (Athena SC Bracciano) che si aggiudica la classifica finale con 72 punti, oro nel torpedo in 1.07.66, argento negli ostacoli (1.09.21) e nelle pinne (29.31) e bronzo nel manichino (40.88). Secondo posto per Lorenzo Rizzuto (SA-FA 2000 Torino) con 69 punti, primo nelle pinne (29.00) e doppio argento nel manichino (40.77) e nel torpedo (1.09.58). Chiude il podio generale Marco Cambi (Nuoto Valdinievole) con 56 punti e la vittoria negli ostacoli (1.06.13) e manichino in 38.79, il bronzo delle pinne (29.35) penalizzato dalla squalifica del torpedo.

Foto: Fabio Cetti | Corsia4

Share and Enjoy !

Shares