Select Page

#Lifesaving2016 Interclub youth Nuotatori Mo…ndiali

#Lifesaving2016 Interclub youth Nuotatori Mo…ndiali

La formazione di Maranello è indoor youth World Champion 2016.

I Nuotatori Modenesi sono campioni del mondo piscina, anzi si riconfermano sul gradino più alto del podio categoria youth dopo Montpellier 2014. Vicecampioni gli Amici Nuoto di Riva del Garda e terzo posto per l’Interamnia Fitness Teramo.

Arrivano solo dopo le formazioni spagnole tedesche, australiane, sudafricane, inglesi, francesi che compongono la parte alta della classifica composta da 59 squadre.

Lavoro, tanto lavoro, un secchio di programmazione, una badilata di organizzazione sono il risultato del podio tricolore ai mondiali interclub. Non da tutti viene accettato il goccio di culo. Ritengo nonostante sia refrattario al discorso fortuna ma credente al fato, che serva affinchè tutto giri per il verso giusto quindi vada tutto liscio.
Solo perché giri per come è stato programmato e in funzione delle proprie abilità, capacità e forze. Con gli agganci giusti, senza rovesciamenti di manichino senza buchi nel costume, pinne-cutter o altre disavventure. Tutti al 100% contro tutti al 100%. Serve del culo… c’è poco da fare.

Un post quasi serio per la giornata che premia il movimento delle formazioni giovanili da verificare adesso che ci si sposterà al mare e tutti gli atleti che si esprimono con lingua anglosassone tireranno fuori tutti gli attributi di cui sono forniti per ribaltare la situazione. Servirà altrettanta disciplina e palle per contrastare la riscossa.

Il vantaggio è risicato e i sudafricani di Durban potrebbero fare lo scherzo a tutti. Shelly Beach compresa, ma torniamo alla seconda giornata con la sfida al vertice Maranello-Riva che conduceva alla fine della prima giornata in vasca.

I risultati in vasca

Per recuperare tempo, spazio, e dare la logica appartenenza agli atleti le formazioni le inserirò con l’acronimo. NM per Nuotatori Modenesi, AMR per Amici Nuoto Riva, IFT Interamnia Fitness Teramo, GSM Gym Sport Mania Scafati e IW per l’Italian Wave che a spanne dovrebbe essere già una fusione piemontese difficile (per me) da collocare.

Legno di Francesca Maini (NM) nei 100 pinne e torpedo che vedono anche Sara Leonelli NM in finale A ma ottava. E’ la teramana Giulia Calistri IFT che va sul podio per il bronzo mentre il compagno Lorenzo Mattei si impone e inizia la collezione del giorno.

Doppia presenza in finale nei 100 percorso misto femminili: al 6° posto Maddalena Lonardi NM in finale A e 13ª Sara Leonelli NM che invece era in quella B. Un altro 4° posto nella finale A maschile con Guerzoni NM preceduto da Risatti ANR e D’Angelo GSM.

Dopo tanta falegnameria inizia la presenza sul podio dei Nuotatori con la staffetta trasporto manichino. All’argento tra due formazioni tedesche il quartetto con Maini, Lonardi, Corradini e Dallari che sfiora per 13 centesimi il successo. Quarti questa volta gli Amici Nuoto Riva con Spagnolo, Pesole, Morbin Giovanelli. Al maschile è la formazione di Scafati che sale sul podio per il bronzo con Formicola, Cipriano, D’Angelo e Lombardi e precede l’Interamnia di Sanlorenzo, E.Mattei, Ridolfi, L. Mattei. Ottavi i Nuotatori Guerzoni, De Vitis, Zaccarini e Lei. In finale B gli Amici N. Riva, Safa2000 e Italian Wave.

I 100 manichino con pinne ritrovano la spagnola Garcia Silva al successo con Giulia Calistri IFT bronzo. Chiude la classifica della finale A Francesca Lami NM con la compagna Lucrezia Fantuzzi in finale B e 11ª.

Ritroviamo in vetta Lorenzo Mattei IFT che vince il titolo maschile con l’altro Mattei, Emanuele, 5°. In finale B il duo targato IW Feliciangeli e Ceresoli.

Arriva la specialità delle mille attese: il superlifesaver che già nelle qualifiche vedeva le atlete molto vicine. Arrivo serrato anche in finale: Martina Dallari in 2’37.40 solo nelle ultime bracciate si arrende a Emma Henderson 2’37.02, salvandosi nel contempo dal rischio sorpasso di Jemma Smith 2’37.44 comunque al bronzo. Legno bis per Francesca Maini in 2’37.97.

Questo è la specialità, il momento, l’occasione il cui risultato rovescia la classifica e la formazione di Maranello sorpassa Riva e passa a condurre la classifica generale.

Al maschile vince per distacco l’aussie di Shelly Beach, Brad Woodward. Chi segue sono 5 italiani. Sul podio Flavio Feliciangeli IW argento e Alessandro Morbin ANR bronzo. Ai piedi ma fuori il duo Alessandro Torasso – Andrea Faccinti della Safa2000 e Emanuele Mattei IFT. In finale B Ridolfi IFT e Luca Lei NM.

Amici del Nuoto Riva

Nuova sfida tricolore nella staffetta 4x50 mista. Rivincono gli Amici Nuoto Riva con le fantastiche 4 ovvero Morbin, Spagnolo, Pesole e Giovanelli che precedono le Nuotatrici Modenesi con la formazione composta nell’occasione da Fantuzzi, Amici, Ferrari e Lami ed il team spagnolo Alcareno de salvamento. Interamnia e Italian Wave in finale B.

Si arriva quindi all’ultima staffetta maschile in cui il distacco tra le 2 formazioni è sempre ridottissimo e di 14 punti.
Il finale thrilling non ritengo si sia certamente avvertito in piscina. Un poco per la lingua poco gestibile, un poco perché ritengo che l’improvvisazione nella comunicazione non lo abbia certamente preso in considerazione oppure con effetto sorpresa non siano stati neppure comunicati gli aggiornamenti.

Interamnia Fitness Teramo

Vince la 4x50 mista maschile decisiva Interamnia Fitness Teramo e incassa io 20 punti determinanti per il sorpasso sugli spagnoli del Alcarreno de Salvamento.
Argento per i valenciani del Sirenas Catarroja, bronzo alla Gym Sport Mania di Scafati. Gli Amici Nuoto Riva che erano in finale A chiudono in settima posizione e incassano 11 punti.

Pochi per recuperare visto che in finale B i Nuotatori Modenesi con 4 atleti classe 2000/2001 quali Saporito, Lei, Farina e Guerzoni si piazzano quarti e con il 12° posto i punti acquisiti sono altri 5. Quindicesimi l’Italian Wave.

La matematica ha quindi parlato modenese e i Nuotatori vincono per la seconda volta consecutiva il titolo: 227 i punti contro i 219 degli Amici/nemici Nuoto Riva. Terzi con 197 punti come indicato poche righe fa i teramani di Interamnia Fitness che scalzano con l’ultima gara i castigliani che non avevano guadagnato l’accesso alla finale staffetta.

Dal mare… ehm

Il castello di sabbia cresce bene, grazie. Stanno già richiedendo l’abitabilità. Dico solo questo.

BMD Northcliffe AUS 606,00
Currumbin Beach Vikings AUS 453,00
Kurrawa SLSC AUS 208,00
Aqualove FRA 104,00
False Bay SLSC SAF 91,00
Rane Rosse ITA 85,00

E aggiungo che le nazioni di appartenenza le ho dovute aggiungere io …

(Foto: vaporidicloro.corsia4.it)

Ti potrebbe interessare... - clicca per apire

Report Interclub Open e Youth parte 1: LEGGI QUI

Report Day 1 Nazionali Open e Youth: LEGGI QUI

Report Day 2 Nazionali Open e Youth: LEGGI QUI

Report Day 3 Nazionali Open e Youth: LEGGI QUI

Report Day 4 Nazionali Open e Youth: LEGGI QUI

Report Master: LEGGI QUI

About The Author

ilFogliani

su vaporidicloro è ammaestratore, intrattenitore, collettore di news e risultati in Emilia Romagna. Ufficio stampa, organizzatore e appassionato di tutto.

Ultimi Tweet

?>